1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

MARZO

31-03-21 Emergenza Coronavirus, da giovedì 1* aprile al via prenotazioni vaccini per la fascia d'età 67-66

Si informa la cittadinanza che da giovedì 1* aprile partiranno le prenotazioni per la fascia d'età 67 - 66 (nati 1954 e 1955).

Prenotazioni su:https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/welcome

Tutte le informazioni su:https://www.salutelazio.it/vaccinazione-covid-19-fasce-eta


30-03-21Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: salgono a 413 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 2.553. Il cordoglio dell'Amministrazione per due cittadine decedute

Salgono a 413 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 15 ricoverati presso strutture ospedaliere e 398 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.553. Sono 14 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di due concittadine di 63 e 85 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alle famiglie e agli amici delle nostre concittadine scomparse”.

Da inizio pandemia sono 32 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.


30-03-21 Emergenza Coronavirus, ASL RM6: prolungata fino al 30 aprile la campagna di test antigenici rapidi per studenti, estesa a tutto il personale scolastico

Prosegue fino al 30 aprile la campagna di test antigenici rapidi dedicata al mondo della scuola. I test, gratuiti, sono a disposizione di tutti gli studenti tra i 13 e i 19 anni. La campagna si rivolge anche a tutti gli operatori scolastici (personale docente e non docente, educatori dei servizi per l'infanzia) di tutte le scuole di ogni ordine e grado, statali, paritarie e non.

Per la prenotazione è sufficiente inserire il codice fiscale sul sistema prenota-drive, non è richiesta la ricetta medica. Basterà cliccare al link: https://coronavirus.aslroma6.it/covid19/drivein.jsf


29-03-21 Emergenza Coronavirus, dal 30 marzo Lazio in zona ARANCIONE. PASQUA ZONA ROSSA

Da martedì 30 marzo la Regione Lazio passa in zona ARANCIONE. Ecco le principali misure in vigore:

- spostamenti consentiti ESCLUSIVAMENTE per compravate esigenze di lavoro, salute o necessità;
- APERTI i negozi al dettaglio;
- APERTE le attività inerenti i servizi alla persona;
- CHIUSI i ristoranti, resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto;
- APERTI i bar solo per asporto;
- SOSPESO il servizio di apertura al pubblico di musei e altri luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione.

Si ricorda l'utilizzo obbligatorio della mascherinae il divieto di assembramento.

Il 3, 4 e 5 aprile 2021, su tutto il territorio nazionale, si applicheranno le restrizioni previste per la zona ROSSA.


25-03-21 Emergenza Coronavirus, da sabato 27 marzo al via prenotazioni vaccini per la fascia d'età 69-68

Si informa la cittadinanza che da sabato 27 marzo alle 00:00 partiranno le prenotazioni per la fascia d'età 69 - 68 (nati 1952 e 1953).

Prenotazioni su: https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/welcome

Tutte le informazioni su: https://www.salutelazio.it/vaccinazione-covid-19-fasce-eta


23-03-21 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: scendono a 363 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 2.483. Il cordoglio dell'Amministrazione per tre cittadini deceduti

Scendono a 363 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 22 ricoverati presso strutture ospedaliere e 341 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.483.Sono 13 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di tre concittadini, due donne e un uomo, rispettivamente di 87, 82 e 77 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alle famiglie e agli amici dei nostri concittadini scomparsi”.

Da inizio pandemia sono 30 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.


23-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, Regione Lazio in ZONA ROSSA. Ridotte le rette di mensa, trasporto scolastico e asili nido per i giorni di chiusura scuole. Ecco tutte le misure attive sul territorio

Si ricorda che – come deliberato dalla Giunta comunale lo scorso 15 marzo in occasione del passaggio della Regione Lazio in ZONA ROSSA – le rette di mensa, trasporto scolastico e asili nido sono state RIDOTTE per i giorni non fruiti a causa dell’emergenza Covid.

La decisione prevede una decurtazione del 65% della retta dovuta da ciascun utente per il mese di marzo, applicata per il periodo di chiusura 15-29 marzo. Gli uffici preposti provvederanno a emettere nei prossimi giorni i nuovi bollettini. Per coloro che hanno versato anticipatamente le rette si procederà a compensazione, ovvero al rimborso, entro il 31 maggio 2021.

“Vogliamo supportare concretamente le famiglie – ha spiegato l’Assessora Miriam Delvecchio – provvedendo a ridurre di una quota proporzionale le rette mensili di refezione, trasporto scolastico e nido comunale per il periodo di chiusura delle scuole, ossia dal 15 al 29 marzo. Gli uffici preposti, che ringraziamo per l’impegno quotidiano, provvederanno a emettere nei prossimi giorni i nuovi bollettini, aggiornati con la decurtazione prevista. Tali riduzioni si applicheranno anche qualora fosse prevista un’ulteriore sospensione delle attività didattiche in presenza”.

