1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

EMERGENZA CORONAVIRUS. COMUNICATI STAMPA APRILE MAGGIO

 
 
 

MAGGIO

29-05-20 Emergenza Coronavirus, riduzione della Tari per le attività commerciali

La Giunta comunale di Pomezia ha deliberato la riduzione del 100% della quota variabile della tariffa Tari 2020 per le utenze non domestiche rimaste chiuse durante l’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

“In un contesto normativo ancora incerto, abbiamo deciso di operare subito con un’importante intervento economico sulla TARI – spiega l’Assessore Stefano Ielmini – prevedendo l’azzeramento della quota variabile della tariffa per tutte le utenze non domestiche costrette alla chiusura. Anche nel rispetto del principio che «meno inquini, meno paghi», siamo riusciti inoltre a non ridistribuire la maggiore spesa sulle utenze domestiche, coprendo la quota con un apposito fondo”.

“Un aiuto concreto al tessuto produttivo locale – afferma il Vice Sindaco Simona Morcellini – pesantemente colpito dalle ripercussioni economiche legate alla pandemia. La riduzione della quota variabile della Tari nei giorni di chiusura, insieme alle misure stanziate dal Governo, è un ulteriore strumento messo in campo dall’Amministrazione per limitare i riflessi negativi sull’economia locale alleggerendo la pressione fiscale per consentire la ripresa e il rilancio economico del Paese nella fase due dell’emergenza”.

“Vogliamo agevolare le attività commerciali penalizzate con tutti gli strumenti a nostra disposizione – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – dopo la possibilità di estendere le proprie attività di ristorazione e somministrazione verso l’esterno, aggiungiamo un ulteriore aiuto economico a quanto abbiamo fatto fino ad ora, sia a livello nazionale che comunale. Inoltre, il Consiglio Comunale, potrà applicare questo aiuto anche alle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere rimaste chiuse durante il periodo di lockdown. Un intervento altrettanto importante per riuscire a ripartire al meglio anche sotto l’aspetto del turismo, settore fortemente danneggiato dal lockdown e che ne subirà gli effetti ancora per molto tempo”.


29-05-20 Aggiornamento Coronavirus, salgono a 47 i cittadini guariti a Pomezia. Il cordoglio dell’Amministrazione per la paziente deceduta

Salgono a 47 i cittadini guariti nel Comune di Pomezia. Ad oggi rimangono 10 le persone positive al Coronavirus di cui 2 ricoverate presso strutture sanitarie e 8 in isolamento domiciliare. Sono 22 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

In queste ore è pervenuta anche la notizia del decesso di una cittadina di 74 anni già ricoverata per Coronavirus presso una struttura ospedaliera.

“Alla famiglia della vittima vanno le nostre più sentite condoglianze – osserva il Sindaco Adriano Zuccalà –. Con la riapertura dei parchi e l’avvio della stagione balneare la Città è ripartita, entrando nel pieno della fase due. Adesso spetta ad ognuno di noi evitare di vanificare i sacrifici fatti finora: dobbiamo mantenere il distanziamento sociale ed evitare assembramenti. Come di consueto nel fine settimana i controlli delle Forze dell’ordine saranno intensificati proprio per monitorare in maniera capillare il rispetto delle prescrizioni. Chiedo a tutti collaborazione e mi appello al senso civico dei nostri concittadini: non abbandonate guanti e mascherine sul suolo pubblico”.


29-05-20 Pomezia, al via i voucher famiglie per le rette dei centri estivi

Arrivano i voucher per i centri estivi. La Giunta comunale di Pomezia ha approvato la concessione di contributi economici per le rette dei centri estivi. Tra le novità del provvedimento, la rimodulazione delle fasce Isee e un ampliamento delle fasce d’età di bambini e adolescenti che possono accedere al servizio, con il limite minimo abbassato da 5 a 3 anni e il limite massimo innalzato da 14 a 17 anni. Il contributo erogato, che non può superare il tetto massimo del 90% dell’importo della retta settimanale, registra un incremento rispetto allo scorso anno, passando da 100 a 150 euro.

“Con questa misura – spiega l’Assessore Miriam Delvecchio – diamo una risposta importante alle tante famiglie che, complice la chiusura prolungata delle scuole, dovranno fare i conti con spese aggiuntive per l’assistenza dei propri figli. Il voucher viene erogato per il periodo dal 15 giugno al mese di agosto fino a un massimo di quattro settimane. Grazie alla proficua collaborazione con le realtà associative del territorio stiamo organizzando le attività ludico-ricreative per la stagione estiva in piena sicurezza per operatori e bambini”.

“Abbiamo raddoppiato le risorse per i voucher centri estivi rispetto allo scorso anno – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – stanziando 60mila euro. Confermiamo così il nostro impegno a sostegno dei genitori lavoratori che si trovano a conciliare con più difficoltà i tempi lavorativi con quelli di vita. Non solo, per offrire alle famiglie un aiuto immediato è prevista l’erogazione di un anticipo del 50% dell’importo versato a fronte dell’effettivo pagamento dell’acconto al gestore”.


28-05-20 Stagione balneare a Torvaianica al via da domani 29 maggio. Tutte le regole per stabilimenti balneari e spiagge libere

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appena firmato l'ordinanza balneare 2020. Stagione aperta da domani 29 maggio fino al 31 ottobre, con i seguenti orari di balneazione:

• Dal 29 Maggio al 14 Giugno, dal lunedì al venerdì dalle ore 12,00 alle ore 17,00, il sabato e la domenica dalle ore 09,00 alle ore 19,00;
• Dal 15 Giugno al 15 Settembre, dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 19,00 il sabato e la domenica dalle ore 09,00 alle ore 19,00;
• Dal 16 Settembre al 31 Ottobre, dal lunedì al venerdì dalle ore 12,00 alle ore 17,00, il sabato e la domenica dalle ore 09,00 alle ore 19,00.

Diverse le misure anti Covid da seguire per gli stabilimenti balneari e le spiagge attrezzate, secondo le disposizioni nazionali e le linee guida regionali: informazioni in più lingue sulle misure di prevenzione, steward di spiaggia, prodotti igienizzanti, prenotazioni, misurazione della temperatura consigliata, organizzazione dell'accesso e dell'uscita nel rispetto del distanziamento sociale, obbligatoria una superficie di almeno 10 mq per ogni ombrellone e una distanza di 1,5 m tra lettini e sdraio, pulizia e disinfezione delle aree comuni, sanificazione delle attrezzature, servizio delivery in spiaggia, vietata l'attività ludico-sportiva di gruppo. 

Per quanto riguarda le spiagge libere, il Comune di Pomezia si avvarrà, già a partire da domani, del supporto e della sorveglianza di personale dedicato, gestito dalla società partecipata “Servizi in Comune”. Gli addetti informeranno cittadini e turisti sulle misure da rispettare, e installeranno sulle spiagge paletti in corrispondenza del corretto posizionamento degli ombrelloni.

“Stiamo lavorando anche per estendere la App utilizzata dal Comune di Roma all'intero litorale sud – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – L'applicazione segnala l’affollamento delle spiagge con i colori del semaforo, in modo da scoraggiare affluenze eccessive. Sarà un'estate complessa, ma sono certo che, con la collaborazione dei balneari e della cittadinanza, riusciremo tutti a goderci l'estate”. 

Inoltre, come ogni anno, da metà giugno fino a metà settembre, saranno installate in tutto il litorale di Torvaianica 8 postazioni di salvataggio con torretta, passerella e sedia job per disabili

- postazione n. 1: altezza di via Brema - Passaggio a mare n. 9; 
- postazione n. 2: altezza di via Nizza - Passaggio a mare n. 9; 
- postazione n. 3: altezza via Positano e via Ischia - Passaggio a mare n. 28; 
- postazione n. 4: altezza viale Francia a sud dei “Bagni Belvedere” - Passaggio a mare n. 37; 
- postazione n. 5: altezza viale Francia a nord del “Piccolo Porto” - Passaggio a mare n. 40; 
- postazione n. 6: altezza di via Siviglia - Passaggio a mare n. 46; 
- postazione n. 7: altezza di via Belgrado - Passaggio a mare n. 56; 
- postazione n. 8: altezza di via Praga - Passaggio a mare n. 58. 

Il servizio di assistenza e salvataggio sarà assicurato tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, ininterrottamente a partire da un’ora prima e fino ad un’ora dopo gli orari di balneazione.

 
 

28-05-20 Pomezia, aggiornamento Coronavirus. Dal 2 giugno riaprono le porte dei Musei e dal 3 giugno attivo il servizio prestito libri in biblioteca

Riaprono i Musei cittadini a Pomezia. Dal 2 giugno il Museo civico archeologico Lavinium e il Museo Città di Pomezia – Laboratorio del Novecento riaprono le porte al pubblico.

“Siamo lieti di riaprire i nostri Musei a partire da 2 giugno – spiega la vice Sindaco Simona Morcellini – I visitatori potranno accedere in tutta sicurezza e godersi finalmente quelli che consideriamo gioielli della cultura e della storia cittadina”.

Dal 3 giugno sarà inoltre attivo il servizio di prestito libri presso la biblioteca comunale, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 17.30. Si ricorda inoltre che è attivo e disponibile gratuitamente per tutti il servizio avanzato di biblioteca digitale: www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_cultura

“In questi mesi la cultura a Pomezia non si è mai fermata – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – Il tessuto artistico e culturale del territorio ha dato vita a nuove forme creative per consentire la fruizione a distanza di contenuti per grandi e piccoli”.

ORARI

Museo Civico Archeologico Lavinium dal 1 aprile al 30 settembre
Lunedì chiuso
Martedì e giovedì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Mercoledì e venerdì: 9.00-13.00
Sabato, domenica e festivi (Domenica di Pasqua e Lunedì dell'Angelo – 25/04; 01/05; 02/06; 15/ 08 inclusi): 10.00-13.00/16.00-19.00
Chiuso Festa del Patrono
La biglietteria chiude 45 minuti prima dell'orario di chiusura.

Museo Città di Pomezia – Laboratorio del Novecento dal 1 aprile al 30 settembre
Lunedì chiuso
Dal martedì al venerdì 09:30-12:30/16:30-19:00
Sabato, domenica e festivi (Domenica di Pasqua e Lunedì dell'Angelo – 25/04; 01/05; 02/06; 15/ 08 inclusi)10:30-12:30/16:30-19:00
Chiuso Festa del Patrono
La biglietteria chiude 45 minuti prima dell'orario di chiusura

Biblioteca Comunale “Ugo Tognazzi” dal 3 giugno al 31 agosto
lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30
martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 17.30


28-05-20 Aggiornamento Coronavirus, nuova ordinanza della Regione Lazio. Dal 29 maggio aperte terme e centri benessere, dal 3 giugno corsi, stage e centri culturali, dal 15 giugno centri estivi e centri anziani

E' di ieri la nuova ordinanza della Regione Lazio che dispone l'apertura di ulteriori attività finora rimaste chiuse.

Dal 29 maggio 2020 stabilimenti termali e centri per il benessere fisico.

Dal 3 giugno 2020 l’attività corsistica individuale e collettiva (scuole di musica, di danza, di pittura, di fotografia, di teatro, di lingue straniere ecc.); l’attività di formazione professionale, per la parte pratica e distage/tirocinio; l’attività dei centri ricreativi e culturali.

Infine,dal 15 giugno 2020 centri estivi per minori e centri anziani.

Le attività riaprono adottando tutte le generali misure di sicurezza e le Linee guida per la riaperturaallegate all'ordinanza regionale.

 
 
 

27-05-20 Emergenza Coronavirus, al via l’indagine sierologica su un campione di 150.000 persone in tutto il Lazio

Si informa la cittadinanza che sta per partire nel Lazio la campagna di prelievi sierologici per la ricerca di anticorpi Covid-19, su un campione di 150.000 cittadini della Regione indicati dall’ISTAT. Il Distretto ASL di Pomezia, in via dei Castelli Romani, è stato attivato per i prelievi da effettuare ai cittadini di Pomezia e Ardea che, una volta contattati, potranno scegliere se sottoporsi o meno al test, totalmente gratuito.

La Croce Rossa Italiana, su incarico del Ministero della Salute, sta contattando le persone interessate. Per i cittadini di Pomezia e Ardea, dove i test inizieranno giovedì 28 maggio, la Croce Rossa di Pomezia, in collaborazione con quella di Ardea, sta contattando telefonicamente i cittadini e fornirà tutto il supporto logistico necessario, incluso il trasporto dei prelievi giornalieri effettuati presso i tre ospedali di riferimento: Spallanzani, Umberto I e Tor Vergata.

“Si tratta di un’analisi avviata in tutta Italia – spiega il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – a cui parteciperà anche un campione, rappresentativo per sesso, età e attività, di nostri concittadini. E’ importante che tutta la cittadinanza sappia che, se dovesse ricevere una telefonata dalla Croce Rossa, non si tratta di una truffa”.


27-05-20 AggiornamentoCoronavirus. Mercato del sabato, arriva l'ordinanza che autorizza losvolgimento in via sperimentale per la sola giornata di sabato 30maggio


Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appena firmato l'ordinanza che autorizza lo svolgimento in via sperimentale del mercato settimanale del sabato per la sola giornata del 30 maggio 2020. L'ingresso e l'uscita dall'area mercatale avverrà attraverso dei varchi segnalati con senso unico di percorrenza, vigilati da personale incaricato dagli operatori, munito di idoneo tesserino di riconoscimento:

VARCHI INGRESSO

- Via S. D'Acquisto intersezione con Via F.lli Bandiera (varco 1)
-Via Copernico intersezione con Via S. D'Acquisto (varco 2)
-P.za S. Benedetto da Norcia intersezione con Via Orazio (varco 3)
-L.go Columella intersezione con Via Cavour (varco 4)

VARCHI USCITA
-Via Copernico intersezione Via S. D'Acquisto; (varco 2)
-P.za S. Benedetto da Norcia intersezione con Via Orazio; (varco 3)
-Via Varrone intersezione con Via Matteotti; (varco 5)
-Via Orazio intersezione con Via Pier Crescenzi (varco 6)
-L.go Columella intersezione con Via Catullo (varco 7)

“Sabato sarà una giornata di prova – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – Abbiamo raggiunto, dopo numerosi incontri e confronti, un accordo con gli operatori del settore e i loro rappresentanti sindacali che consente lo svolgimento del mercato nelle vie del centro cittadino, nel rispetto delle prescrizioni governative e delle linee guida regionali. Gli operatori dovranno allestire i banchi, sotto la vigilanza della Polizia Locale, secondo le nuove disposizioni, e sensibilizzare i cittadini al rispetto delle regole di distanziamento sociale e di divieto di assembramento durante gli acquisti. Monitoreremo la situazione e valuteremo se questa può essere la soluzione definitiva”.

Si ricorda alla cittadinanza che:
-ogni cliente, per accedere all’area di mercato, deve essere munitodi mascherina, deve mantenere la distanza interpersonale di almeno unmetro e deve altresì trattenersi all’interno dell’area mercataleper il tempo strettamente necessario agli acquisti;
-divieto di ogni forma di consumo dei generi alimentari sul posto;
-all’interno dell’area mercatale rimane in vigore il divieto dicreare assembramenti e affollamenti.

 
 
 

26-05-20Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. Rimangono 14 i cittadini attualmente positivi

Situazione stabile a Pomezia negli ultimi giorni: non siregistra nessun nuovo caso positivo al Covid 19. Attualmente rimangono 14 icittadini positivi, di cui 5 ricoverati presso strutture sanitarie e 9 inisolamento domiciliare. 20 le persone in osservazione, 4concittadini deceduti.

