1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Referendum Popolari Abrogativi del 12 giugno 2022

 
 

Con decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 sono stati indetti, per domenica 12 giugno 2022, i cinque referendum popolari abrogativi ex art. 75 della Costituzione, di seguito i quesiti referendari:

 
  1. Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;
  2. Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;
  3. Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;
  4. Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;
  5. Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura

Elenco degli scrutatori effettivi e di riserva, nominati dalla Commissione Elettorale Comunale in data 19 maggio 2022

 

Esercizio del diritto di voto da parte degli elettori affetti da infermità

 

Orario di apertura della ASL ROMA 6, per il rilascio delle certificazioni agli elettori affetti da infermità: giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 giugno 2022 dalle ore 09,00 alle ore 11,00: Via Dei Castelli Romani n° 2/P stanza 76 – Pomezia

 
 

Esercizio domiciliare del voto per gli elettori positivi al COVID-19 in trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento – Decreto Legge 41 del 4 maggio 2022, art. 4 c.1

 

Limitatamente alle consultazioni referendarie dell'anno 2022, gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento per COVID-19 sono ammessi al voto presso il comune di residenza. Gli elettori interessati, devono compilare il modello di domanda predisposto in allegato e presentarlo all'Ufficio Elettorale del Comune di Pomezia da Giovedì 2 giugno (10° giorno precedente alla votazione) a Martedì 7 giugno(5° giorno precedente alla votazione). Alla domanda, nella quale si attesta la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio e recante l'indirizzo completo di questo, vanno allegati:

- Copia della tessera elettorale;
- Copia di un valido documento di identità;
- Idonea Certificazione Sanitaria rilasciata da un Funzionario Medico Legale designato degli organi dell’Azienda Sanitaria Locale RMH - Sede di Pomezia - Via Dei Castelli Romani, 2P , in data non anteriore al quattordicesimo giorno antecedente la data della votazione (domenica 29 maggio) , che attesti l'esistenza delle condizioni di cui al comma 1, dell’art. 3, D.L. 103/2020.

 

Convocazione dei comizi

 

Voto degli elettori teporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche o dei familiari conviventi

 

Gli elettori italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione referendaria del 12 giugno 2022, possono produrre espressa opzione - valida esclusivamente per la medesima consultazione elettorale alla quale si riferisce - per esercitare il voto per corrispondenza.
L’opzione dovrà pervenire al comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali entro e non oltre il trentaduesimo giorno antecedente la data delle elezioni, e cioè entro l’11 maggio 2022 (art. 4-bis della legge 27 dicembre 2001, n. 459, inserito dalla legge 6 maggio 2015, n. 52, e di recente modificato dall’art. 6, comma 2, lettera a), della legge 3 novembre 2017, n. 165).

Per l’esercizio dell’opzione potrà essere utilizzato il modello allegato, riprodotto in formato accessibile ed editabile.

Scadenza termine per presentare opzione: 11 maggio 2022

 
 

Criteri per la nomina degli scrutatori

 

La C.E.CO. (Commissione Elettorale del Comune) di Pomezia per la nomina degli scrutatori titolari e supplenti adotta il  "Metodo del Sorteggio Telematico " secondo le modalità contenute nel presente codice.   Gli elettori del Comune di Pomezia, che siano già iscritti all'Albo Unico degli Scrutatori di Seggio Elettorale pubblicato entro il 15 gennaio di ogni anno , interessati a svolgere le funzioni di scrutatore per le prossime consultazioni elettorali,  possono dare la propria disponibilità attraverso la compilazione dell' apposita dichiarazione allegata. 

La dichiarazione deve pervenire, entro e non oltre il 16 maggio 2022, nelle seguenti modalità:

- Cartacea
Ufficio Protocollo del Comune, Piazza indipendenza 1 – Pomezia (negli orari di apertura riportati sul Sito Istituzionale dell’Ente)

- Digitale
elettorale@pec.comune.pomezia.rm.it (solo per gli utenti in possesso di PEC) ufficio.elettorale@comune.pomezia.rm.it

 
 

Albo degli scrutatori

 

Elettori Residenti all'Estero

 

Termini e modalità di esercizio dell'opzione degli Elettori Residenti all'Estero per il voto in Italia.

In occasione dei REFERENDUM POPOLARI del 12 giugno 2022, gli Elettori Italiani Residenti all'Estero, ai sensi della Legge 27 dicembre 2001, n. 459 e al D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza. La predetta normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori - i cui nominativi vengono inseriti d'ufficio nell'elenco degli elettori residenti all'estero - fa comunque salva la possibilità dei medesimi elettori di optare per il voto in Italia, da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa. L'opzione è valida solo per una consultazione elettorale. Conseguentemente la scelta di votare in Italia eventualmente espressa in occasione di precedenti consultazioni ha esaurito ogni efficacia.

Pertanto chi intende votare in Italia, dovrà far pervenire al consolato competente per residenza un'apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione.

La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e DEVE essere fatta pervenire (tramite consegna a mano o per invio postale o telematico, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore) all’Ufficio consolare competente NON OLTRE il 17 aprile 2022 (10° giorno successivo alla pubblicazione del decreto del Presidente della Repubblica di indizione dei referendum: art. 4, commi 2 e 3, della Legge n. 459/2001 e art. 4, comma 5, del D. P. R. n. 104/03). Pertanto, qualora esso venga inviato per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

Si allega a titolo orientativo, un apposito modulo d'opzione che gli elettori residenti all'estero potranno utilizzare o prendere come riferimento per formulare l'opzione per l'esercizio del voto in Italia.

 
 

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione

 

Ai sensi all'art. 1 del decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009, n. 46, in materia di ammissione al voto domiciliare, gli elettori affetti da grave infermità, che non possono allontanarsi dal proprio domicilio, possono, in occasione delle consultazioni elettorali, esercitare il proprio diritto di voto presso la loro abitazione. Possono essere ammessi al voto domiciliare, oltre agli elettori affetti da gravissime infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, anche gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi previsti dall'art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale). Si rammenta inoltre che in occasione di consultazioni referendarie, le disposizioni sul voto domiciliare sono consentite anche se la dimora indicata dall’elettore sia ubicata in un comune del territorio nazionale diverso da quello di iscrizione elettorale.

COME FARE  Gli interessati devono compilare il modello di domanda predisposto in allegato e presentarlo all'Ufficio Elettorale del Comune di Pomezia da Martedì  3 maggio (40° giorno precedente alla votazione) a Lunedì 23 maggio (20° giorno precedente alla votazione). Tuttavia, in un’ottica di garanzia del diritto di voto, compatibilmente con le esigenze organizzative del comune, potrebbero essere valutate anche istanze successivamente pervenute.
Alla domanda vanno allegati:

- Copia della tessera elettorale;
- Copia di un valido documento di identità;

Idonea Certificazione Sanitaria rilasciata da un Funzionario Medico Legale designato degli organi dell’Azienda Sanitaria Locale RMH - Sede di Pomezia - Via Dei Castelli Romani, 2P.

 

 

Informazioni

 

Per ogni chiarimento, è possibile contattare l'Ufficio Elettorale del Comune di Pomezia:

tel.: 0691146415 - 0691146434 – 0691146313 – 0691146402
e-mail: ufficio.elettorale@comune.pomezia.rm.it

L'Ufficio Elettorale, è ubicato in Piazza San Benedetto da Norcia - Palazzo Anagrafe, orario di apertura al pubblico:

- dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00
- martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15.15 alle ore 17.15



Ultimo Aggiornamento: 20 Maggio 2022

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it