Ecco di seguito riepilogate le principali misure attive sul nostro territorio:

TRIBUTI E SERVIZI LOCALI

•    PARCHEGGI A PAGAMENTO: strisce blu sospese fino al 6 aprile 2021
•    NIDI COMUNALI, MENSA E TRASPORTO SCOLASTICO: verrà scalata in forma automatica la quota per mancato utilizzo del servizio

MERCATI
Consentiti ESCLUSIVAMENTE banchi alimentari, fiori e produttori agricoli

UFFICI COMUNALI
Chiusi al pubblico. Aperti esclusivamente, PREVIO APPUNTAMENTO, per le attività indifferibili

PARCHI PUBBLICI
Aperti al pubblico PREVIO divieto di assembramento e in prossimità della propria abitazione

GIARDINO 0-3 ANNI
Aperto tutti i giorni, inclusa la domenica, presso l'asilo nido Piccole Orme negli orari 8.30-12.30 e 15.00-18.00


19-03-21 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia,il cordoglio dell'Amministrazione per due concittadini deceduti

E' pervenuta la notizia della scomparsa di due cittadini di Pomezia, due uomini di 60 e 71 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alle famiglie e agli amici dei nostri concittadini scomparsi”.

Da inizio pandemia sono 27 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.


18-03-21 Pomezia, al via da domani l’apertura di un giardino pubblico dedicato ai bambini 0-3 anni

Un giardino pubblico dedicato, dove i bambini più piccoli potranno giocare in piena sicurezza. Dopo il risultato positivo registrato lo scorso anno, la Giunta comunale di Pomezia ha riprogrammato l’apertura regolamentata di un’area pubblica attrezzata per i bimbi fino a 3 anni: uno spazio dedicato ai più piccoli, che potranno giocare in piena sicurezza sotto la supervisione di genitori e accompagnatori.

La struttura, individuata presso l’asilo nido comunale Piccole Orme, potrà essere utilizzata a partire da domani, tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 inclusa la domenica, con obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un altro adulto familiare, anche non parente.

“Abbiamo sperimentato questo servizio durante il lockdown – ha spiegato l’Assessora Miriam Delvecchio – rispondendo in maniera concreta alle esigenze delle famiglie con figli da 0 a 3 anni. Ora che la Regione Lazio si colloca in zona rossa abbiamo deciso di riproporlo pensando ai nostri cittadini più piccoli, che potranno scoprire l’ambiente circostante e giocare all’area aperta con il supporto delle attrezzature presenti, continuando a frequentare in piena sicurezza un posto che percepiscono come familiare”.

“Vogliamo dedicare uno spazio ad hoc ai bambini più piccoli – ha aggiunto il Sindaco Adriano Zuccalà – dove possono muovere i primi passi in totale sicurezza. Mi appello al senso civico e alla responsabilità dei miei concittadini: facciamo fare attività ai piccoli all’aria aperta ma impegniamoci tutti a rispettare le regole. Ricordo che alla luce della situazione specifica di Pomezia, e la possibilità di fare attività fisica solo in prossimità della propria abitazione, abbiamo deciso di mantenere aperti i parchi pubblici, sempre mantenendo il divieto di assembramento, in modo da distribuire l’utenza in più punti possibile”.

Sarà responsabilità del genitore/accompagnatore rispettare il distanziamento fisico e, in caso di bambini con patologie, garantirne il controllo diretto.


16-03-21 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: salgono a 381 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 2.359. Il cordoglio dell'Amministrazione per una cittadina deceduta

Salgono a 381 i cittadini attualmente positivi al Covid-19nel Comune di Pomezia, di cui 22 ricoverati presso strutture ospedaliere e 359in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.359.Sono 14 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di una concittadina di 82 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il SindacoAdriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici della nostraconcittadina scomparsa”.

Da inizio pandemia sono 25 le morti per Covid nel Comune diPomezia.


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, da oggi Lazio in zona ROSSA. Ecco tutte le misure attive sul territorio

Con ordinanza del Ministero della Salute, da oggi lunedì 15 marzo la Regione Lazio passa in zona ROSSA. Ecco le principali misure attive sul nostro territorio (seguiranno aggiornamenti):

TRIBUTI E SERVIZI LOCALI
•    PARCHEGGI A PAGAMENTO: strisce blu sospese fino al 6 aprile 2021
•    MENSA E TRASPORTO SCOLASTICO: verrà scalata in forma automatica la quota per mancato utilizzo del servizio

MERCATI
Consentiti ESCLUSIVAMENTE banchi alimentari, fiori e produttori agricoli

UFFICI COMUNALI
Chiusi al pubblico. Aperti esclusivamente, PREVIO APPUNTAMENTO, per le attività indifferibili

PARCHI PUBBLICI
Aperti al pubblico PREVIO divieto di assembramento e in prossimità della propria abitazione

BUONI SPESA
Le richieste possono essere presentate ENTRO E NON OLTRE il termine perentorio delle ore 20.00 del 22 marzo

SPOSTAMENTI E DISPOSITIVI DI SICUREZZA
Spostamenti consentiti ESCLUSIVAMENTE per compravate esigenze di lavoro, salute o necessità. Munirsi di AUTOCERTIFICAZIONE.
OBBLIGO di indossare la mascherina e di mantenere il distanziamento sociale.