“Continuiamo amonitorare la situazione in Città – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà –Dobbiamo rimanere vigili e rispettare le regole per garantire a tutti unaripartenza in piena sicurezza”.


26-05-20 Emergenza Coronavirus, bonus affitti2020 a Pomezia. 943 domande registrate


Sono 943 le domande arrivate alComune di Pomezia per il bonus affitti, fondo straordinario una tantum per il sostegno alla locazione anno 2020. Leistanze acquisite sono state trasmesse alla Regione Lazio che provvederà aerogare i contributi da liquidare ai cittadini.

“Procederemo a inviarei contributi ai cittadini che hanno fatto domanda per il bonus affitti 2020 nonappena la Regione Lazio ci finanzierà il fondo – spiega il Sindaco AdrianoZuccalà – Siamo certi che i tempi saranno rapidi e che riusciremo a dare unsostegno alle persone in difficoltà con il pagamento dei canoni di locazione”.

“Un sostegno concretoper le famiglie più in difficoltà – aggiunge l’Assessore Miriam Delvecchio – Voglioringraziare gli Uffici comunali che hanno lavorato in tempi velociall’acquisizione delle numerose istanze pervenute e che in maniera altrettantorapida procederanno alle liquidazioni non appena la Regione ci darà unriscontro”.



25-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, da domani partono i giardini dedicati ai bambini 0-3 anni

La Giunta comunale di Pomezia ha appena approvato il progetto di apertura regolamentata di ulteriori giardini pubblici attrezzati per i bimbi fino a 3 anni: spazi dedicati ai più piccoli che potranno giocare in piena sicurezza sotto la supervisione di genitori e accompagnatori.

Le aree, individuate presso l’asilo nido comunale Piccole Orme e la scuola dell’infanzia Gianni Rodari, potranno essere utilizzate da domani, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 inclusa la domenica, con obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un altro adulto familiare, anche non parente.

“Il lockdown ha limitato drasticamente le attività educative e scolastiche in presenza – evidenzia l’Assessore Miriam Delvecchio –. Con questo progetto pensiamo ai bimbi più piccoli e cerchiamo di farli riavvicinare alla quotidianità. È nella fascia d’età 0-3 anni che iniziano per la prima volta ad entrare in contatto con un ambiente diverso da quello domestico. Mettiamo a disposizione, due strutture comunali dove i bambini potranno realizzare esperienze all’area aperta, scoprire l’ambiente circostante e giocare con il supporto delle attrezzature presenti”.

“Abbiamo riaperto i parchi e le aree gioco – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – e con questo provvedimento vogliamo dedicare uno spazio ad hoc ai bambini più piccoli. Offriamo così un servizio specifico rispondendo alle esigenze delle tante famiglie con figli da 0 a 3 anni. Le aree gioco dedicate offriranno una maggiore sicurezza per i bambini che muovono i loro primi passi, chiediamo a tutti senso civico e responsabilità: facciamo divertire i bambini all’aria aperta ma impegniamoci tutti a rispettare le regole per non vanificare i sacrifici fatti finora”.

Sarà responsabilità del genitore/accompagnatore rispettare il distanziamento fisico e, in caso di bambini con patologie, garantirne il controllo diretto. Gli adulti dovranno utilizzare la mascherina come previsto nei protocolli Covid.


25-05-20 Aggiornamento Coronavirus, ripartono da oggi 25 maggio iparcheggi a pagamento

Dopo la sospensione delle strisce blu dovuta all’emergenzaCoronavirus, ripartono da oggi i parcheggi a pagamento in tutto il territoriocomunale. Come comunicato nei giorni scorsi, sarà possibile per le attività dipubblico esercizio (es. bar, ristoranti, ecc) utilizzare i parcheggi incorrispondenza/prossimità dei locali per occupazioni di suolo pubblico contavolini e sedie, in maniera gratuita fino al 31 ottobre prossimo.   


25-05-20 Emergenza Coronavirus, le disposizioni di Poste Italiane per il ritirodella pensione di giugno

Si informa la cittadinanza che, come già avvenuto gli scorsi mesi, l’erogazionedelle pensioni sarà anticipata a partire dal giorno 26 di maggio fino al 1giugno. In particolare, il calendario relativo alle pensioni del mese di giugnosarà il seguente:

Per gli Uffici Postali aperti 6 giorni:

I cognomi:  dalla A alla B martedì 26 maggio
                  dalla C alla Dmercoledì 27 maggio
                  dalla E alla Kgiovedì 28 maggio
                  dalla L alla Ovenerdì 29 maggio
                  dalla P alla Rsabato 30 maggio
                  dalla S alla ZLunedì 1 Giugno 

 La lista degli Uffici Postali abilitati alpagamento delle pensioni e relative informazioni sulle giornate di aperturasaranno disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e alnumero verde 800.00.33.22.

Si ricorda inoltre la convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma deiCarabinieri, in base alla quale i pensionati di tutto il paese di età pari osuperiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gliuffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, potrannorichiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della stessapensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza da Covid-19, evitandocosì di doversi recare negli Uffici postali.



25-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia incontra le associazioni del territorio
 
Si è conclusa la quarta settimana di incontri convocati dall'Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio visto l’avvio della fase due di contenimento dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Il Sindaco Adriano Zuccalà e gli Assessori Miriam Delvecchio, Giuseppe Raspa e Giovanni Mattias hanno ascoltato le istanze di asili nido, ludoteche, associazioni sportive, parroci e associazioni del terzo settore. Al centro dell’incontro le linee guida per la gestione in sicurezza dei centri estivi.

L’Amministrazione ha fornito ai partecipanti alcune note esplicative in ottemperanza all’allegato 8 del DPCM 17 maggio in tema di riapertura delle attività ludico-ricreative.

“È stata una riunione positiva – ha evidenziato l’Assessore Delvecchio –. È nostra intenzione supportare le realtà del territorio e favorire la ripartenza in piena sicurezza. Tra le politiche della famiglia le attività ludico-ricreative rivestono un ruolo di primo piano nello sviluppo dei bambini e rappresentano un’esperienza di crescita importante.
Nei prossimi giorni sarà pubblicata una manifestazione di interesse per tutte le realtà associative che durante l’estate vogliono organizzare i centri estivi per bambini e adolescenti dai 3 ai 17 anni. Dobbiamo attenerci alle linee guida del Governo nazionale e rispettare tutte le prescrizioni in vigore”.


23-05-20Aggiornamento Coronavirus, il cordoglio dell’Amministrazion eper il concittadino deceduto

Si comunica che un cittadino di Pomezia, un uomo di 72 anni già ricoverato per Coronavirus presso una struttura ospedaliera, è deceduto nella giornata di oggi.

“Alla famiglia va il cordoglio dell’Amministrazione comunalee della Città tutta” - dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Registriamo inoltreoggi un nuovo caso positivo al Covid-19 legato a un nucleo familiare giàcontagiato”.


22-05-20
Aggiornamento Coronavirus, 4 nuovi casi negli ultimi 3 giorni. Salgono a 44 i cittadini guariti 

Salgono a 44 i cittadini guariti nel Comune di Pomezia, ma si registrano 4 nuovi casi negli ultimi 3 giorni, tutti collegati ad unica fonte di contagio. Ad oggi sono 14 le persone positive al Coronavirus, di cui 5 ricoverate presso strutture sanitarie e 9 in isolamento domiciliare. 

“I nuovi casi registrati in questi giorni – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – devono farci riflettere sull’importanza delle misure di sicurezza che ognuno di noi deve adottare, in particolare ora che la maggior parte delle attività cittadine sono ripartite. Chiedo alla cittadinanza tutta di evitare assembramenti, di mantenere le distanze di sicurezza nei luoghi pubblici e usare sempre la mascherina nei luoghi chiusi o dove non si riesce a garantire la distanza interpersonale”.

Nell’ultima settimana sono proseguiti gli incontri dell’Amministrazione comunale con le diverse realtà del territorio, proprio in vista delle riaperture: centri estetici, palestre, centri sportivi.

“Ci siamo confrontati sulle linee guida regionali e sugli aiuti previsti dal Governo e dalla Regione – conclude il Primo Cittadino - Sono lieto di vedere, a maggior ragione in un momento così difficile per tutti, tanta voglia di ripartire e una grande collaborazione tra le diverse realtà che operano in Città”.

Se altri operatori vogliono aggiungersi alla rete dei centri estetici appena creata, è possibile scrivere a: pomonasbeauty@gmail.com


22-05-20 Emergenza Coronavirus, Reddito di Emergenza: al via la domanda online sul sito dell’Inps

È attivo da oggi il servizio per la presentazione delle domande di Reddito di Emergenza, la misura straordinaria messa in campo dal Governo con il decreto Rilancio a sostegno delle famiglie in condizioni di difficoltà economica a causa del Covid-19.

Tutte le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta sono consultabili sul sito https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio. L’Inps informa che a breve sarà disponibile la circolare esplicativa, con le indicazioni di dettaglio relative alla disciplina della misura.


22-05-20 Emergenza Coronavirus, pubblicato il bando #VICINIALLOSPORT dedicato ad associazioni e società sportive

AVVISO PER L’ADESIONE AL “T&T SPORT NETWORK LAZIO” ISTITUITO DALL’ASILO SAVOIA NELL’AMBITO DEL PACCHETTO FAMIGLIA E DEL PIANO STRAORDINARIO DI SOSTEGNO “#VICINIALLOSPORT” DELLA REGIONE LAZIO AI FINI DELL’ATTRIBUZIONE DEI “BUONI SPORT” DI CUI ALL’ART. 38 DELLA L.R. 15/2002 E DEI “VOUCHER SPORTIVI” DI CUI ALLA D.G.R. 242/2020 PER UN IMPORTO COMPLESSIVO PARI AD EURO 1.951.998,84 EURO.

Tutte le informazioni: www.comune.pomezia.rm.it/viciniallosport




21-05-20 Emergenza Coronavirus, occupazione di suolo pubblico gratuito per le attività commerciali fino al 31 ottobre: burocrazia zero e Tari temporanea gratuita

Il Sindaco e la Giunta hanno deliberato l'occupazione di suolo pubblico gratuita a sostegno delle attivitàcommerciali duramente colpite dall'emergenza Coronavirus.

La delibera prevede, come disposto dal Decreto Legge n. 34 del19/05/2020, di concedere l’utilizzo di tutte le aree disponibili in corrispondenza/prossimità dei locali delle attività di pubblico esercizio, o altre aree disponibili, compresi i parcheggi, al fine di destinarle alle occupazioni con tavolini, sedie, dehors e arredi mobili in genere, secondo i criteri stabiliti dall' “Allegato A”.

L'occupazione di suolo pubblico sarà gratuita finoal 31 ottobre 2020, così come la Tari temporanea legata alla maggiore superficie utilizzata e l'occupazione degli eventuali stalli di parcheggio.

La procedura sarà semplificata fino a una superficie massima di 100 metri quadrati e fino a un massimo di 2 parcheggi lineari o 3 parcheggi a spina di pesce: basterà inviare una comunicazione all'Ufficio preposto (vedi allegato) . Per coloro che intendano occupare stalli di sosta a pagamento, la comunicazione deve pervenire entro il termine perentorio del 05 giugno 2020. In caso di occupazione di una superficie maggiore a quella stabilita, si procederà con regolare istanza di concessione/autorizzazione.

“Un atto importante e doveroso – dichiara la vice Sindaco Simona Morcellini – Abbiamo ascoltato le realtà del territorio nelle ultime settimane e abbiamo lavorato senza sosta per garantire loro una efficace e veloce ripartenza. Il provvedimento concede l’occupazione di suolo pubblico totalmente gratuita e la possibilità di allargamento immediato. Vogliamo far ripartire la Città con il piede giusto: zero burocrazia, rispetto dei criteri stabiliti dall'Ente per la sicurezza e il decoro urbano, attenzione e monitoraggio sulle misure di contenimento del contagio”.

“Sono certo che questo provvedimento, legato all'emergenza che stiamo vivendo, potrà essere una risorsa per la nostra Città, soprattutto con l'arrivo della stagione estiva – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – Stiamo vivendo una fase delicata di convivenza con il virus e siamo chiamati a prendere tutte le misure necessarie per tutelare la salute pubblica. Allo stesso tempo dobbiamo far ripartire l'economia cittadina, e consentire alle attività commerciali di usare gli spazi all'aperto sarà l'occasione per far tornare i cittadini a vivere Pomezia e Torvaianica”.

Informazioni e allegati: www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_imprese


20-05-20 Aggiornamento Coronavirus, riconsegna tesserini venatori 2019/2020 entro il 1 giugno 2020

Si ricorda che, così come previsto dalla Deliberazione della Giunta Regionale del Lazio n° 119/24.03.2020 “EMERGENZACOVID-19. Proroga delle scadenze previste dalla L.R. n. 17 del 2maggio 1995 "Norme per la tutela della fauna selvatica e lagestione programmata dell'esercizio venatorio" e dalla DGR n.942 del 29/12/2017 recante: "Legge regionale 2 maggio 1995, n.17 art. 32, comma 6. Disciplina dell'istituzione e del funzionamentodelle aziende faunistico-venatorie e agrituristico-venatorie"”, la riconsegna del tesserino venatorio è consentita fino alla data del 01 giugno 2020.

Si avvisa che, al fine di consentire una puntuale riconsegna dei suddetti tesserini venatori anno 2019/2020, il Settore Trasporti, Cimiteriali e Funzioni Delegate, situato presso il complesso Selva dei Pini, aprirà al pubblico il martedì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 e il giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.


20-05-20 Aggiornamento Coronavirus, riprende il servizio di ritiro degli abiti usati

Si comunica che a partire da questa settimana è ripreso il servizio di ritiro degli abiti usati da parte della Società Humana. E' quindi possibile tornare a conferire gli indumenti all'interno dei contenitori dedicati


20-05-20 Aggiornamento Coronavirus, chiusura Avviso pubblico per erogazione Buoni spesa. A breve partirà il Reddito di Emergenza

Si chiude nella giornata di oggi la finestra temporale relativa all’Avviso pubblico per l’erogazione dei Buoni spesa legati all’emergenza Covid-19. Pertanto non sarà più possibile presentare domande.

Si informa altresì la cittadinanza che nei prossimi giorni sarà attivata la nuova misura prevista dal DL Rilancio di supporto alle famiglie in difficoltà, il Reddito di Emergenza. Le modalità di presentazione della domanda e di erogazione del contributo saranno comunicate tempestivamente.


20-05-20 Aggiornamento Coronavirus, nuova ordinanza della Regione Lazio. Il 25 maggio riaprono le palestre; dal 29 maggio via alla stagione balneare.

Nuova ordinanza del Presidentedella Regione Lazio che dispone le misure per ulteriori riaperture in tutto ilterritorio regionale.

Consentite dal 19 maggio le attività delle strutture ricettive extralberghiere (guest house o affittacamere, ostelli per la gioventù, hostel o ostelli, case eappartamenti per vacanze, case per ferie, bed & breakfast, country house o residenze di campagna, rifugi montani, rifugi escursionistici, case del c amminatore , alberghi diffusi) e l’attività escursionistica a piedi in natura e nell’aria aperta, anche a titolo professionale, a condizione del rispetto della distanza interpersonale di due metri tra i componenti del gruppo escursionistico.