“Da oggi la nostra Regione si colloca nell’area ROSSA, quella di maggior rischio – ha evidenziato il Sindaco Adriano Zuccalà – La Polizia locale, in sinergia con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio, continuerà la sua azione di controllo per verificare il rispetto delle regole. Vista la situazione specifica di Pomezia, e la possibilità di fare attività fisica solo presso la propria abitazione, abbiamo deciso di mantenere aperti i parchi pubblici, sempre mantenendo il divieto di assembramento, in modo da distribuire l’utenza in più punti possibile. Confido pertanto nel senso di responsabilità dei nostri concittadini nel rispettare le prescrizioni in vigore e cercare di arginare il contagio: evitiamo gli assembramenti e indossiamo sempre correttamente la mascherina. La campagna vaccinale è l’unico strumento che ci consente di superare questa fase difficile, per questo ringrazio la nostra ASL RM6 per l’impegno quotidiano e ricordo a tutti che sul sito regionale Salute Lazio è possibile prenotare la somministrazione per fasce d’età”.

Vi ricordiamo che il Comune di Pomezia ha aperto un conto corrente bancario dedicato all'emergenza Coronavirus. Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall'Italia sia dall'Estero utilizzando le seguenti coordinate bancarie: IT28 E 05034 22000 000000004160


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, chiuso al pubblico lo sportello Ufficio Gestione del Patrimonio

Si informa la cittadinanza che a partire da oggi, lunedì 15 marzo 2021, sono sospese le prenotazioni e gli appuntamenti riguardante lo sportello Ufficio Gestione del Patrimonio

Per urgenze (diverse dalle attività di sportello), contattare il numero 06 91146 347 o scrivere a ufficio.patrimonio@comune.pomezia.rm.it


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, Biblioteca comunale: attivo SU PRENOTAZIONE servizio di prestito diretto

Si informa la cittadinanza che rimane attivo il servizio di prestito diretto (ritiro e restituzione) all'interno della Biblioteca comunale di Pomezia “Ugo Tognazzi”. Ogni utente può prenotare i propri libri contattando la struttura telefonicamente ai numeri 06 91146288 - 06 9111768.


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, chiuso al pubblico l'Ufficio Tributi

Si informa la cittadinanza che a partire da domani, martedì 16 marzo 2021, e fino a nuove disposizioni l'Ufficio Tributi rimarrà chiuso al pubblico.


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, chiuso al pubblico lo sportello SUE. Assicurati esclusivamente gli accessi per attività CTU tribunali e similari previo appuntamento

Si informa la cittadinanza che a partire da oggi, lunedì 15 marzo 2021, SONO SOSPESI gli appuntamenti riguardanti lo sportello SUE e i servizi di utenza altre attività.

Verranno assicurati, previo appuntamento, esclusivamente gli accessi per attività per CTU tribunali e/o similari.


15-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, chiusi al pubblico gli sportelli dei servizi Anagrafici. Assicurati servizi indifferibili previo appuntamento

Si informa la cittadinanza che a partire da oggi, lunedì 15 marzo 2021, e fino al 29 marzo (fatte salve nuove disposizioni) SONO CHIUSI AL PUBBLICO
gli sportelli dei SERVIZI ANAGRAFICI (rilascio CIE, Atti Notori, Certificati Storici, Certificato Anagrafico Morte, richiesta cambio di Residenza o di Abitazione).

Verranno assicurati, previo appuntamento, esclusivamente i seguenti servizi indifferibili:
Servizi di Stato Civile limitatamente alle:
dichiarazioni di nascita e morte, pubblicazione matrimoni.

Per le prenotazioni contattare i numeri: 06-91146417, 06-91146454, 06-91146419 e 06-91146455

Si informa che resteranno sempre attivi per via telematica o via mail i seguenti servizi:
- cambio di residenza/domicilio: la richiesta dovrà essere inoltrata via mail seguendo le modalità d’invio pubblicate
sul sito istituzionale;
- certificazioni anagrafiche varie (tranne le storiche): i certificati vengono rilasciati con timbro digitale utilizzando il Portale dei servizi anagrafici raggiungibile dal menu “Servizi on line” del sito istituzionale del Comune.

SI COMUNICA CHE DAL 15/03/2021 IL SISTEMA INFORMATICO DI PRENOTAZIONE DEI SERVIZI ANAGRAFICI E’ SOSPESO

GLI UTENTI CHE HANNO GIA’ PRENOTATO UN APPUNTAMENTO DAL 15 AL 29 MARZO PER GLI SPORTELLI ANAGRAFICI (rilascio CIE, Atti Notori, Certificati Storici, Certificato Anagrafico Morte, richiesta cambio di Residenza o di Abitazione) SARANNO CONTATTATI PER RIDEFINIRE TEMPI E MODALITA’ PER UN SUCCESSIVO APPUNTAMENTO NEL RISPETTO DELLA PRIORITA’ ACQUISITA.


13-03-21 Emergenza Coronavirus. Da lunedì Lazio in zona ROSSA

Da lunedì 15 marzo la Regione Lazio passa in zona ROSSA. Ecco le principali misure in vigore:

- spostamenti consentiti ESCLUSIVAMENTE per compravate esigenze di lavoro, salute o necessità;
- CHIUSI i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole;
- CHIUSI i mercati di generi non alimentari;
- sono SOSPESE le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità;
- CHIUSA l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto;
- CHIUSE le attività inerenti i servizi alla persona;
- SOSPESE le attività sportive anche se svolte nei centri sportivi all’aperto;
- consentito svolgere individualmente attività motoria (passeggiate) in prossimità della propria abitazione,
- consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale;
- sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia, le attività scolastiche di ogni ordine e grado si svolgono ESCLUSIVAMENTE con modalità a distanza;
- SOSPESO il servizio di apertura al pubblico di musei e altri luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione.

Si ricorda l'utilizzo obbligatorio della mascherina e il divieto di assembramento. Autocertificazione obbligatoria per gli spostamenti.

Le misure della zona ROSSA si applicheranno anche per i giorni di Pasqua: sabato 3, domenica 4 e lunedì 5 aprile.


11-03-21 Emergenza Coronavirus, prima dose di vaccino a Pomezia per tutti gli agenti di Polizia Locale

Si è conclusa oggi a Pomezia la prima parte della campagna di vaccinazione antiCovid del corpo di Polizia locale. Tutti gli agenti, 52 in totale, hanno ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca.

“Siamo orgogliosi della piena partecipazione del nostro corpo di Polizia locale alla campagna di vaccinazione antiCovid – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Voglio ringraziare tutti i nostri agenti, in prima linea dall'inizio della pandemia, e il Comandante Angelo Pizzoli, per il loro lavoro quotidiano a servizio della Città”.


09-03-21 Aggiornamento a Pomezia: scendono a 330 i casi positivi, 2.298 i cittadini guariti. Un anno di Covid-19, il Sindaco Zuccalà: “Non abbassiamo la guardia, rispettare le norme di sicurezza”

Scendono a 330 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 21 ricoverati presso strutture ospedaliere e 309 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.298. Sono 20 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Da inizio pandemia sono 24 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.

“È trascorso ormai un anno dall’inizio della pandemia sanitaria legata alla diffusione del Covid-19: un virus insidioso e letale che continua a mietere vittime ogni giorno – ha sottolineato il Sindaco Adriano Zuccalà –. In Italia abbiamo superato la soglia dei 100mila morti, un dato allarmante che deve spingerci a non abbassare la guardia e a continuare a rispettare le prescrizioni in vigore: uso della mascherina e distanziamento sociale. Non dobbiamo consentire alla rabbia, alla frustrazione o alla paura di prendere il sopravvento, dobbiamo continuare a essere responsabili, per noi stessi e per i nostri cari. Perché solo se siamo uniti possiamo vincere questa battaglia.
Da inizio pandemia – conclude il Primo Cittadino – abbiamo stanziato oltre 1,6 milioni di euro per far fronte all’emergenza sotto forma di contributi per i cittadini in difficoltà e riduzione di tributi per le attività commerciali chiuse. Anche per il 2021 confermiamo uno stanziamento di oltre 700mila euro, garantendo così alcuni importanti interventi a supporto di chi ha più bisogno”.

Per le famiglie in difficoltà, si ricorda che fino al 22 marzo sarà possibile presentare richiesta per beneficiare di un Buono spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da utilizzarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali del territorio di residenza. Qui tutte le informazioni: http://www.comune.pomezia.rm.it/buonispesa_famiglie


03-03-2021 Il Presidente Mario Draghi ha firmato ieri 2 marzo il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che detta le misure di contrasto alla pandemia e di prevenzione del contagio da COVID-19. Il DPCM sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021 e conferma, fino al 27 marzo, il divieto già in vigore di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, con l’eccezione degli spostamenti dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità.

Di seguito una sintesi delle principali novità e delle misure confermate.

ZONE BIANCHE
Nelle zone bianche, si prevede la cessazione delle misure restrittive previste per la zona gialla, pur continuando ad applicarsi le misure anti-contagio generali (come, per esempio, l’obbligo di indossare la mascherina e quello di mantenere le distanze interpersonali) e i protocolli di settore.
Restano sospesi gli eventi che comportano assembramenti (fiere, congressi,discoteche e pubblico negli stadi). Si istituisce un “tavolo permanente” presso il Ministero della salute, con i rappresentanti delle regioni interessate, del Comitato tecnico-scientifico e dell’Istituto superiore di sanità, per monitorare gli effetti dell’allentamento delle misure e verificare la necessità di adottarne eventualmente ulteriori.

SCUOLA
Zonerosse – Dal 6 marzo, si prevede nelle zone rosse la sospensione dell’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Zonearancioni e gialle
– I Presidenti delle regioni potranno disporre la sospensione dell’attività scolastica:
1.nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti;
2.nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100 mila abitanti nell’arco di 7 giorni;
3.nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.