Dal 25 maggio 2020 possono riaprire palestre e piscine; le attivitàdi somministrazione di alimenti e bevande all’interno di centri e strutture sportive, centri ricreativi e culturali,fermo restando la sospensione degli eventie delle competizioni sportive e la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico. Riparte anche l’attività corsistica individuale (come scuole di musica, di danza, di pittura, di fotografia, di teatro, di lingue straniere ecc.).

Dal 29 maggio 2020 via alla stagione balneare: consentite le attività degli stabilimenti balneari e lacuali, sulle spiagge libere e altre attività a finalità turistico ricreativo che sisvolgono sul demanio marittimo e lacuale. Possono riaprire anche i parchi tematici, parchi zoologici , parchi divertimento, luna park e spettacolo viaggiante; campeggi, villaggi turistici e aree attrezzate per la sosta temporanea.

Tutte le attività dovranno svolgersi nel rispetto delle linee guida regionali e nazionali. Rimane validala disciplina degli orari di apertura delle attività commerciali prevista per la Città di Pomezia dalle 6.00 alle 21.30, escluse le farmacie, parafarmacie, aree di servizio, esercizi di somministrazione di alimenti e bevande sul posto o da asporto, cui si aggiungono, con l’ordinanza regionale, le attività artigianali d i prodotti alimentari (come pizzerie, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie ecc.), i negozi di alimentari , le attività commerciali su area pubblica di prodotti alimentari.

 
 

19-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia incontra i pescatori
 
Il vice Sindaco di Pomezia Simona Morcellini, il Presidente del Consiglio comunale Stefania Padula e il Presidente della Commissione Attività produttive Stefano Alunno Mancini questo pomeriggio hanno incontrato i rappresentanti della categoria dei pescatori.

Con i partecipanti è stata condivisa una road map delle prossime misure da mettere in campo per supportare le realtà del territorio ad avviare la ripresa. Nonostante le pescherie siano rimaste aperte anche durante il lockdown, il settore ha registrato una battuta d'arresto importante con la chiusura delle attività di ristorazione, tra i principali acquirenti di materie prime.

Tra le questioni emerse, in un clima cordiale e collaborativo, le modalità di organizzazione della stagione estiva, gli eventi culturali e la Festa del Mare.

“Siamo alla quarta settimana di incontri – ha osservato il vice Sindaco – per analizzare i punti di criticità dell'intero territorio e mettere a punto i giusti interventi. Siamo in attesa della pubblicazione del DPCM contenente le nuove misure messe in campo dal Governo. Come Comune siamo già pronti per i prossimi step, dalla sospensione della tassa sul suolo pubblico per consentire l’estensione dei locali al ricalcolo della Tari per i mesi del lockdown. La ripartenza c'è e si percepisce dall'atmosfera che si respira in Città. Adesso è il momento di focalizzarsi sul turismo, soprattutto su Torvaianica, condividendo un nuovo modo di concepire la stagione estiva con l’aiuto di gruppi e associazioni come i pescatori, che da sempre rappresentano un punto di riferimento per il territorio”.


19-05-20 Aggiornamento Coronavirus, salgono a 42 i cittadini guaritia Pomezia

Salgono a 42 i cittadini guariti nel Comune di Pomezia. Adoggi rimangono 12 le persone positive al Coronavirus di cui 3 ricoverate pressostrutture sanitarie e 9 in isolamento domiciliare. Solo 12 i concittadini postiin isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“La Città sta ripartendo – dichiara il Sindaco AdrianoZuccalà – Abbiamo riaperto i parchi e le spiagge e stiamo sanificando le areegioco dei bambini. Le attività cittadine sono ripartite e continuiamo aincontrare le realtà del territorio che hanno bisogno di sostegno in questomomento più che mai”.

“Dal 4 maggio, data della prima riapertura, abbiamoregistrato 3 nuovi casi, dimostrazione che dobbiamo mantenere alta l’attenzionein questa fase di convivenza con il virus – conclude il Primo Cittadino - Faccioancora una volta appello alla responsabilità di tutti per evitare assembramentinelle aree pubbliche: la salute della comunità cittadina dipende molto da noi”.   


19-05-20 Aggiornamento Coronavirus, in corso la sanificazione deigiochi per bambini nei parchi pubblici

E’ in corso in queste ore la sanificazione della aree gioconei parchi pubblici di Pomezia, per consentire ai bambini di tornare a giocarein piena sicurezza in Città.

“Il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri– spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – dà il via libera all’accesso dei minoriall’interno delle aree gioco nei parchi pubblici, sempre nel rispetto delladistanza di sicurezza e del divieto di assembramenti. Stiamo provvedendo allasanificazione degli arredi, come previsto, che avverrà in maniera periodica”.

“Siamo felici di poter tornare a vedere i bambini giocareall’aria aperta – conclude il Primo Cittadino – Ma è importante che genitori e glialtri accompagnatori prestino molta attenzione per garantire le distanze disicurezza nelle aree gioco e nei parchi pubblici”



17-05-20 Aggiornamento Coronavirus, nuova ordinanza sulla Fase2. Tutte le attività consentite a partire da domani lunedì 18 maggio


Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appenafirmato l’ordinanza che disciplina, secondo le direttive emanate dal Governo edalla Regione Lazio, le attività in Città a partire da domani 18 maggio 2020. 

Rimane il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico e l’obbligodella distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Riaprono tutti iparchi, compreso il Selva dei Pini, e i mercati, per tutte le categorie, diTorvaianica, Campo Ascolano e Campagna Amica. 

Cimitero comunale aperto dallunedì al sabato, dalle ore 9 alle ore 15, e parcheggi gratuiti sulle strisceblu fino al 24 maggio. 

Riaprono anche le spiagge,ma solo per attività motoria e sport acquatici individuali, inclusa la pesca.Vietato prendere il sole o sostare in spiaggia, così come fare il bagno (divieto di balneazionefino all’apertura della stagione balneare). L’attività di nuoto è consentitaesclusivamente agli atleti federali. 

Gli esercizi commerciali autorizzati a riaprire potranno osservare, dal 18 maggio fino al 1 giugno, gli orari diapertura e chiusura nell’intervallo compreso tra le 6.00 e le 21.30, fattaesclusione delle farmacie, parafarmacie, aree di servizio, servizi disomministrazione di alimenti e bevande sul posto o da asporto. 

E' assolutamente vietatol'abbandono dei dispositivi di protezione individuale, quali guanti e/omascherine, sul suolo pubblico, pena una sanzione amministrativa fino a un massimodi 450 euro. Guanti e mascherine vanno smaltiti nei rifiuti indifferenziati. 

“Da domani ripartiranno la maggior parte dei servizie delle attività – commenta il Sindaco – E’ importante, ora più che mai,mantenere alta l’attenzione e utilizzare tutte le misure di precauzione perevitare i contagi. Faccio appello al senso di responsabilità dei mieiconcittadini: utilizzate sempre la mascherina nei luoghi chiusi ed evitateassembramenti e comportamenti non conformi alle regole. Serve la collaborazionedi tutti per far ripartire al meglio Pomezia e il Paese intero. Alle attività eai dipendenti che riprenderanno a lavorare domani va il mio augurio più grande:l’Amministrazione comunale c’è e sarà al vostro fianco”.


Novità introdotte con il Decreto Legge n. 33 del 16 maggio
Dal 18 maggio saranno consentiti gli spostamenti all’interno della regione.👆Lo Stato o le Regioni, in base a quanto previsto dal decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, potranno adottare o reiterare misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale relativamente a specifiche aree interessate da un particolare aggravamento della situazione epidemiologica.

Fino al 2 giugno 2020 restano vietati gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversarispetto a quella in cui attualmente ci si trova, così come quelli da e per l’estero, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.👆Resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. 

Dal 3 giugno 2020 gli spostamenti tra regioni diverse potranno essere limitati solo con provvedimenti stataliin relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree. 👆Tali norme varranno anche per gli spostamenti da e per l’estero;

➡È confermato il divieto di mobilità dalla propria abitazione per le persone sottoposte alla misura della quarantena.

➡Resta vietato l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

➡ Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si svolgono nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle rispettive confessioni, contenenti le misure idonee a prevenire il rischio di contagio. 

➡Le attività economiche, produttive e sociali devono svolgersi nel rispetto di protocolli o linee guida, adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, in assenza dei quali trovano si applicano i protocolli o le linee guida nazionali.

➡Ogni regione, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica sul territorio e informando contestualmente il Ministro della salute, può introdurre misure derogatorie, ampliative o restrittive, rispetto a quelle disposte a livello statale.

➡Rimangono ferme le sanzioni già previste in caso di violazione delle disposizioni contenute del decreto o nelle ordinanze di attuazione.

 

15-05-20 Aggiornamento Coronavirus, creata sull’App Municipium la mappa delle attività che svolgono consegne a domicilio a Pomezia

Da oggi all’interno dell’App Municipium è possibile visualizzare l’elenco completo delle attività che svolgono consegne a domicilio sul territorio comunale.

Creata per agevolare i cittadini nei loro acquisti durante la fase di lockdown, la sezione web “Guida alle consegne a domicilio” consultabile al seguente link: (http://www.comune.pomezia.rm.it/consegne_a_domicilio) conta oltre 80 nominativi di esercizi commerciali aderenti divisi per tipologia di prodotto.

“Municipium rappresenta uno strumento snello e intuitivo per entrare in relazione con gli uffici comunali – ha spiegato l’Assessore Giuseppe Raspa –. Abbiamo deciso di agevolare ulteriormente i nostri utenti inserendo nella sezione ‘mappe’ l’elenco completo delle attività che svolgono consegne a domicilio: in questo modo sarà ancora più semplice e veloce consultare l’elenco. Basta infatti entrare all’interno della sezione e selezionare la voce ‘consegne a domicilio’ per poter consultare l’elenco e navigare sulla mappa per avere le indicazioni precise per raggiungere i vari punti di interesse”.

“Il Comune è l’ente più vicino al cittadino – ha aggiunto il Sindaco Adriano Zuccalà – ed è nostra intenzione offrire il maggior numero di informazioni in maniera chiara, semplice ed esaustiva. Il sito web rappresenta il canale ufficiale di informazione, ma molti dei nostri cittadini utilizzano quotidianamente i social network e le nostre App Municipium e Telegram per tenersi sempre aggiornati sulle ultime notizie, soprattutto in questo periodo così particolare. Per questo motivo stiamo potenziando le informazioni presenti, in modo da rendere tutto a portata di click”.

Municipium è la App del Comune di Pomezia che rappresenta un facile punto d’accesso unificato per comunicazioni, eventi, info rifiuti, punti di interesse, segnalazioni, sondaggi e tutti i servizi comunali. Una App unica e intuitiva, gratuita, che ti consente di essere sempre aggiornato. Scarica la App su Play Store (per Android) o App Store (per Iphone) e cerca il Comune di Pomezia.


15-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, 4 nuovi guariti negli ultimi giorni. 14 i concittadini attualmente positivi

Salgono a 39 i cittadini di Pomezia guariti dal Covid-19 negli ultimi giorni. Ad oggi i cittadini ancora positivi sono 14, di cui 10 in isolamento domiciliare e 4 ricoverati presso strutture ospedaliere.

I cittadini sottoposti alla misura precauzionale dell’isolamento preventivo (ossia non positivi) sono 6.

“Oggi si chiude la terza settimana di incontri con le realtà del territorio – ha evidenziato il Sindaco Adriano Zuccalà –. Confronti costruttivi, dove abbiamo raccolto idee e spunti interessanti, che in alcuni casi abbiamo già concretizzato: come la creazione della piattaforma Made in Pomezia o i corsi di formazione per le aziende locali. Da domenica i nostri concittadini potranno tornare a frequentare il mercato di Campo Ascolano e da martedì anche quello di Torvaianica: un’altra misura importante per il ritorno graduale alla normalità”.


14-05-20 Aggiornamento Coronavirus, riaprono i mercati settimanali di Campo Ascolano e Torvaianica.

Da domenica 17 maggio riapre il mercato settimanale di Campo Ascolano e da martedì 19 quello di Torvaianica. Il Sindaco Adriano Zuccalà ha appena firmato un’ordinanza che ne disciplina la riapertura come previsto dalla normativa.

Disposte altresì  una serie di misure di sicurezza: divieto di assembramenti e di consumo di alimenti davanti ai banchi; obbligo di distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone e due metri tra i banchi; guanti e mascherine per gli operatori.

“Grazie agli accordi intrapresi con gli operatori del settore – spiega il Primo Cittadino – siamo in grado di riaprire in assoluta sicurezza il mercato della domenica e dalla prossima settimana anche quello del martedì. Come già disciplinato in precedenza con il mercato del giovedì di Campagna Amica, gli accessi ai banchi saranno controllati e contingentati, al fine di mantenere le distanze di sicurezza ed evitare assembramenti. Quanto al mercato del sabato, abbiamo proposto più volte agli operatori di spostarsi a via Fratelli Bandiera e poter svolgere la loro attività in piena sicurezza, ma al momento hanno preferito mantenere la chiusura”.

 

14-05-20  DECRETO-LEGGE RILANCIO. LE PRINCIPALI MISURE PER LE IMPRESE E LE FAMIGLIE

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Ecco i punti principali della manovra da 55 miliardi di euro: www.comune.pomezia.rm.it/decreto_rilancio


12-05-20 Aggiornamento Coronavirus, ordinanza della Regione Lazio: da domani 13 maggio al via pulizia e sanificazione per le attività sospese

A partire da domani, mercoledì 13 maggio 2020, la Regione consente alle attività commerciali sospese, o parzialmente sospese ovvero limitate, in base al DPCM 26 aprile 2020, di eseguire gli interventi necessari alla predisposizione delle misure di prevenzione e contenimento del contagio finalizzati alla riapertura.

L'accesso è consentito esclusivamente al personale impegnato in attività di manutenzione, ristrutturazione, montaggio, pulizia e sanificazione.

Tali interventi sono consentiti anche ai gestori di strutture e circoli sportivi, allo scopo di eseguire gli interventi necessari ad assicurare lo svolgimento di attività sportiva individuale nel rispetto del distanziamento fisico tra i singoli atleti.

Sul sito istituzionale www.regione.lazio.it saranno pubblicate le linee guida per tipologia di attività.


12-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, 1 nuovo guarito negli ultimi giorni. 17 i concittadini attualmente positivi

Salgono a 35 i cittadini di Pomezia guariti dal Covid-19 negli ultimi giorni. Ad oggi i cittadini ancora positivi sono 17, di cui 13 in isolamento domiciliare e 4 ricoverate presso strutture ospedaliere.

I cittadini sottoposti alla misura precauzionale dell’isolamento preventivo (ossia non positivi) sono 15. Lo storico dei cittadini positivi si attesta a 55, 3 i deceduti.

“Dobbiamo abituarci a questa nuova normalità e fare ognuno la propria parte per evitare che la curva dei contagi possa riprendere la salita – ha osservato il Sindaco Adriano Zuccalà –. È fondamentale un approccio serio e responsabile a questa nuova fase: non dobbiamo puntare il dito ma preoccuparci, ciascuno per se stesso, di rispettare le regole. Come Amministrazione stiamo lavorando, anche grazie agli incontri con le realtà del territorio, per avviare la ripresa.

Stiamo verificando la possibilità di realizzare piste ciclabili straordinarie per favorire gli spostamenti sui quadranti principali della Città. Tutelare l’ambiente circostante ci aiuta anche a migliorare la qualità dell’aria e di conseguenza la nostra salute. Ripartiamo ma in sicurezza”.


12-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia incontra Comitati di Quartiere e Pro Loco

Si è aperta questa mattina una nuova settimana di incontri convocati dall'Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio. Oggi il Sindaco Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e l’Assessore Giuseppe Raspa hanno incontrato in videoconferenza i Comitati di Quartiere e le Pro Loco cittadine.

I presenti hanno espresso apprezzamento per le misure messe in campo dall’Amministrazione comunale: dal differimento del pagamento dei tributi locali e la sospensione del pagamento delle strisce blu alla distribuzione capillare delle mascherine agli over 65, dall’erogazione dei buoni spesa alla possibilità di ricorrere al bonus affitto.

Il Sindaco e l’Assessore Raspa hanno risposto ai diversi quesiti sollevati dai presenti: utilizzo delle mascherine all’aperto, riavvio dei mercati, conferimento dei rifiuti alle isole ecologiche, riapertura di parchi, giardini e spiagge pubbliche, ripresa degli spostamenti individuali in un’ottica di sostenibilità ambientale.

“Abbiamo pianificato un calendario intenso di incontri – ha spiegato l’Assessore Raspa – con le diverse realtà del territorio, spaziando in ogni settore, per cercare di informare sulle disposizioni attualmente in vigore, su cosa ha fatto il Comune per contrastare il Covid-19 e al tempo stesso ricevere spunti, idee e suggerimenti che possano aiutarci a perfezionare qualche attività che abbiamo messo in piedi. È nostra intenzione rafforzare ulteriormente il rapporto, già proficuo, di collaborazione tra Istituzione e associazioni del territorio, per fornire una comunicazione ancora più tempestiva e puntuale delle attività messe a punto, soprattutto in questa fase”.

“Comitati di Quartiere e Pro Loco – ha evidenziato il Primo Cittadino – svolgono un ruolo fondamentale di collante tra il Comune e i cittadini anche in un’ottica di sensibilizzazione delle prescrizioni da rispettare in questa fase emergenziale. Dal 4 maggio le persone sono tornate a conquistare gli spazi aperti, a volte in maniera non responsabile ma molto spesso con la consapevolezza che il virus c’è, non è stato ancora sconfitto e dobbiamo imparare a conviverci. Mai come in questo momento serve senso di responsabilità da parte di tutti perché quello che fa ognuno di noi sarà il risultato del nostro futuro. Dopo il 18 maggio le aperture delle diverse attività saranno ancora più numerose se riusciremo a mantenere questo andamento del contagio, con un trend positivo dei guariti e una fase repentina di discesa dei contagi”.


11-05-20 Aggiornamento Coronavirus, nuova ordinanza per gli oraridelle attività commerciali da domani 12 maggio

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appena firmato unanuova ordinanza che disciplina gli orari di apertura e chiusura delle attivitàcommerciali a partire da domani 12 maggio 2020.

Per gli esercizi commerciali aperti gli orari sono:
• dalle07,00 alle 21,30 per gli esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita,centri commerciali, alimentare e non alimentare indicati nell’allegato 1 delDPCM 26/04/2020 e nelle ordinanze del Presidente della Regione Lazio;
• dalle07,00 alle 16,00 per le domeniche e i festivi.

Per le attività di asporto e consegna a domicilio dialimenti e bevande, laddove consentito, gli orari sono:
• dalle 07,00 alle 22,30 per l’asporto;
• dalle ore 06,30 alle ore 23,30 per la consegna adomicilio.

“Ho accolto le richieste pervenute dalle attivitàcommerciali – commenta il Primo Cittadino – In questa delicata Fase 2 prosegue ilmonitoraggio della situazione in Città insieme a una graduale riapertura deglispazi pubblici e un ampliamento degli orari di esercizio per le attività.Stiamo inoltre lavorando alla riapertura delle spiagge in sicurezza”.


 

08-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia. Salgono a 34 i concittadini guariti. Distribuiti oltre 500mila euro di buoni spesa

Salgono a 34 i cittadini di Pomezia guariti dal Covid-19. Ad oggi sono 17 i positivi, di cui 13 in isolamento domiciliare e 4 ricoverati presso strutture ospedaliere. 

“Continua a scendere il numero dei concittadini ancora positivi al Coronavirus – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – In questi primi giorni di Fase 2 proseguono i controlli delle forze dell’ordine per far rispettare le prescrizioni, ma ciò che conta di più è la responsabilità di ciascuno di noi. La salute e il benessere della nostra comunità, così come la ripresa economica della Città, dipendono dalla collaborazione di tutti. L’Amministrazione comunale sta incontrando tutte le realtà produttive e sociali del territorio, per costruire insieme le condizioni migliori per ricominciare”.

Erogati ad oggi dal Comune di Pomezia 548.510 euro di buoni spesa. “Sono pervenute 5167 domande per i buoni spesa, di cui 2512 già lavorate dagli uffici – conclude il Primo Cittadino – Colgo l’occasione per ringraziare gli Uffici dei Servizi Sociali che lavorano senza sosta dall’inizio dell’emergenza per rispondere alle esigenze della cittadinanza più fragile in questo momento”.


08-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia convoca il tavolo POINT. Presente all’incontro il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Buffagni

Si è svolta questa mattina la riunione periodica del tavolo programmatico POINT (Pomezia Open Innovation Team), progetto messo a punto dall’Amministrazione di Pomezia con l’obiettivo di mettere in relazione istituzioni, aziende locali e comunità perché possano nutrirsi reciprocamente e sviluppare sinergie che mettano a sistema le tante ricchezze e potenzialità del territorio.

L’incontro, che si è tenuto con la modalità della videoconferenza, fa parte del fitto calendario di appuntamenti con le realtà del territorio messo a punto visto l’avvio della fase due di contenimento del Covid-19. Il tavolo ha visto la partecipazione del Vice Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Buffagni.

Le aziende presenti hanno dialogato con le Istituzioni e il Vice Ministro in un clima molto concreto, propositivo e costruttivo, riportando le difficoltà del momento e suggerendo spunti per la ripresa. Puntuali le indicazioni del Vice Ministro che ha risposto a tutte le istanze e dato un quadro degli interventi in atto e di quelli che verranno inclusi nel nuovo DPCM di prossima uscita. Si è poi passati all’esame delle istanze regionali e chiuso con un punto sul costante lavoro di squadra realizzato con il Comune di Pomezia.

La ripartenza dell’Italia passa dalla ripresa delle imprese e di territori cruciali come quello di Pomezia.

In tale ottica, l’Amministrazione ha comunicato la messa a disposizione di una piattaforma che raccoglierà produttori di beni e servizi locali, attraverso l'utilizzo di un marchio dedicato, “Made in Pomezia”.

“Stiamo vivendo il momento più complicato dal Dopoguerra – ha dichiarato il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Buffagni –. Per riuscire a superarlo e poter ripartire, magari anche più forti di prima, è necessario fare sistema e marciare tutti, Governo, Parlamento, Istituzioni locali, sindacati, confederazioni di categoria, semplici cittadini, nella stessa direzione. Per le polemiche e le critiche ci sarà tempo dopo. Ora l’obiettivo è aiutare le nostre imprese, i lavoratori e le famiglie a ripartire. Per questo ho davvero apprezzato il progetto “POINT” che si sta muovendo proprio in questa direzione, facendo sistema e mettendo insieme tutte le eccellenze del territorio di Pomezia, un polo industriale, tecnologico e turistico di eccellenza nel panorama italiano. Il Governo ce la sta mettendo tutta, nonostante gli oggettivi problemi economici e un nemico subdolo e difficile da scardinare che si chiama “burocrazia”. Sono convinto che riusciremo in quest’impresa ma per farlo serve remare tutti nella stessa direzione e dimostrare di essere un Paese unito, proprio come fecero i nostri nonni 75 anni fa”.

“La rete tra aziende e istituzioni è fondamentale per far arrivare sui tavoli di Governo e Regione una visione unica e forte di sviluppo che renda il  territorio di Pomezia il volano dell’economia del centro Italia per la ripartenza – ha commentato il Consigliere Regionale Valentina Corrado –. Abbiamo un polo di sviluppo tecnologico, logistico, innovativo, turistico e di eccellenze nazionali e internazionali importante che merita attenzione. Siamo un territorio con tutte le carte in regola per essere il volano del paese ed è per questo che, ora più che mai, oltre alle misure che il governo sta continuando a strutturare per affrontare questa crisi, è necessaria la realizzazione di interventi di più ampio respiro. Puntiamo ad un effetto moltiplicatore di rilancio e sviluppo dell`economia laziale, come l`interporto di Pomezia Santa Palomba, che trasformerà la modalità di trasporto delle merci e di collegamento dei porti europei, perché parte di un progetto di corridoio ferroviario merci scandinavo-mediterraneo. L’Italia riparte se ripartono le Imprese”.

“Pomezia può essere considerata a pieno tiolo il “Laboratorio dell’Italia” – ha osservato il Vice Sindaco Simona Morcellini – sul territorio insistono infatti realtà imprenditoriali di livello nazionale che hanno costituito un polo di assoluta rilevanza, prima ad esclusiva vocazione produttiva e ora anche di innovazione e tecnologico. Con la sua estensione sul litorale di Torvaianica, un’offerta di oltre 2000 posti letto al giorno in strutture di livello e la presenza nel distretto di due parchi tematici (Zoomarine e Cinecittà World), un Outlet e un polo archeologico unico, legato al mitico eroe Enea, la nostra città rappresenta inoltre un polo turistico di assoluta rilevanza. Abbiamo creato con convinzione il progetto POINT per mettere a sistema le grandi realtà produttive del territorio creando una sinergia di intenti ed una virtuosa osmosi del distretto socio-economico della Città”.

“Oggi abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con un diretto rappresentante del Governo – ha rilevato il Sindaco Adriano Zuccalà – ed in particolare del Ministero dello Sviluppo Economico, che è il maggiore interlocutore del tessuto imprenditoriale. È stata una riunione proficua, abbiamo ascoltato le varie istanze, confrontandoci con le diverse realtà presenti, ognuna con le proprie peculiarità. Il tavolo POINT rappresenta un punto di riferimento importante per il territorio e anche in questa fase così delicata ci ha confermato il proprio supporto con azioni solidali importanti, ma anche reinventando la propria produzione con una tipologia diversa, dalle mascherine ai pannelli in plexiglas, garantendo così occupazione a tanti nostri concittadini impiegati a vario titolo nelle diverse realtà”.


07-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. L’Amministrazione comunale incontra le società e associazioni sportive concessionarie di impianti comunali e palestre scolastiche

L'Assessore Giuseppe Raspa e la Presidente della Commissione Sport Luisa Navisse hanno incontrato oggi le società e le associazioni sportive che hanno in gestione impianti comunali e palestre scolastiche.

Diverse le questioni sollevate dalle realtà sportive, in primo luogo sulle condizioni di sicurezza per un’eventuale ripresa delle attività, ripartenza che sarà inevitabilmente diversificata in base ai diversi sport. Punto fermo per tutti la volontà di mantenere alta l’attenzione sui valori che lo sport veicola nella società, soprattutto in un momento di emergenza come questa dove la socialità, soprattutto per bambini e ragazzi, è stata azzerata.

“Voglio ringraziare tutte le associazioni intervenute – dichiara l’Assessore Raspa – perché lo hanno fatto con uno spirito propositivo e di collaborazione, spinte come sempre dalla passione per la loro attività. L’Amministrazione comunale sarà al fianco delle realtà sportive per supportarle, con tutte le misure possibili, nella fase della ripartenza, sia per chi avrà modo di riprendere a breve l'attività e chi dovrà ricominciare più tardi".

“Gli incontri hanno messo al centro la salute e le famiglie – aggiunge il Sindaco Zuccalà – E’ alla nostra cittadinanza, e in particolare ai più piccoli, che stiamo pensando per organizzare al meglio la Fase 2 appena iniziata. L’attività sportiva, elemento fondamentale per la crescita dei nostri ragazzi, è uno dei settori in cui sarà necessario, con i contributi statali e regionali e con la collaborazione delle singole realtà del  territorio, ripensare nuove forme virtuose di collaborazione e pianificazione”.





06-05-20 AggiornamentoCoronavirus, domani giovedì 7 maggio riapre il mercato di Coldiretti in piazzaSan Benedetto da Norcia

Via libera al mercato diCampagna Amica domani a Pomezia. Autorizzata esclusivamente la vendita digeneri alimentari e disposte una serie di misure di sicurezza: vietati gliassembramenti e il consumo di alimenti davanti ai banchi, obbligatorio ildistanziamento di almeno un metro tra le persone e due metri tra i banchi,guanti e mascherine per gli operatori.

“Riapriamo in assolutasicurezza il mercato del giovedì – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – Gli accessiai banchi saranno controllati e contingentati, al fine di mantenere le distanzedi sicurezza ed evitare assembramenti. Stiamo lavorando per riaprire anche glialtri mercati settimanali, esclusivamente per la vendita di generi alimentari,in accordo con gli operatori del settore”.


06-05-20 Nasce “Made in Pomezia”, piattaforma di beni e servizi locali

Da oggi il nostro Comune mette a disposizione una piattaforma di produttori di beni e servizi locali, a tutela delle produzioni del nostro territorio, attraverso l'utilizzo di un marchio dedicato, “Made in Pomezia”.

Un ulteriore modo per stare vicino alle aziende del territorio offrendo loro la possibilità di dialogare e mettere a sistema le reciproche forze vitali.

“Durante gli incontri che stiamo facendo con le realtà del territorio – ha spiegato la vice Sindaco Simona Morcellini – è emersa l’esigenza di creare una vera e propria piattaforma dove poter far dialogare tutti i produttori di beni e servizi locali. È nostra intenzione tutelare il tessuto produttivo del territorio e supportarlo al meglio durante questo delicato momento di riavvio economico. Da qui l’idea di creare un marchio dedicato, “Made in Pomezia”, al fine di dare valore a quanto creato nella nostra città”.

Sei un produttore locale? Per essere inserito vai sul sito http://www.comune.pomezia.rm.it/madeinpomezia e segui le istruzioni riportate, basta una mail.
L'elenco sarà pubblicato sul nostro sito istituzionale e sarà costantemente aggiornato in base alle richieste pervenute.


06-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Incontricon le reatà del territorio: asili nido, ludoteche e commercianti

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, la vice SindacoSimona Morcellini, gli Assessori Miriam Delvecchio e Giuseppe Raspa, hannoincontrato questa mattina i rappresentanti degli asili nido, delle ludoteche edelle attività commerciali del territorio.

Il primo incontro, quello con asili nido e ludoteche, si èconcentrato sulle difficoltà economiche e organizzative del settore, fortementecolpito dalla chiusura delle attività e dall'attuale difficoltà di programmarei prossimi mesi. Tutte le strutture si sono rese disponibili a collaborare conl'Ente per eventuali progetti, anche estivi, da svolgere presso spazi pubbliciaperti.

“Siamo in attesa delle indicazioni governative – ha spiegatol'Assessore Delvecchio – C'è massima apertura da parte dell'Amministrazionecomunale nel mettere a disposizione, se consentito, spazi comunali all'aperto,nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza per il contenimento del contagio.Siamo consapevoli che è  necessaria unagrande attenzione ai servizi educativi per i minori e al sistema famiglia perpermettere al nostro territorio di risollevarsi da questo grande momento dicrisi”.