MUSEI,TEATRI, CINEMA E IMPIANTI SPORTIVI
Nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendo un afflusso controllato. Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabato e nei giorni festivi.
Dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sedere preassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. La capienza non potrà superare il 25% di quella massima, fino a 400 spettatori all’aperto e 200 al chiuso per ogni sala. Restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici.

ATTIVITÀ COMMERCIALI

In tutte le zone è stato eliminato il divieto di asporto dopo le ore 18 per gli esercizi di commercio al dettagliodi bevande da non consumarsi sul posto.

SERVIZI ALLA PERSONA

Nelle zone rosse, saranno chiusi i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri e centri estetici.

SPOSTAMENTI DA E PER L’ESTERO

Si amplia il novero dei Paesi interessati della sperimentazione dei voli cosiddetti “COVID tested”.
A chi è stato in Brasile nei 14 giorni precedenti è consentito l’ingresso in Italia anche per raggiungere domicilio, abitazione o residenza dei figli minori.

TAVOLO DI CONFRONTO CON LE REGIONI

È istituito un tavolo di confronto presso il Ministero della salute, con componenti in rappresentanza dell’Istituto superiore di sanità, delle regioni e delle province autonome, del Ministro per gli affari regionalie le autonomie e del Comitato tecnico-scientifico, con il compito di procedere all’eventuale revisione o aggiornamento dei parametri per la valutazione del rischio epidemiologico, in considerazione anche delle nuove varianti.

 
 

02-03-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, salgono a 334i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota2.192. Il cordoglio dell'Amministrazioneper un cittadino deceduto

Salgono a 334 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 20 ricoverati presso strutture ospedaliere e 314 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.192. Sono 12 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di un concittadino di 68 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici del nostro concittadino scomparso”.

Da inizio pandemia sono 24 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.

 

FEBBRAIO

27-02-21Emergenza Coronavirus a Pomezia, il Sindaco firma ordinanza di chiusura dell'ISS Largo Brodolini fino al 13 marzo

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appena firmato un'ordinanza che dispone la sospensione di ogni attività all’interno dell'Istituto d'Istruzione Superiore Statale “LARGO BRODOLINI” da oggi 27 febbraio e fino al 13 marzo 2021 compreso. La decisione arriva su richiesta della Asl di competenza, a seguito dei numerosi casi d'infezione da Covid-19 registrati negli ultimi giorni in diverse classi della scuola.

“Una misura precauzionale – spiega il Primo Cittadino – visto il numero di classi poste in quarantena per i casi di positività registrati, a tutela della salute e della sicurezza di studenti, docenti e personale scolastico. Per le prossime due settimane tutte le attività scolastiche saranno svolte a distanza”.




23-02-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, scendono a 3
20 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota2.009. Il cordoglio dell'Amministrazioneper una cittadina deceduta

Scendono a 320 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 12 ricoverati presso strutture ospedaliere e 308 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.009. Sono 20 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di una concittadina di 69 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici della nostra concittadina scomparsa”.

Da inizio pandemia sono 23 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.

 
 

23-02-21 Emergenza Coronavirus, pagamenti pensione marzo-aprile Poste Italiane

Per i mesi di marzo e aprile l'anticipo delle riscossioni presso gli Uffici postali avverrà rispettivamente dal 23 febbraio al 1 marzo e dal 26 marzo al 1 aprile 2021. Di seguito si riporta il dettaglio dei calendari, con suddivisione alfabetica dei cognomi

 
 

23-02-21 Emergenza Coronavirus, prorogato al 27 marzo il divieto di mobilità tra Regioni


Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato ieri un decreto-legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. In considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica, il decreto dispone la prosecuzione, fino al 27 marzo 2021, su tutto il territorio nazionale, del divieto di spostarsi tra diverse Regioni o Province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute. Resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute.

Gli spostamenti verso abitazioni private abitate restano invece consentiti, tra le 5.00 e le 22.00, in zona gialla all’interno della stessa Regione e in zona arancione all’interno dello stesso Comune, fino a un massimo di due persone, che possono portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale) e le persone conviventi disabili o non autosufficienti.

Nelle zone arancioni, per i Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, sono consentiti gli spostamenti anche verso Comuni diversi, purché entro i 30 chilometri dai confini.


16-02-21
Emergenza Coronavirus a Pomezia, scendono a 340i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.938

Scendono a 340 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 14 ricoverati presso strutture ospedaliere e 326 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.938. Sono 24 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


09-02-21
Emergenza Coronavirus a Pomezia, scendono a 353 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.807

Scendono a 353 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 14 ricoverati presso strutture ospedaliere e 339 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.807. Sono 32 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

La ASL RM6 informa inoltre che proseguono le somministrazioni del vaccino anti Covid-19 agli over 80 presso l’Ospedale dei Castelli e presso i punti vaccinali individuati sul territorio della ASL RM6 per questa campagna di vaccinazione:  Presidio ospedaliero Anzio-Nettuno, Ospedale San Sebastiano di Frascati e Ospedale Paolo Colombo di Velletri. Ad oggi sono state somministrate circa 17.400 dosi di vaccino di cui 8.950 prime dosi e 7853 seconde dosi presso i punti vaccinali, l’Ospedale dei Castelli, strutture accreditate e Rsa del territorio. Circa 600 vaccinazioni (300 prime dosi e 300 seconde dosi) sono state effettuate presso il centro vaccinale del Regina Apostolorum.