Positivo l'incontro con i rappresentanti delle attivitàcommerciali di Pomezia e Torvaianica, che hanno concentrato le loro richiestesulla ripartenza veloce del settore in città e su ipotesi di defiscalizzazione.

“Stiamo valutando le varie opzioni partendo dalle priorità –ha detto la vice Sindaco Morcellini – L'ampliamento di suolo pubblico in tempirapidi per le attività commerciali, per affrontare fin da subito al meglio lastagione estiva, è uno dei primi provvedimenti che stiamo studiando. Sulleriduzioni e dilazioni delle varie imposte, saremo in grado di dare rispostecerte non appena avremo contezza delle risorse straordinarie che il Governofarà arrivare ai Comuni. Molto importante la rete che si è venuta a creare trai commercianti del territorio: una risorsa fondamentale in questo momento digrave crisi”.

“Siamo in costante contatto con gli Enti superiori,dall'Anci alla Regione fino al Governo – conclude il Sindaco Zuccalà – Cifacciamo portavoce delle istanze che arrivano dai vari settori dell'economia edella vita sociale cittadina, spingendo affinché nessuno rimanga escluso dagliaiuti economici e nessuno debba trovarsi nella condizione di chiuderel'attività. Siamo pronti a ripartire, consapevoli che questo è un momentodelicato, di monitoraggio rispetto all'andamento dei contagi: è importante cheognuno di noi, dal singolo cittadino all'imprenditore, si senta responsabiledella salute della propria comunità”.


06-05-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Si apre la seconda settimana di incontri con le realtà del territorio. Ieri riunioni con sindacati, parroci e Caritas

Si è aperta ieri mattina la seconda settimana di incontri convocati dall'Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio visto l’avvio della fase due di contenimento dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Il Sindaco Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e gli Assessori Miriam Delvecchio e Giuseppe Raspa hanno ascoltato le istanze di sindacati, parroci e Caritas rispettivamente nelle due riunioni pianificate per ieri.

Gli incontri, che si sono svolti in un clima di ascolto e partecipazione, sono stati l’occasione per ripercorrere quanto fatto nella fase uno e ciò che si intende mettere in campo per la cosiddetta fase due. Con i sindacati ci si è confrontati su un percorso condiviso per avviare la ripartenza. Parroci e Caritas hanno invece concordato con l’Amministrazione l’idea di rafforzare la rete sociale del territorio creando un vero e proprio network a servizio delle persone più in difficoltà.

"Si è aperta una nuova settimana ricca di incontri - ha commentato la vice Sindaco – con le diverse realtà del nostro territorio. L’attenzione al sociale e la vicinanza alle persone più fragili è una priorità, la ripresa economica un presupposto necessario”.

"Gli incontri ci stanno offrendo spunti interessanti - ha osservato il Sindaco Adriano Zuccalà -. Ogni realtà che abbiamo incontrato ci ha spiegato le difficoltà che sta incontrando esprimendo talvolta anche insicurezza e incertezza sul futuro. Noi abbiamo bisogno di avere il quadro completo della situazione per capire come è possibile intervenire e per riportare istanze e indicazioni agli Enti sovra-comunali".


05-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia. Nessun nuovo caso positivo al Covid-19

Rimangono 18 i cittadini di Pomezia positivi al Covid-19, di cui 14 in isolamento domiciliare e 4 ricoverati presso strutture ospedaliere.

“La situazione stabile ci fa ben sperare – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà –. Adesso con l’avvio della fase due e la riapertura di tante attività confido nel buon senso dei nostri cittadini per avviarci alla ripresa con prudenza e responsabilità. È importante mantenere sempre una distanza interpersonale di almeno un metro e indossare la mascherina”.

Si ricorda che da oggi il consueto aggiornamento sulla situazione dei casi a Pomezia sarà dato due volte a settimana, il martedì e il venerdì, salvo in caso di notizie rilevanti che verranno date tempestivamente.


04-05-20 Fase 2 a Pomezia, novità del trasporto pubblico locale

Trasporto pubblico locale pronto a Pomezia per affrontare al meglio la Fase 2. Già da questa mattina, su tutti gli autobus delle linee Troiani, sono stati segnalati i posti su cui non è possibile sedere e affissa l’informativa con l’obbligo di utilizzare le mascherine. 

“I mezzi saranno sanificati ogni giorno – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – le corse non subiranno modifiche ma saranno implementate in caso di necessità. Gli utenti dovranno rispettare le misure di distanziamento, sia sui mezzi che alla fermata dell’autobus. Inoltre i flussi di salita e discesa saranno separati al fine di evitare assembramenti. Stiamo lavorando nel rispetto delle regole per garantire la sicurezza a tutta la comunità cittadina”.

 

04-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia. Nessun nuovo caso, consegnate 8.500 mascherine agli over 65
Rimangono 18 i cittadini di Pomezia positivi al Covid-19, di cui 13 in isolamento domiciliare e 4 ricoverati presso strutture ospedaliere. Inoltre la Asl ci ha comunicato che la donna deceduta il 26 aprile scorso è stata erroneamente identificata come cittadina di Pomezia. 

Nel mese di aprile sono stati effettuati 7200 controlli operativi su strada, con 370 sanzioni; 570 controlli sulle seconde case con 35 sanzioni e 149 controlli verso attività commerciali, senza sanzioni.

Prosegue intanto la consegna delle mascherine agli over 65 di Pomezia ad opera della Polizia Locale e della Protezione civile: 8500 i dispositivi di sicurezza consegnati finora nei quartieri di Campo Ascolano, Martin Pescatore, Castagnetta, Santa Palomba, Valle Caia, Santa Procula, Laurentina, 3 Cannelle, Torvajanica Alta, Vicerè. Seguiranno gli altri quartieri nei prossimi giorni.

“E’ iniziata oggi la Fase 2 anche a Pomezia – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Riaperti i parchi non recintati, le aree cani e il cimitero comunale. Proseguono i controlli delle Forze dell’Ordine per evitare assembramenti. Sono stati inoltre pubblicati i nuovi orari della attività commerciali. L’Amministrazione comunale continuerà anche questa settimana a incontrare le realtà del territorio per condividere le urgenze e le difficoltà della ripartenza”.

Si informa la cittadinanza che, a partire da domani l’aggiornamento sulla situazione dei casi a Pomezia sarà dato due volte a settimana, il martedì e il venerdì, salvo in caso di notizie rilevanti che verranno date tempestivamente.


04-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia. Nuovi orari per le attività commerciali dal 5 al 17 maggio 

Il Sindaco di Pomezia ha firmato l’ordinanza che disciplina gli orari per le attività commerciali attualmente aperte in Città, secondo i quali ogni esercente può determinare il proprio orario di apertura al pubblico, da domani fino al 17 maggio. 

Apertura dalle 7.00 alle 21.00 per gli esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita, centri commerciali, alimentare e non alimentare indicati nell’allegato 1 del DPCM 26/04/2020 e nelle ordinanze del Presidente della Regione Lazio. Orario ridotto, dalle 7.30 alle 13.30, per la domenica e i festivi. 

Per le attività di asporto e consegna a domicilio di alimenti e bevande, questi gli orari da rispettare:
•             asporto di alimenti e bevande, dalle 07,00 alle 21,30; 
•             consegna a domicilio di alimenti e bevande, dalle ore 07,00 alle ore 23,00. 

Tutte le attività dovranno essere effettuate, oltre che nel rispetto della vigente normativa sanitaria di settore, anche delle seguenti disposizioni:  
- distanziamento di almeno 1 metro all’interno ed all’esterno degli esercizi;  
- uso da parte degli operatori e degli utenti di guanti e mascherine; 
- divieto di assembramento; 
- nell’esercizio delle attività di asporto è raccomandata, al fine di evitare assembramenti, da parte degli operatori commerciali, la sollecitazione delle ordinazioni per mezzo del telefono o in modalità telematica. 

“Voglio augurare a tutte le attività commerciali che ricominciano a lavorare oggi con l’asporto – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – una buona ripartenza, con la consapevolezza che si tratta di un momento critico da superare insieme. L’Amministrazione comunale c’è e non vi lascerà soli”.

 

03-05-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, 3 nuovi guariti negliultimi giorni. 18 i concittadini attualmente positivi

Salgono a 33 i cittadini di Pomezia guariti dal Covid-19negli ultimi giorni. Rimangono 18 le persone ancora positive, di cui 13 inisolamento domiciliare e 5 ricoverate presso strutture ospedaliere. 12 icittadini posti in isolamento preventivo (non positivi).

“Buone notizie per la nostra Città – commenta il SindacoAdriano Zuccalà – che ci riempiono di speranza per l’avvio imminente della Fase2. Ricordo alla cittadinanza che questo è il momento della responsabilitàindividuale per la salute collettiva: è importante continuare a evitareassembramenti e spostamenti non necessari. Vogliamo tutti ripartire, madobbiamo farlo in sicurezza”.

Tutti i provvedimenti in vigore da domani:http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_provvedimenti


Fase 2, ordinanza della Regione Lazio. Attività motoria esportiva consentita da mercoledì 6 maggio.


La nuova ordinanza della Regione Lazio posticipa di 2 giornila possibilità di praticare attività sportiva e motoria all’aperto. Neldettaglio, a partire dal 6 maggio, è consentito:
- l’allenamentoin forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciutidi interesse nazionale dal Comitatoolimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) edalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamentosociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gliatleti di discipline sportive non individuali;
- l’attivitàmotoria e sportiva all’aperto in forma individuale, ovvero con accompagnatoreper i minori o le persone noncompletamente autosufficienti, nel rispetto della distanza di sicurezzainterpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metroper ogni altra attività. È consentito per tali attività lo spostamento individualesolo in ambito provinciale. 

“Da domani 4 maggio sarannoriaperte le aree cani, le aree verdi non recintate, il cimitero comunale e leisole ecologiche – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Sarà consentito per leattività di ristorazione e bar il servizio da asporto, sempre nel rispetto deldistanziamento sociale e del divieto di assembramento. Saranno inoltreconsentiti, come previsto dal DPCM del 26 aprile, gli spostamenti per visitarei congiunti. Palazzo Chigi ha specificato che per ‘congiunti’ si intendono: i coniugi, i partner conviventi, i partner delleunioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo(fidanzati), nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figlidei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, icugini del coniuge). Non sono consentite visite agli amici. Per leattività sportive e motorie sarà invece necessario attendere mercoledì 6maggio, come da nuova ordinanza regionale”. 

Con riferimento alle attivitàeconomiche e commerciali, sono consentite le seguenti attività: 
a. per le concessioni con finalitàturistico ricreative che insistono sul demanio marittimo e sul demanio lacualee relative aree di pertinenza, nonché per le strutture ricettive all’ariaaperta, l’accesso alle strutture e agli spazi aziendali è consentitoesclusivamente al personale impegnato in attività di manutenzione, vigilanza,pulizia, anche con mezzi meccanici, e sanificazione, anche degli arenili, ivicomprese le attività di allestimento, compreso il montaggio e la manutenzionedelle strutture amovibili.
b. nell'ambito delle attività dicantieristica navale, la "consegna di magazzino", nonché le attivitàpropedeutiche allo spostamento dal cantiere all'ormeggio o comunque finalizzatealla consegna.
c. lo spostamento, nell’ambito delterritorio regionale, all’interno del proprio comune o nei comuni dove sono inatanti o le unità diporto di proprietà, per lo svolgimento, per non più di unavolta al giorno, delle sole attività di manutenzione, riparazione, esostituzione di parti necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza econservazione del bene, da parte dell’armatore, del proprietario o del marinaiocon regolare contratto di lavoro;
d. nell'ambito delle attività dirimessaggio, delle marine o nei luoghi appositamente attrezzati, inconsiderazione delle esigenze di tutela del bene che potrebbe essere esposto adanni irreparabili in ragione di una carente attività manutentiva e diconservazione, l’attività di manutenzione dei natanti e imbarcazioni dadiporto, nonché le attività propedeutiche allo spostamento dal cantiere all'ormeggio;i rimessaggi e le marine che hanno in deposito le imbarcazioni, nelle aree dimanutenzione devono osservare l’obbligo di rispetto delle normative di settoree di ogni altra misura finalizzata alla tutela dal contagio, avendo anche curadi interdire l'accesso ai non addetti ailavori
e. la vendita delle calzature perbambini sia all’interno dei negozi specializzati in abbigliamento per bambinisia nei negozi specializzati in calzature per bambini;
f. l’attività dei restauratoripurché svolta in cantiere (con il pieno rispetto delle specifiche di cui all’allegato7 del DPCM del 26 aprile 2020) o in laboratorio, fermo restando il pienorispetto di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagioda COVID-19;
g. l’attività da parte degliesercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio vengasvolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunquein totale sicurezza, nella modalità “consegna animale per toelettaturaritiro animale”,utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale;
h. l’attività di allevamento e diaddestramento di animali assicurando il rispetto della distanza di sicurezzainterpersonale di un metro.

 

02-05-20 Aggiornamento Coronavirus, ripristinato servizio conferimento rifiuti presso le isole ecologiche

Si informa la cittadinanza che a partire da lunedì 4 maggio verrà ripristinato il consueto servizio di conferimento dei rifiuti presso le isole ecologiche.

Orari, sedi e modalità di conferimento sono pubblicate sul sito istituzionale al link: http://www.comune.pomezia.rm.it/isole_ecologiche

Vi ricordiamo che si può usufruire, altresì, del servizio di ritiro a domicilio di materiali ingombranti mediante prenotazione al numero verde 800.67.82.29.


02-05-20 Fase 2 a Pomezia, il Sindaco firma l’ordinanza con le nuove misure in vigore dal 4 al 17 maggio

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha appena firmato l’ordinanza che dispone le nuove misure in vigore dal 4 al 17 maggio, secondo il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 26 aprile scorso.

“Dal 4 maggio si apre una fase delicata – commenta il Primo Cittadino – dovremo fare maggiore attenzione al quotidiano. Cominciamo con alcune riaperture, graduali, per poter garantire prima di tutto che quanto fatto fino ad ora non sia vanificato. Sarà consentito l’accesso nelle aree verdi non recintate, l’accesso sulle spiagge per gli sport federali acquatici e verrà riaperto al pubblico il cimitero. Tutti dovranno sempre garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro e il divieto di assembramento. La polizia locale vigilerà affinché il provvedimento sia rispettato.

Oltre 4 milioni di persone torneranno a lavoro da lunedì – conclude il Sindaco - queste saranno le prime a confrontarsi con la grande ripresa delle attività e proprio a loro voglio fare le mie raccomandazioni: la buona riuscita del piano di contenimento, dipende prima di tutto dalle nostre azioni personali. Non ci sarà mai protocollo di prevenzione tale da garantire la nostra sicurezza, la nostra parte sarà sempre quel frammento essenziale che ci proteggerà da ogni rischio.”