03-02-21 Emergenza Coronavirus, ASL RM6: prolungata fino al 31 marzo la campagna di test antigenici rapidi per studenti, estesa a tutto il personale scolastico

Prosegue fino al 31 marzo la campagna di test antigenici rapidi dedicata al mondo della scuola. I test, gratuiti, sono a disposizione di tutti gli studenti tra i 13 e i 19 anni ed è stata estesa a tutti gli operatori scolastici (personale docente e non docente) di tutte le scuole di ogni ordine e grado, statali, paritarie e non.

Basterà prenotare al link: https://coronavirus.aslroma6.it/covid19/drivein.jsf
​​- inserendo nel campo note il nome della scuola
- non è necessario dotarsi di ricetta dematerializzata (campo non obbligatorio nella prenotazione)
- per i docenti è nece​ssario dotarsi di attestazione del lavoro rilasciata dal dirigente scolastico da presentare al drive-in dedicato (Albano Ex Ospedale San Giuseppe o Anzio Villa Albani)


02-02-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, scendono a 383 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.672. Il cordoglio dell'Amministrazione per una cittadina deceduta

Scendono a 383 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 15 ricoverati presso strutture ospedaliere e 368 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.672. Sono 37 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di una concittadina di 88 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici della nostra concittadina scomparsa”. A seguito di un aggiornamento della piattaforma da parte della ASL, da inizio pandemia sono 22 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.


01-02-21 Emergenza Coronavirus, Salute Lazio: al via dalle ore 12.00 le prenotazioni per il vaccino over80

Si informa la cittadinanza che a partire dalle ore 12.00 di oggi, lunedì 1* febbraio, sarà possibile prenotare la somministrazione del vaccino anti-Covid per gli over80 on line sul sito prenotavaccino-covid.regione.lazio.it. Le somministrazioni dei vaccini partiranno da lunedì 8 febbraio.

GENNAIO


29-01-21 Emergenza Coronavirus, Lazio in zona GIALLA. Le misure in vigore dall'1 febbraio

Il Ministro della Salute ha firmato una nuova ordinanza che colloca, a partire da lunedì 1* febbraio, il Lazio si colloca nell'area GIALLA. 

Di seguito le principali misure in vigore da lunedì:

- Ristoranti e bar aperti fino alle ore 18.00. Possibilità di asporto fino alle ore 22.00 e consegna a domicilio senza limiti di orario.

- Negozi e altre attività commerciali aperti, anche all'interno dei centri commerciali.

- Coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.


28-01-21 Emergenza Coronavirus, Salute Lazio: Vaccino over80, tutte le info per la prenotazione

Quando e dove fare il vaccino?
Le prenotazioni partiranno dal 1* febbraio on line sul sito prenotavaccino-covid.regione.lazio.it e le somministrazioni dei vaccini partiranno da lunedì 8 febbraio.
Quanti sono i punti vaccinali?
Sono 85 i punti vaccinali suddivisi in tutte le ASL in modo proporzionale alla popolazione e secondo una logica di prossimità.
Chi può fare il vaccino?
Potranno prenotarsi tutti gli #over80, compresi coloro che compiranno gli anni nel corso del 2021.
Come prenoto la seconda dose?
Prenotando la prima dose viene automaticamente prenotata anche la seconda dose.
Può prenotare qualcuno al mio posto?
Potranno prenotare anche i familiari, è sufficiente inserire il codice fiscale e selezionare il punto di somministrazione e la prima data utile disponibile.  
E se dimentico l'appuntamento?
72 ore prima dell’appuntamento verrà inviato un sms  per ricordare data e luogo della somministrazione

NUMERO PER ASSISTENZA 06 164161841
Attivo dal 1* febbraio per l’assistenza telefonica alla prenotazione e per eventuali disdette (lun-ven dalle ore 7.30 alle 19.30 e sabato dalle 7.30 alle 13).

NUMERO VERDE 800 118800
A disposizione per le persone over80 con motivi accertati di non autosufficienza (attivo 7 giorni su 7 dalle ore 8 alle ore 20).

Tutte le info: http://bit.ly/2NJqE2O


26-01-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, salgono a 455i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.510. Il cordoglio dell'Amministrazione perunacittadinadeceduta. Domenica la cerimonia al Parco delle Rimembranze

Salgono a 455 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 16 ricoverati presso strutture ospedaliere e 439 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.510. Sono 12 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di una concittadina di 79 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici della nostra concittadina scomparsa”.