Questi i punti dell’ordinanza:

- è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati;
- chiusi i parchi e i giardini comunali recintati o diversamente chiusi, nonché le aree attrezzate per il gioco dei bambini presenti nei parchi e nei giardini pubblici o ad uso pubblico non recintati.
- è consentito l'accesso nelle aree cani comunali e nelle aree verdi non delimitate e aperte al pubblico transito, nel rispetto del divieto di assembramento di persone e della distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
- vietato l’accesso alle spiagge del Comune di Pomezia, fatto salvo per:
a. Effettuare sessioni di allenamento di atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, sempre nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 2 metri.
b. L’accesso alle attività aperte sulla base del DPCM del 26 aprile, esclusivamente per il tratto necessario al loro raggiungimento (esempio ristoranti che hanno accesso solo su area demaniale)
c. L'accesso degli operatori autorizzati per motivi di sicurezza, igiene e sanità nonché al personale impegnato in comprovate attività di manutenzione e vigilanza, anche relative alle aree in concessione o di pertinenza.
-  l'apertura del Cimitero Comunale dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle ore 15, nel rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
- sosta libera sulle strisce blu.

Inoltre dal 4 maggio sarà consentita la ristorazione con asporto, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi. La Regione ha adottato un vademecum in otto punti (vedi allegato) che identifica le misure di sicurezza da rispettare da parte degli esercizi commerciali del settore dell’alimentazione – come, a titolo di esempio, bar, pub, ristoranti, rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio, paninoteche, yogurterie, piadinerie ecc. – per quanto riguarda la produzione, il confezionamento e la vendita di cibo e bevande da asporto. La Regione specifica inoltre che per il servizio di asporto, come anche per il delivery, non è prevista alcuna limitazione oraria.

 
 

30-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, situazionestabile: nessun nuovo caso da 5 giorni


Situazione stabilea Pomezia dove non si registrano cambiamenti rispetto a ieri e nuovi casi da 5giorni. “Continuano gliincontri con le realtà del territorio per condividere la migliore strategia peravviare la fase 2 - commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Ricordo ai cittadiniche domani, pur essendo un giorno di festa, è importante rimanere in casa”.


30-04-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia incontra Unindustria, Coldiretti e Confagricoltura

Nuova mattinata di incontri con le realtà del territorio, in vista dell'avvio della fase due di contenimento dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Oggi il Sindaco Adriano Zuccalà e la vice Sindaco Simona Morcellini hanno incontrato i rappresentanti di Unindustria, Coldiretti e Confagricoltura. Tante le idee emerse durante i due incontri, che hanno evidenziato come la virtuosa collaborazione tra Amministrazione comunale e associazioni datoriali possa essere la chiave per avviare la ripresa sociale ed economica al fianco delle imprese del territorio.

Il Comune di Pomezia e Unindustria hanno condiviso un progetto di formazione delle aziende attraverso la creazione di un vero e proprio sportello virtuale che possa rispondere in maniera efficace alle diverse richieste che perverranno, anche attraverso un servizio di consulenza one to one. Con Coldiretti e Confagricoltura è stato avviato un percorso per valorizzare il territorio attraverso la creazione di una rete di imprese e una piattaforma di produttori di beni e servizi locali a tutela del Made in Italy e del nostro territorio attraverso l'utilizzo di un marchio dedicato, “Made in Pomezia”.

"In questo momento così delicato - ha rilevato la vice Sindaco - stiamo cercando di supportare le realtà imprenditoriali del territorio attraverso una serie di iniziative. Tra queste, una comunicazione costante e puntuale in modo da tenere tutti aggiornati e dare testimonianza della nostra vicinanza; ci stiamo inoltre facendo portavoce a livello regionale e nazionale delle istanze presentate per aiutare la ripresa. Per aiutare concretamente nell’immediato, abbiamo differito il pagamento dei tributi locali e stiamo lavorando, in sinergia con tutte le realtà, per capire quali potrebbero essere le azioni da mettere in campo per avviare una ripresa virtuosa anche in base al prossimo Dpcm in uscita".

"Abbiamo pianificato una tre settimane di incontri - ha affermato il Primo Cittadino - per avere un quadro completo e dettagliato della situazione sul nostro territorio e poter individuare gli strumenti più adeguati da mettere in campo. Le riunioni si stanno svolgendo in un clima costruttivo e propositivo. Le realtà che abbiamo incontrato finora hanno espresso la volontà di mettersi a sistema e favorire un dialogo virtuoso per salvaguardare le aziende del nostro territorio. Come Amministrazione stiamo lavorando per fare da collante e recepire le richieste pervenute".




29-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, situazione stabile: 30 i cittadini guariti, 21 i casi attualmente positivi

Situazione stabile a Pomezia dove rimangono 30 i cittadini guariti e 21 i casi attualmente positivi al Covid-19, di cui 15 in isolamento domiciliare e 6 ricoverati presso strutture ospedaliere, 4 le persone decedute. Sono 19 i concittadini posti in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi).

“A pochi giorni dall’avvio della fase due – ha evidenziato il Sindaco Adriano Zuccalà – è necessario approcciarsi a quello che sarà il nostro nuovo quotidiano con responsabilità e rispetto delle regole. Ognuno di noi deve fare la propria parte per evitare che la situazione possa aggravarsi e si renda nuovamente necessario ricorrere alla chiusura totale di imprese e attività”.


29-04-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Proseguono gli incontri con le realtà del territorio. Oggi riunioni con parrucchieri, Rete Imprese e Cna

Proseguono come da calendario gli incontri convocati dall'Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio, in vista dell'avvio della fase due di contenimento dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Oggi il Sindaco Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e l'Assessore Giuseppe Raspa hanno incontrato le associazioni di categoria di parrucchieri, Rete Imprese e Cna. Le due riunioni odierne sono state l'occasione per tracciare il quadro della situazione attuale e fare il punto sulle modalità di riapertura in attesa dei prossimi provvedimenti del Governo.

Tra le attività sospese per l'emergenza ci sono gli operatori della bellezza, con i quali è stato tracciato un percorso virtuoso che possa portare alla riapertura dei saloni contrastando il fenomeno del lavoro in nero che rischia di penalizzare la categoria. Con i rappresentanti di Rete Imprese e Cna è stato condiviso un progetto di rilancio del commercio partendo dalla formazione degli operatori su tematiche quali liquidità, ammortizzatori sociali e sanificazione attraverso webinar e videoconferenze che partiranno già dai prossimi giorni.

Il sentiment unanime delle riunioni è avviare, presto e tutti insieme, la ripartenza per portare nuova linfa vitale alla nostra Città.

"Abbiamo illustrato ai presenti - ha spiegato la vice Sindaco Simona Morcellini - le misure messe in campo per supportare le realtà del territorio. Ciò che è emerso con forza dalle riunioni odierne è la voglia e la grande determinazione di tutti di ripartire e di avviare una nuova stagione di rilancio sociale ed economico del nostro tessuto locale. Lo spirito degli incontri è proprio raccogliere spunti e idee e mettere in moto un percorso virtuoso e condiviso di ripartenza".

"In questa fase - ha sottolineato il Sindaco Adriano Zuccalà - ognuno deve fare la propria parte con molto senso di responsabilità, altrimenti qualsiasi misura risulta inefficace. Stiamo delineando una road map di interventi, da mettere a punto sulla base di una scala di priorità, per poi programmare una ripartenza con il necessario supporto degli Enti sovra-comunali. Dobbiamo prendere atto che sta cambiando l'ordinarietà e dobbiamo adeguarci a questa nuova realtà".


28-04-20 Aggiornamento Coronavirus. Situazione stabile a Pomezia: 30 icittadini guariti, 21 i casi attualmente positivi

Situazione stabile a Pomezia dove rimangono 30 i cittadiniguariti e 21 i casi attualmente positivi, di cui 15 in isolamento domiciliare e6 ricoverati presso strutture ospedaliere, 4 le persone decedute finora. 15 iconcittadini posti in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi).

“Sono iniziati questa mattina gli incontri con le realtà delterritorio per programmare una fase 2 quanto più condivisa - commenta ilSindaco Adriano Zuccalà – Voglio rassicurare la cittadinanza: lavoreremo pergarantire prima di tutto la salute pubblica”.


28-04-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. Al via incontri con le realtà del territorio. Oggi riunioni con albergatori e balneari

Hanno preso il via questa mattina gli incontri convocati dall'Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio in vista dell'avvio della fase due di contenimento dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Il Sindaco Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e gli Assessori Giuseppe Raspa e Giovanni Mattias hanno ascoltato le istanze di albergatori e balneari rispettivamente nelle due riunioni pianificate per oggi.

Durante gli incontri, che si sono svolti in un clima di ascolto e condivisione, ci si è confrontati su una road map di iniziative da mettere a punto per la ripartenza. Con gli albergatori ci si è soffermati sull’analisi della situazione a livello nazionale e locale, tra necessità e spunti, ci si è inoltre confrontati su di un progetto di turismo che possa rilanciare il settore. I balneari hanno invece condiviso con l’Amministrazione le linee guida per avviare la stagione estiva, ci si è poi proattivamente soffermati sull’analisi di idee di gestione e sviluppo.

Tanti gli spunti emersi tra i diversi interlocutori presenti, un unico obiettivo: avviare una nuova fase di rilancio economico e sociale della nostra Città.

"Sono stati incontri molto costruttivi - ha commentato la vice Sindaco - che ci hanno permesso di raccogliere istanze e criticità di due categorie importanti per il nostro territorio e in particolare per il settore turistico, quali gli albergatori e i balneari. Abbiamo programmato un fitto calendario di incontri per avviare la ripresa economica partendo, come è nostra consuetudine, dall’ascolto delle istanze del tessuto sociale ed economico. Sono certa non ci mancheranno gli spunti gli riflessione per avviare la ripresa in un clima di piena condivisione degli obiettivi”.

"Il turismo e lo spettacolo sono tra i settori più colpiti da questa emergenza - ha osservato il Sindaco Adriano Zuccalà -. Come Amministrazione abbiamo fatto quanto nelle nostre possibilità, congelando di fatto il pagamento delle tasse tra giugno e dicembre, in attesa di nuovi aiuti economici da parte del Governo. C'è l'intenzione di lavorare su misure che permettano di immettere liquidità nel circuito, ma per farlo saranno necessari fondi e azzeramento della burocrazia. Per situazioni speciali servono provvedimenti speciali. In questo momento deve essere chiaro che si riparte solo se tutti insieme".


27-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia. Salgono a 30 i cittadini guariti, 21 i casi attualmente positivi

Salgono a 30 i cittadini guariti a Pomezia. 21 i casi attualmente positivi, di cui 15 in isolamento domiciliare e 6 ricoverati presso strutture ospedaliere, 4 le persone decedute finora. 16 i concittadini posti in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi).

“Siamo al lavoro per avviare nel migliore dei modi e nella massima sicurezza la fase 2 – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Nei prossimi giorni adotteremo un provvedimento per rendere applicabili a partire dal 4 maggio le direttive del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio sul nostro territorio e da domani inizieranno gli incontri con le realtà produttive e associative della nostra Città”.


27-04-20 Aggiornamento Coronavirus, FASE 2: le nuove misure in vigoredal 4 maggio


Il DPCM annunciato ieri dal Presidente del ConsiglioGiuseppe Conte prevede l’apertura, a partire dal 4 maggio, di alcune attivitàproduttive (vedi Allegato 3) con il relativo Protocollo condiviso diregolamentazione negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali. Previste inoltre, sempre a partire dal 4 maggio, nuovemisure per gli spostamenti. Nel dettaglio:

  • Sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;
  • I soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) devono rimanere presso il proprio domicilio
  • Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti alla misura di quarantena perché positivi al virus
  • È vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati. Il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile rispettare tale prescrizione
  • Consentito l’accesso ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici rispettando il divieto di ogni forma di assembramento e la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile rispettare tale prescrizione. Le aree gioco per bambini rimangono chiuse
  • Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività;
  • Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Allo scopo di consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto di prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da COVID-19, lesessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti – riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali – sono consentite, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a porte chiuse, per gli atleti di discipline sportive individuali. A tali fini, sono emanate, previa validazione del comitato tecnico-scientifico istituito presso il Dipartimento della Protezione Civile, apposite Linee-Guida, a cura dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, su proposta del CONI ovvero del CIP, sentita la Federazione Medico Sportiva Italiana, le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva;
  • sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di congiunti e, comunque, fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro; 
  • sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi;  

“Nei prossimi giorni – commenta il Sindaco di Adriano Zuccalà – adotteremo un provvedimento che regolerà, relativamente alla nostra Città, le nuove disposizioni del Governo. Ricordo alla cittadinanza che le nuove regole entreranno in vigore solo a partire dal prossimo 4 maggio”.

“Nei prossimi giorni – commenta il Sindaco di Adriano Zuccalà – adotteremo un provvedimento che regolerà, relativamente alla nostra Città, le nuove disposizioni del Governo. Ricordo alla cittadinanza che le nuove regole entreranno in vigore solo a partire dal prossimo 4 maggio”.

 
 

26-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: stabile a 29 il numero dei guariti, 22 gli attuali positivi. Il cordoglio del Sindaco per la paziente deceduta

Rimane stabile a 29 il numero dei cittadini guariti dal Covid-19 a Pomezia. Ad oggi risultano 22 casi attualmente positivi, di cui 16 in isolamento domiciliare e 6 ricoverati presso strutture sanitarie. Le persone sottoposte a sorveglianza domiciliare preventiva (non positive) sono 17.

In queste ore è pervenuta anche la notizia del decesso di una cittadina risultata positiva nella giornata di ieri, ricoverata presso struttura ospedaliera con diverse patologie pregresse.

“Una tragica notizia – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà – che ci addolora. Giungano ai familiari della vittima le nostre più sentite condoglianze”.




25-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: sale a 29il numero dei guariti, ancora 23 gli attuali positivi.

Salgono a 29 icittadini guariti dal Covid-19 a Pomezia, mentre sono 23 quelli attualmentepositivi, di cui 16 in isolamento domiciliare e 7 presso strutture sanitaria. Ilnuovo caso comunicato dalla Asl è di una concittadina attualmente ricoverata. Sono16 le persone sottoposte a sorveglianza domiciliare preventiva (non positivi).

“Oggi registriamo un nuovo caso – commenta il Sindaco AdrianoZuccalà – ma continua a salire il numero dei concittadini guariti. Un segnaledi speranza che non deve però far abbassare la guardia. I controlli delle forzedell’ordine proseguono: tra ieri e oggi sono state effettuate 313 verifiche e27 verbali”.

“Auguro ancora a tutti i miei concittadini un buon 25 aprileda parte dell’intera Amministrazione comunale” 




24-04-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia: sale a 28 il numero dei guariti, 23 gli attuali positivi.

Salgono a 28 i cittadini guariti dal Covid-19 a Pomezia. Sono 23 quelli attualmente positivi, mentre scende a 3 anche il coloro che sono sottoposti a sorveglianza domiciliare preventiva (non positivi).

“La situazione è in progressivo miglioramento – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà –. Adesso stiamo lavorando per affrontare al meglio la Fase due. Dovremo essere ancora più attenti e ancora più scrupolosi rispetto a quanto fatto fino ad ora, perché tornare alle attività di tutti i giorni sarà complicato ma necessario, per questo sarà compito di ognuno di noi mantenere le stesse precauzioni ma in un contesto decisamente diverso da quello di queste settimane”.




24-04-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, al via prima riunione della cabina di regia. Allo studio riapertura spiagge e potenziamento attività digitali

Si è svolta questo pomeriggio in videoconferenza la prima riunione della cabina di regia, convocata dall’Amministrazione comunale di Pomezia per fare il punto sull’emergenza Covid-19, che ha coinvolto tutte le forze politiche presenti in Consiglio.

Tante le proposte sul tavolo in vista della fine del lockdown e l’avvio della fase due, che vedrà una graduale ripresa delle attività della nostra vita quotidiana.
Si sta ragionando su diverse criticità e soluzioni possibili nell’ottica di rimodulare l’utilizzo dei mezzi pubblici e la fruizione dei luoghi aperti in piena sicurezza e con un’attenzione particolare all’ambiente circostante.

Ampio spazio verrà dato a tutte quelle attività che è possibile svolgere da remoto, attraverso l’utilizzo delle piattaforme tecnologiche, per mantenere uno stile di vita sano e salutare senza uscire di casa.

Un capitolo a parte meritano il settore del turismo e Torvaianica, dove è al vaglio dell’Amministrazione la possibilità di riprendere le attività balneari mantenendo il distanziamento sociale e il rispetto delle norme igienico-sanitarie richieste: l’intenzione è di evitare assembramenti offrendo comunque a tutta la cittadinanza la possibilità di usufruire del servizio.

Durante la riunione è stato fatto il punto sulle numerose iniziative messe in campo dall’Amministrazione per rispondere alle ripercussioni economiche che il Coronavirus ha prodotto su tanti cittadini.

Si è poi ragionato su alcune proposte da avanzare agli Enti sovracomunali per avviare con più efficienza la fase due: l’Amministrazione pometina si farà infatti portavoce di una serie di iniziative condivise, soprattutto in tema di tassazione e rateizzazione dei pagamenti.

“Oggi abbiamo avviato un percorso condiviso importante – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà – in un clima di assoluta collaborazione tra le diverse forze politiche, per gestire al meglio l’emergenza nel nostro territorio. È nostra intenzione lasciarci alle spalle questo brutto capitolo e avviare con decisione la ripresa, anche economica, delle nostre attività. Abbiamo attraversato una fase emergenziale importante e dobbiamo ripartire con la giusta gradualità e le dovute precauzioni, ma con il coraggio e la determinazione di chi vuole avviare una nuova pagina della nostra storia”.


24-04-20 Coronavirus dal lockdown alla ripartenza. Il Comune di Pomezia convoca le realtà del territorio in vista della fase due: al via incontri da martedì 28 aprile

In attesa dell’avvio della fase due di contenimento dell’emergenza Covid-19, nell’ottica di un percorso partecipato, il Comune di Pomezia convoca le realtà del territorio.

È obiettivo dell’Amministrazione condividere un percorso di uscita dalla crisi, sociale ed economica, mettendo in campo tutte le forze e le realtà del territorio, anche attraverso un dialogo costante e un propositivo spirito costruttivo.

“La sfida che stiamo affrontando non ha precedenti e le ripercussioni economiche legate alla diffusione del Coronavirus sono evidenti – ha spiegato la vice Sindaco Simona Morcellini – è il momento di guardare oltre la fine del lockdown e preparare la ripartenza. Con questo spirito intendiamo confrontarci con le realtà locali, per raccogliere spunti e idee e pensare insieme ad un percorso strategico che avvii una nuova fase di rilancio economico e sociale della nostra Città”.

“Il nostro obiettivo – ha aggiunto il Sindaco Adriano Zuccalà – è arrivare preparati alla fase due. Pomezia ha risposto bene alle misure restrittive emanate dal Governo e, con spirito di sacrificio, ha posto la salute della collettività e il sostegno ai più deboli al primo posto. Adesso dobbiamo mettere in campo una serie di misure per avviare la ripresa economica partendo, come è nello spirito della nostra Amministrazione, dall’ascolto delle istanze delle nostre realtà”.

Fitto il calendario di incontri, che partiranno martedì prossimo e proseguiranno per almeno due settimane, coinvolgendo varie associazioni e rappresentanze. Albergatori, balneari, settore Turismo, Reti di Impresa, parrucchieri, Tavolo Programmatico POINT, Cna, Unindustria, Coldiretti, Confagricoltura, Sindacati e poi ancora associazioni sportive, comitati di quartiere, Proloco, realtà educative e così via.

I tavoli avverranno nel pieno rispetto delle prescrizioni emanate del Governo, che prevedono una distanza interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo degli occorrenti presidi sanitari in osservanza delle norme igienico-sanitarie vigenti.


24-04-20 EmergenzaCoronavirus, attivato il servizio di trasporto sociale d’emergenza per personesole e non autonome che necessitano di terapie salvavita

IlComune di Pomezia, in qualità di Comune Capofila del Distretto SociosanitarioRM6.4, ha firmato la convenzione con la confraternita Misericordia di Pomeziaper l’avvio del servizio di trasporto sociale d’emergenza per persone sole enon autonome che necessitano di raggiungere strutture specialistiche pereffettuare terapie salvavita. Il servizio è rivolto ai cittadini di Pomezia eArdea che, a causa dell’emergenza Coronavirus, si trovano impossibilitati amuoversi autonomamente o con l’abituale accompagnatore verso strutturespecialistiche per effettuare terapie salvavita intese come “qualunque terapia che si debba assumerecronicamente”: ad esempio dialisi, trasfusioni, terapie oncologiche.

Peri cittadini che ne hannobisogno, per sé o per propri familiari/conoscenti,è possibile contattare il NUMERO UNICO D’EMERGENZA 0660300

“Questo servizio di trasporto sociale d’emergenza – spiega l’Assessore MiriamDelvecchio – è legato esclusivamente all’emergenza Coronavirus: persone che nonpossono muoversi autonomamente e che, per diversi motivi, non hanno più adisposizione l’abituale accompagnatore verso le strutture specialistiche per leloro terapie salvavita. Non si sostituisce quindi al servizio di Amico Bus giàattivo nel nostro Comune”. “Unservizio importante – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – per queiconcittadini affetti da patologie gravi che, nonostante l’emergenza, hannobisogno di continuare le loro cure e di raggiungere le strutture ospedaliere especialistiche. Voglio ringraziareancora una volta la confraternita Misericordia per il lavoro che sta facendonella nostra Città in questo periodo di difficoltà”.

Il trasporto sociale d’emergenza rimarrà attivo fino alla fine dell’emergenzaCoronavirus.

Per tutte le informazioni:www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_trasportosociale 



24-04-20 Emergenza Coronavirus, istituzioni al lavoro per la Fase 2.Incontro tra Anci Lazio, Regione Lazio e Sindaci

Si è svolto ieri pomeriggio l’incontro tra il Presidente diAnci Lazio Varone, il vice Presidente della Regione Lazio Leodori e i Sindaciper confrontarsi sulle misure da adottare nella Fase 2, quella post 3 maggio.La strategia della Regione Lazio si fonda su 5 punti: Prudenza,Prevenzione, Protezione, Piccoli Passi e Progettualità, un piano che terràconto di un graduale ritorno alla normalità nel quadro di un’emergenza ancorain corso che pone sempre al primo posto la salute pubblica.

“Stiamo continuando a lavorare con gli altri Sindaci e laRegione, grazie al coordinamento di Anci Lazio – dichiara il Sindaco AdrianoZuccalà – Il passaggio alla Fase 2 è sicuramente un momento delicato in cui ènecessario mantenere alta l’attenzione e progettare una ripartenza delle Cittàe del Paese intero. Rimaniamo in attesa delle indicazioni del Governo percomunicare informazioni certe e chiare alla cittadinanza”.

Comunicato stampa Anci Lazio: http://www.ancilazio.it/incontro-anci-lazio-regione-leodori-prepararsi-al-4-maggio/ 



23-04-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia: oggi un nuovo guarito. Il numero complessivo supera quello dei pazienti attualmente positivi

Salgono a 26 i cittadini guariti dal Covid-19 a Pomezia, superando di fatto il numero di pazienti attualmente positivi che si attesta a 25, di cui 17 in isolamento domiciliare e 8 presso strutture ospedaliere. Rimane stabile a 4 il numero di cittadini sottoposti a sorveglianza domiciliare preventiva (non positivi).

“Una buona notizia per il nostro territorio – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà –. Mantenere il distanziamento sociale ci aiuta a contenere il diffondersi del virus, ma il nostro pensiero va a tutte quelle persone sole che in questa fase così delicata hanno bisogno di un supporto, anche telefonico. Per questa ragione  abbiamo firmato la convenzione con la confraternita Misericordia di Pomezia per l’avvio del servizio di teleassistenza rivolto alle persone anziani o fragili”.


23-04-20 EmergenzaCoronavirus, attivato il servizio di teleassistenza per persone anziani ofragili

Il Comune di Pomezia, in qualità di Comune Capofiladel Distretto Sociosanitario RM6.4, ha firmato la convenzione con laconfraternita Misericordia di Pomezia per l’avvio del servizio diteleassistenza a persone anziani o fragili. Il servizio, rivolto a cittadini diPomezia e Ardea in possesso di un numero di telefonia fisso, mira a dare supportoalle persone anziane sole e alle persone più fragili e affette da gravipatologie, particolarmente esposte al rischio di solitudine e di disagio dovutiall’emergenza Coronavirus.

Il Servizio di Teleassistenza è in grado di garantire costanti comunicazionitra gli operatori e gli assistiti, tramite un allarme, l’attivazione di servizidi emergenza e di chiamate di “supporto”.

I cittadini che ne hanno bisogno, per sé o per propri familiari/conoscenti,possono contattare il NUMERO UNICO D’EMERGENZA 0660300.

“L’obiettivo del servizio di teleassistenza – spiega l’Assessore MiriamDelvecchio – è stabilire una relazione continuativa e fiduciaria con lapersona che ne ha bisogno, verificarne lo stato di salute psicofisica perfornire un supporto in questo delicato momento di difficoltà che si sta vivendoin conseguenza dell’attuale situazione emergenziale COVID-19”.“Una misura di sostegno alle persone anziane e sole –aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – che consente, in questo momento delicatoin cui tutti siamo chiusi in casa, di seguire telefonicamente i cittadini piùfragili e attivare i servizi di emergenza se ce ne fosse bisogno. Voglioringraziare la confraternita Misericordia per il lavoro che sta facendo nellanostra Città in questo periodo di difficoltà”.

Il servizio di teleassistenza rimarrà attivo fino alla fine dell’emergenzaCoronavirus.

Per tutte le informazioni: www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_teleassistenza


22-04-20 Aggiornamento Coronavirus, sale a 25 il numero dei guariti a Pomezia. Dimesso il poliziotto dallo Spallanzani

Il numero di pazienti guariti dal Covid-19 a Pomezia sale a 25. I casi attualmente positivi sono 26, di cui 17 in isolamento domiciliare e 9 presso strutture sanitarie. Ad oggi sono 4 le persone in isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Lo storico dei positivi a Pomezia rimane stabile a 54.

“Il trend di crescita dei cittadini guariti ci fa ben sperare – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – non dobbiamo abbassare la guardia, ma stiamo andando nella giusta direzione. Oggi è pervenuta anche una buona notizia dall’Istituto Spallanzani: finalmente il poliziotto di Pomezia è stato dimesso. Giungano a lui e alla sua famiglia i nostri auguri”.


21-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. Solo 5 le persone in isolamento domiciliare preventivo

Nessun nuovo caso registrato oggi a Pomezia.Rimangono 27 quindi i concittadini attualmente positivi al Covid 19. Solo 5 le personein isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Non ci sono statitrasmessi al momento ulteriori dati.

“Abbiamo pubblicato oggi l’avviso pubblico per accedere albonus affitti – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Un’ulteriore misura asostegno dei cittadini colpiti economicamente dal Coronavirus. Prosegue inoltrela distribuzione dei bonus spesa e delle mascherine agli over 65”.


21-04-20 Emergenza Coronavirus, pubblicato l’avviso pubblico per il Bonus Affitti 2020. Scadenza per la presentazione delle domande 5 maggio 2020. Si raccomanda l’utilizzo della modalità on line


Pubblicato l’avviso pubblico per la concessione di contributi straordinari per il pagamento dei canoni di locazione (esclusivamente ad uso abitativo) per l’anno 2020. Una misura straordinaria finanziata dalla Regione Lazio per sostenere chi, a causa dell’emergenza Coronavirus, si trova in difficoltà nel pagamento dell’affitto. L’ammontare del contributo a sostegno non potrà superare il 40% del costo di tre mensilità dell’anno 2020, nei limiti delle risorse disponibili.

“Un’ulteriore misura a sostegno della cittadinanza colpita da questa emergenza – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – L’erogazione dei fondi sarà successiva alla pubblicazione di una graduatoria, quindi con tempi leggermente più lunghi rispetto ai bonus spesa. Colgo l’occasione per ringraziare gli uffici comunali che stanno lavorando senza sosta per smaltire le migliaia di richieste arrivate e che arriveranno”.

C’è tempo fino al 5 maggio per presentare le domande per il bonus affitto. Si raccomanda a tutti di utilizzare in via prioritaria la modalità di richiesta on line tramite lo Sportello telematicohttps://pomezia.sicare.it/sicare/esicare_login.php,strumento più veloce e disponibile h24.  

Tutte le informazioni:  http://www.comune.pomezia.rm.it/contributo_affitti




20-04-20 Aggiornamento Coronavirus, oggi 1 nuovo guarito, scende a 27 il numero di positivi a Pomezia

Sono 27 i casi attualmente positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 19 in isolamento domiciliare e 8 presso strutture sanitarie. I cittadini guariti sono 24, 3 i deceduti.

Ad oggi sono 10 le persone in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Abbiamo messo in campo una serie di misure – ha spiegato il Sindaco Adriano Zuccalà – per affrontare questa fase emergenziale: dai buoni spesa per le famiglie in difficoltà alle mascherine per i cittadini over 65. Abbiamo sospeso i parcheggi a pagamento e posticipato la scadenza dei tributi. A breve sarà possibile anche presentare la domanda per il bonus affitto, un contributo integrativo per coloro che abitano in alloggi condotti in locazione”.


19-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 28 attualmente positivi a Pomezia, 23 i cittadini guariti

Sono 28 i casi attualmente positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 20 in isolamento domiciliare e 8 presso strutture sanitarie. Il nuovo caso comunicato dalla Asl è legato ad un nucleo familiare già contagiato.

I cittadini guariti sono 23, 3 i deceduti. Ad oggi sono 15 le persone in isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Lo storico dei positivi a Pomezia sale quindi a 54.

“Oggi registriamo un nuovo caso positivo – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà –. Un dato di crescita contenuto, a testimonianza che la Città sta rispondendo bene alle misure di prevenzione. Dopo aver avviato la distribuzione di circa 2.500 mascherine a medici di base e pediatri, abbiamo iniziato la consegna dei dispositivi di protezione alle persone over 65. Vi ricordo che non occorre nessuna prenotazione, Polizia locale e Protezione Civile le distribuiranno in tutti i quartieri del nostro territorio”.


18-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 53 casi positivi a Pomezia. Consegnate circa 2mila mascherine agli over 65. Distribuiti buoni spesa per un totale di 180mila euro

Sono 53 i casi positivi al Covid-19 a Pomezia. La Asl ha appena comunicato due nuovi casi, entrambi ricoverati presso struttura ospedaliera.

Dei 53 positivi, 18 sono in isolamento domiciliare e 9 presso strutture sanitarie, 23 guariti, 3 deceduti. Al momento risultano 15 persone in isolamento domiciliare preventivo.

La Protezione Civile ha iniziato la distribuzione a domicilio delle mascherine alle persone over 65 e tra ieri e oggi ne ha consegnate circa 2mila. Vi ricordiamo che la consegna avviene all’attuale domicilio di residenza e non è necessario presentare alcuna richiesta.