Da inizio pandemia sono 19 le morti per Covid nel Comune di Pomezia. Domenica 31 gennaio alle ore 10.30 si terrà una cerimonia per ricordare le vittime del virus al Parco delle Rimembranze di via Varrone. L'Amministrazione comunale metterà a dimora, per l'occasione, due cipressi, simbolo di ricordo per chi non c'è più, ma al tempo stesso messaggio di speranza per il futuro. Un luogo dove familiari e amici delle vittime potranno porgere loro un ultimo saluto. La cerimonia, a cui sono invitati a partecipare i famigliari dei concittadini venuti a mancare, non sarà aperta al pubblico, causa restrizioni anti-Covid, ma sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook del Comune di Pomezia.



20-01-21
Emergenza Coronavirus, indicazioni di Poste Italiane per il pagamento delle pensioni di febbraio

Si informa la cittadinanza che, anche per il mese di febbraio, Poste Italiane procederà all'erogazione anticipata delle pensioni dal 25 al 30 gennaio.

Il calendario relativo alle pensioni di febbraio sarà il seguente:

Per gli Uffici postali aperti 6 giorni, i cognomi:

- dalla A alla B: lunedì 25 gennaio
- dalla C alla D: martedì 26 gennaio
- dalla E alla K: mercoledì 27 gennaio
- dalla L alla O: giovedì 28 gennaio
- dalla P alla R: venerdì 29 gennaio
- dalla S alla Z: sabato mattina 30 gennaio

La lista degli Uffici Postali abilitati al pagamento delle pensioni e relative informazioni sulle giornate di apertura saranno disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e al numero verde 800.00.33.22.


È ancora in vigore, inoltre, la convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, in base alla quale i pensionati di tutto il Paese di età pari o superiore a 75 anni – che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti – possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza sanitaria, evitando così di doversi recare presso gli Uffici Postali.


19-01-21
Emergenza Coronavirus a Pomezia, salgono a 449 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.424. Il cordoglio dell'Amministrazione per due cittadini deceduti

Salgono a 449 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 18 ricoverati presso strutture ospedaliere e 431 in isolamento domiciliare.

Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.424. Sono 13 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di due concittadini rispettivamente di 84 e 75 anni: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alle famiglie e agli amici dei nostri concittadini scomparsi”. Da inizio pandemia sono 18 le morti per Covid-19 nel Comune.


18-01-21 Emergenza Coronavirus, Regione Lazio: da lunedì 25 gennaio al via prenotazione vaccino anti Covid per gli over 80

Si informa la cittadinanza che da lunedì 25 gennaio le persone con più di 80 anni potranno prenotare il proprio vaccino anti Covid sul sito SaluteLazio.it cliccando su PrenotaVaccinoCovid.

Per prenotarsi è sufficiente avere con sé il proprio codice fiscale.

Si potrà scegliere uno dei 100 punti di somministrazione diffusi sul territorio regionale, con la prima fascia oraria disponibile ed in automatico con la prima prenotazione del vaccino si prenota anche la seconda, sempre nel medesimo punto di somministrazione.

Le prenotazioni potranno esser fatte per il periodo temporale 1* febbraio - 31 marzo. L’avvio delle somministrazioni dei vaccini prenotati sarà dal 1* febbraio. L’accesso ai punti vaccinali avverrà solo con il codice di prenotazione. È fortemente sconsigliato recarsi ai punti vaccinali senza la prenotazione. 

In alternativa, sempre dal 1* febbraio, è possibile chiedere il vaccino al proprio medico di medicina generale (MMG); in questo caso la prenotazione sarà gestita direttamente dal medico e la somministrazione avverrà presso lo studio del medico o studi aggregati. 


14-01-20
Emergenza Coronavirus, approvato il nuovo decreto-legge del 13 gennaio

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti per il contenimento della diffusione del COVID-19.

Il testo proroga, al 30 aprile 2021, il termine entro il quale potranno essere adottate o reiterate le misure finalizzate alla prevenzione del contagio ai sensi dei decreti-legge n. 19 e 33 del 2020.

Il decreto conferma, fino al 15 febbraio 2021, il divieto già in vigore di ogni spostamento tra Regioni o Province autonome diverse, con l’eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.


Inoltre, dal 16 gennaio 2021 e fino al 5 marzo 2021, sull’intero territorio nazionale si applicano le seguenti misure:

- è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione, in area gialla, e all’interno dello stesso Comune, in area arancione e in area rossa, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti;
- qualora la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;
- è istituita una cosiddetta area “bianca”, nella quale si collocano le Regioni con uno scenario di “tipo 1”, un livello di rischio “basso” e una incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti. In area “bianca” non si applicano le misure restrittive previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) per le aree gialle, arancioni e rosse ma le attività si svolgono secondo specifici protocolli. Nelle medesime aree possono comunque essere adottate, con DPCM, specifiche misure restrittive in relazione a determinate attività particolarmente rilevanti dal punto di vista epidemiologico.

In considerazione della necessità di agevolare l’attuazione del piano vaccinale per la prevenzione del contagio da COVID-19, in coerenza con le vigenti disposizioni europee e nazionali in materia di protezione dei dati personali, è istituita, una piattaforma informativa nazionale idonea ad agevolare, sulla base dei fabbisogni rilevati, le attività di distribuzione sul territorio nazionale delle dosi vaccinali, dei dispositivi e degli altri materiali di supporto alla somministrazione, e il relativo tracciamento. Inoltre, su istanza della Regione o Provincia autonoma interessata, la piattaforma nazionale esegue, in sussidiarietà, le operazioni di prenotazione delle vaccinazioni, di registrazione delle somministrazioni dei vaccini e di certificazione delle stesse, nonché le operazioni di trasmissione dei dati al Ministero della salute.

Sul sito del Governo è possibile visualizzare le FAQ, relative alle disposizioni settoriali delle tre aree (area gialla, area arancione, area rossa): http://bit.ly/3nMRYtj


12-01-21
Emergenza Coronavirus a Pomezia, salgono a400i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.315

Salgono a 400 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 19 ricoverati presso strutture ospedaliere e 381 in isolamento domiciliare. Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.315. Sono 16 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).



11-01-21
Emergenza Coronavirus, Lazio in zona GIALLA. Le misure in vigore fino al 15 gennaio

Con ordinanza del Ministro della Salute torna da oggi la ripartizione delle Regioni in aree gialla, arancione e rossa.

Il Lazio si colloca nell'area GIALLA. Di seguito le principali misure in vigore fino a venerdì 15 gennaio:

- Ristoranti e bar aperti fino alle ore 18.00. Possibilità di asporto fino alle ore 22.00 e consegna a domicilio senza limiti di orario.

- Negozi e altre attività commerciali aperti, anche all'interno dei centri commerciali.

- Coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

- Tra le ore 5.00 e le 22.00, sarà possibile spostarsi liberamente all’interno della propria Regione, quindi anche fare visita a parenti o amici nella stessa Regione. Non sono previsti limiti al numero degli spostamenti o delle persone che si spostano.

- Dal 7 al 15 gennaio 2021 è vietato, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra Regioni o Province Autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

- Resta sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

- L’attività didattica ed educativa per i servizi educativi per l’infanzia, per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione (primarie e medie) continua a svolgersi integralmente in presenza.

- Per le scuole superiori la didattica sarà a distanza fino al 18 gennaio.


08-01-21 Emergenza Coronavirus, Regione Lazio: 100% didattica a distanza per scuole superiori fino al 18 gennaio

Il Presidente della Regione Lazio firmerà oggi un'ordinanza per posticipare al 18 gennaio l'apertura in presenza delle scuole secondarie di II grado. Fino a quella data continuerà ad essere attiva la didattica a distanza per gli studenti delle scuole superiori.

Le università proseguiranno con la didattica a distanza, come previsto dal Dpcm nazionale.

Si ricorda altresì che la Regione offre ai ragazzi dai 14 ai 18 anni, senza prescrizione medica, e al personale scolastico, munito di prescrizione, la possibilità di effettuare un tampone rapido.


05-01-21 Emergenza Coronavirus, nuovo decreto legge del Governo: didattica in presenza al 50% per le scuole secondarie di II grado da lunedì 11

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il testo interviene sull’organizzazione dell’attività didattica nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, con la previsione della ripresa dell’attività in presenza, per il 50% degli studenti, a partire dal prossimo 11 gennaio.

Il testo prevede inoltre:

•    per il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, il divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma;
•    nei giorni 9 e 10 gennaio 2021, l’applicazione, su tutto il territorio nazionale, delle misure previste per la cosiddetta “zona arancione” (articolo 2 del DPCM 3 dicembre 2020). Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

Seguiranno aggiornamenti.


05-01-21 Emergenza Coronavirus a Pomezia, salgono a 333 i casi positivi al Covid-19. I cittadini guariti raggiungono quota 1.235. Il cordoglio dell'Amministrazione per un cittadino deceduto

Salgono a 333 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 20 ricoverati presso strutture ospedaliere e 313 in isolamento domiciliare.

Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 1.235. Sono 23 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Pervenuta la notizia della scomparsa di un concittadino di 82 anni, ricoverato presso la Clinica Sant’Anna: “L'Amministrazione comunale e la Città tutta – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – si stringono attorno alla famiglia e agli amici del nostro concittadino scomparso”. Da inizio pandemia sono 16 le morti per Covid-19 nel Comune.


04-01-21 Emergenza Coronavirus, Regione Lazio: al via da domani test rapidi per studenti dai 14 ai 18 anni

In vista della ripresa dell'attività scolastica, la Regione Lazio offre ai ragazzi dai 14 ai 18 anni che il prossimo 7 gennaio torneranno in aula, la possibilità di effettuare un tampone rapido per il Covid-19 da domani fino al 31 gennaio 2021.

Per prenotare il test rapido è sufficiente munirsi di codice fiscale (senza richiesta del medico curante). Per la ASL RM6, è possibile scegliere tra i seguenti drive-in:
- Albano laziale studenti screening rapido
- Anzio studenti screening rapido
 
Clicca qui per la prenotazione, attiva da domani: https://coronavirus.aslroma6.it/covid19/drivein.jsf




Ultimo Aggiornamento: 01 Aprile 2021

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it