Il nostro Comune ha già distribuito 180mila euro in buoni spesa alle famiglie in difficoltà. Ad oggi sono pervenute oltre 3.500 domande, con una media di circa 150 lavorate al giorno. Tutte le richieste pervenute sono prese in carico dalle Assistenti sociali, che procedono a contattare telefonicamente gli aventi diritto per il completamento dell’istruttoria.

“Voglio ringraziare i nostri uffici comunali – ha evidenziato il Sindaco Adriano Zuccalà – che stanno lavorando senza sosta per rispondere alle tante richieste pervenute dai cittadini, e tutte le associazioni di volontariato del territorio per il prezioso contributo in questo momento così delicato. Abbiamo avviato la distribuzione delle mascherine a domicilio alle persone considerate più deboli, gli over 65 anni. Ricordo a tutti, però, che la mascherina non può considerarsi un alibi per uscire di casa, dobbiamo continuare a mantenere il distanziamento sociale restando nelle nostre abitazioni”.


17-04-20 Emergenza Cororonavirus, “Andrà tutto bene perché noi siamo il futuro”. Al via la I edizione del concorso “Giampiero Coppola”

L’ambito 16 del Lazio ha indetto la I edizione del concorso “Giampiero Coppola”.

La competizione, rivolta agli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado dell’ambito 16, vuole raccontare attraverso la creatività dei più giovani il periodo difficile che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19.

Tema del concorso: “Andrà tutto bene perché noi siamo il futuro”

Gli studenti dovranno realizzare un elaborato creativo a scelta tra poesia, illustrazione, fumetto, opera artistica, opera grafica digitale, foto, video, brano musicale. I progetti dovranno pervenire all’indirizzo mail: rmis12200t@istruzione.it entro le ore 14:00 del giorno 2 giugno 2020.

 

17-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 51 casi a Pomezia. Cordoglio dell'Amministrazione per una donna deceduta nella notte.

Sono 51 ad oggi il totale dei cittadini positivi al Covid-19 a Pomezia. Il nuovo caso comunicato dalla Asl è legato a un nucleo familiare già contagiato. Purtroppo è giunta anche notizia del decesso di una concittadina nella notte, positiva e con malattie pregresse, che si trovava in una struttura ospedaliera.

“Una triste notizia per la Città – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Le mie condoglianze e quelle dell’intera Amministrazione vanno alla famiglia”.

Allo stato attuale risultano quindi 51 positivi, di cui 18 in isolamento domiciliare e 7 presso strutture sanitarie, 23 guariti, 3 deceduti. Sono 24 le persone in isolamento domiciliare preventivo (non positive).


17-04-20 Emergenza # CoronavirusBANDO PUBBLICO della Regione Lazio PER L'ATTUAZIONE DELLE PRIME MISURE URGENTI A SOSTEGNO DELLE AZIENDE AGRICOLE DEL SETTORE FLOROVIVAISTICO. Scadenza per la presentazione delle domande 5 maggio 20920 ore 16.00
Tutte le informazioni:https://bit.ly/3bg0Ced


16-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. Mascherine a domicilio per gli over 65


Situazione stabile oggi a Pomezia dove non si registra nessunnuovo caso di Covid-19. Sono 50 i casi positivi totali dall’inizio dell’emergenza,di cui 17 in isolamento domiciliare e 8 presso strutture sanitarie,23 guariti, 2 deceduti. 24 i concittadini in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi).

“Voglio ringraziare icittadini che, con grandi sacrifici, stanno rispettando le regole – commenta ilSindaco Adriano Zuccalà – Allo stesso modo il mio pensiero va a quanti nonhanno mai smesso di lavorare per garantire alla cittadinanza i servizi essenziali”.

In questi giorni sta terminando la distribuzione deidispositivi di protezione ai medici di base e ai pediatri, e nelle prossime oreinizierà la consegna a domicilio, tramite Protezione civile, a tutti icittadini over 65.


16-04-20 Aggiornamento Coronavirus: via libera alla manutenzione degli stabilimenti balneari. Confermata la chiusura al pubblico delle strutture

In recepimento al provvedimento Regionale, il Sindaco Adriano Zuccalà ha appena firmato un’ordinanza che autorizza le attività di manutenzione e vigilanza degli stabilimenti balneari e delle strutture ricettive all’aria aperta esclusivamente al personale impegnato in tali attività. Tali strutture resteranno chiuse al pubblico per contrastare e contenere il diffondersi del Covid-19.

Tutti gli interventi previsti dall’ordinanza dovranno essere realizzati nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti a tutela degli operatori.

L’ordinanza ha validità fino al 3 maggio 2020, salvo nuovo provvedimento.

 

16-04-20 Aggiornamento Coronavirus, ordinanza della Regione Lazio: ok spostamenti per agricoltori hobbisti

Emanata dalla Regione Lazio un’ordinanza che autorizza gli spostamenti, all’interno del proprio Comune o verso Comune limitrofo, per lo svolgimento in forma amatoriale di attività agricole e la conduzione di allevamenti di animali da cortile, sempre esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dai DPCM e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19.

L’ordinanza regionale permette lo spostamento: per non più di una volta al giorno; di un solo componente del nucleo familiare; limitatamente agli interventi necessari alla tutela delle produzioni vegetali e degli animali da cortile allevati, consistenti nelle indispensabili operazioni colturali che la stagione impone, ovvero per accudire gli animali allevati. Sono escluse dall’applicazione dell’ordinanza le zone rosse regionali.

 

15-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 50 i casi a Pomezia.

Sono 50 ad oggi i casi positivi al Covid-19 a Pomezia. I due nuovi concittadini comunicati dalla Asl sono entrambi presso strutture ospedaliere, uno legato a un nucleo familiare già contagiato e l’altro legato al cluster di Rocca di Papa. Rimangono 17 le persone in isolamento domiciliare e 29 quelle in isolamento domiciliare precauzionale (non positive), tutte in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Dobbiamo mantenere alta l’attenzione – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – I nuovi casi di questi giorni, seppure tutti collegati tra loro, confermano che l’emergenza non è finita. E’ importante continuare a rimanere in casa e rispettare le direttive in vigore”.


14-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso a Pomezia. Tra i49 di ieri, uno è stato trasmesso erroneamente

Sono 48 i casi positivi a Pomezia. Tra i 49 nominativi comunicati ieri, infatti,uno è stato trasmesso erroneamente dalla Asl. Di questi, 17 persone sono in isolamentodomiciliare e 6 presso strutture sanitarie, 23 i cittadini guariti, 2 deceduti.Sono 29 le persone in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi),tutti in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Ho appena comunicato la situazione aggiornata al Consiglio comunale riunito oggiper la prima volta in videoconferenza – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Ilavori dell’Amministrazione comunale vanno avanti, nonostante tutte ledifficoltà e le sfide che questa emergenza ci pone davanti”.


13-04-20 Ordinanza della Regione Lazio, riapertura delle librerie dal 20 aprile, chiuse le attività commerciali il 25 aprile e il 1 maggio. 

Con un’ordinanza di oggi 13 aprile 2020, la Regione Lazio posticipa la riapertura delle librerie a lunedì 20 aprile 2020 per “consentire l’organizzazione da parte degli esercenti di ogni misura atta ad assicurare il distanziamento minimo tra le persone nell’accesso, nel deflusso e durante la presenza nei locali commerciali, il reperimento dei guanti monouso da distribuire all’ingresso nonché di ogni altro prodotto per effettuare l’igienizzazione dei locali”. 

Inoltre è prorogata fino al 3 maggio prossimo la disciplina oraria dei negozi stabilita il 17 marzo scorso, ossia dalle 8.30 alle 19.00 nei giorni feriali e dalle 8.30 alle 15.00 la domenica, per tutte le attività autorizzate a rimanere aperte (esentati farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio). 

Infine è stata disposta la chiusura degli esercizi commerciali, esclusi solo i centri agroalimentari all’ingrosso, per il 25 aprile e il 1 maggio.

 
 

13-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 49 casi positivi a Pomezia, 23 i cittadini guariti. IRBM di Pomezia pronta per la sperimentazione del vaccino a fine aprile.

Sono 49 i casi positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 18 in isolamento domiciliare e 6 presso strutture sanitarie. I nuovi casi sono i membri delle famiglie dei pazienti risultati positivi nei giorni scorsi, già in isolamento domiciliare. Sono 23 ad ora i cittadini guariti. 36 le persone in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi), di cui 34 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Oggi un numero importante di nuovi casi – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – un dato purtroppo atteso, essendo queste persone tutti i famigliari dei positivi trovati nei giorni scorsi. Superati intanto i 500 controlli sulle seconde case, con oltre 30 verbali effettuati. Sono inoltre atterrati oggi, a Pratica di Mare, altri aiuti sanitari dal Qatar, oltre ai 2 ospedali da campo per 500 pazienti arrivati nei giorni scorsi. Ringrazio tutto il persolale dell’aeroporto di Pratica di Mare che rappresenta sempre un valore aggiunto per la nostra città”.

Importanti novità sul vaccino: il primo lotto, messo a punto dalla partnership Advent-Irbm con lo Jenner Institute della Oxford University, partirà da Pomezia per l’Inghilterra, dove inizieranno i test accelerati su 550 volontari sani. Questo potrebbe rendere possibile utilizzare il vaccino già a settembre per vaccinare personale sanitario e Forze dell’ordine.


11-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. Salgono a 23 i cittadini guariti
Nessunnuovo caso registrato nella giornata di oggi a Pomezia. Rimangono 39 i casiaccertati di Covid-19, di cui 9 in isolamento domiciliare e 5presso strutture sanitarie. Salgono a 23 i cittadini guariti. Sono 42le persone in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi), di cui 31 inuscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Continuaa salire il numero dei concittadini guariti – commenta il Sindaco AdrianoZuccalà – Un dato che ci rassicura sull’andamento dell’epidemia nella nostraCittà. Rimane alta l’attenzione con controlli a tappeto su tutto il territorioe verifiche sulle seconde case. In poche ore sono stati controllate circa 300abitazioni ed emesse 12 sanzioni”

“Comenoto, le misure per il contenimento del contagio sono state prorogate fino alprossimo 3 maggio, è quindi importante continuare a rimanere a casa e limitare glispostamenti allo stretto necessario – conclude Zuccalà - Colgo l’occasione peraugurare a tutti, nonostante la situazione, una serena Pasqua e ringraziare imedici, le forze dell’ordine, i volontari e tutti colori che continueranno alavorare in queste giornate di festa per tutti noi”


11-04-20 Emergenza Coronavirus, il DPCM del 10 aprile proroga le misure in vigore fino al 3 maggio 2020


Si informa la cittadinanza che, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di ieri 10 aprile 2020, sono prorogate tutte le misure in vigore fino al 3 maggio prossimo

Prosegue quindi la sospensione di tutte le attività commerciali finora rimaste chiuse, ad accezione di librerie, cartolibrerie e negozi di vestiti per bambini e neonati, che potranno riaprire il 14 aprile (Allegato 1 – Attività commerciali aperte). 

Prorogata anche la sospensione delle attività produttive, ad eccezione della silvicoltura e dell'industria del legno che potranno riprendere le attività dal 14 aprile (Allegato 3 – Attività produttive e industriali aperte: si consiglia a tutte le attività di verificare il codice Ateco corrispondente). 

Per la cittadinanza: 
- È VIETATA OGNI FORMA DI ASSEMBRAMENTO di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. 
- VIETATO OGNI SPOSTAMENTO se non per comprovate esigenze di lavoro, di prima necessità e di salute. In questi ultimi casi è richiesta specifica autocertificazione da rilasciare in caso di controllo.  
- E' VIETATO a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano, se non per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. 
- SONO SOSPESE LE CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE, IVI COMPRESE QUELLE FUNEBRI. La Diocesi di Albano ha sospeso anche la celebrazione delle messe. 
- CHIUSO IL CIMITERO COMUNALE
- E’ SOSPESA L’APERTURA DEI MUSEI E DEGLI ALTRI ISTITUTI E LUOGHI DELLA CULTURA 
- SOSPESA Attività didattica delle SCUOLE di ogni ordine e grado e servizi educativi per l’infanzia 
- Ai soggetti CON FEBBRE MAGGIORE DI 37,5° C è fortemente RACCOMANDATO DI RIMANERE A CASA, limitare al massimo i contatti sociali e chiamare il medico curante. - DIVIETO assoluto di mobilità per i SOGGETTI POSTI IN QUARANTENA. 
- E' VIETATO l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici 
- E' VIETATO l'accesso alle spiagge  
- NON E' CONSENTITO svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

Si ricorda inoltre che nei giorni di Pasqua e Pasquetta, tutti i supermercati e gli alimentari saranno chiusi

 
 
 
 

10-04-20 Emergenza Coronavirus, attivato a Pomezia il pianostraordinario di controllo delle seconde case e di accesso sulle vie principali

Intensificati i controlli nel territorio del Comune diPomezia per evitare gli spostamenti, soprattutto verso le seconde case al mare.A tal fine l’Ente ha attivato il piano di controllo straordinario delle secondecase: saranno identificati gli immobili che, come da banca dati comunale, nonrisultano abitazione principale, e controllati dalle forze dell’ordine perverificare l’eventuale presenza di persone senza titolo.

Inoltre, già a partire dalle prossime ore, saranno intensificatii controlli presso gli accessi principali alla Città al fine evitare qualsiasi ingressonon autorizzato dai decreti in vigore.In questi giorni sono stati effettuati oltre 2100 controllidalla Polizia Locale ed emesse 175 sanzioni, che possono arrivare fino a 3 milaeuro.

“Rinnovo l’invito alla cittadinanza a rimanere a casa,soprattutto in questi giorni – commenta il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà -Sono consapevole che le feste pasquali aumentano il desiderio di trascorreredel tempo con la famiglia e gli amici, ma è importante rispettare le regole econtinuare a preservare il benessere della nostra comunità”.


10-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 39 casi positivi a Pomezia, 22 icittadini guariti


Sono 39 i casi positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 10 inisolamento domiciliare e 5 presso strutture sanitarie. Il nuovo caso comunicatodalla Asl è un uomo, attualmente in isolamento domiciliare. Salgono a 22 invecei cittadini guariti. Sono 41 le persone in isolamento domiciliare precauzionale(non positivi), di cui 33 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuoviaggiornamenti).

“Oggi registriamo un nuovo caso positivo – commenta ilSindaco Adriano Zuccalà – Un dato di crescita che rimane estremamentecontenuto, a testimonianza che la città sta rispondendo bene alle misure diprevenzione. Estremamente buono il rapporto tra guariti e positivi, checonferma l’inversione di tendenza sull’andamento del contagio con 22 personeguarite e 15 attualmente positive. In questi giorni sono state effettuati oltre2100 controlli ed erogate 175 sanzioni dalla Polizia Locale che possonoarrivare fino a 3 mila euro. Sarà inoltre attivo un piano straordinario di sorveglianzaa partire da sabato. Rinnovo pertanto l’invito alla cittadinanza a rimanere acasa, soprattutto in questi giorni. Sono consapevole che le feste pasqualiaumentano il desiderio di trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici, maè importante rispettare le regole e continuare a preservare il benessere dellanostra comunità”.


10-04-20 Emergenza Coronavirus, Epta dona al Comune di Pomezia 100mila euro


La multinazionale Epta ha realizzato una donazione di 100mila euro a favore del Comune di Pomezia per offrire un contributo importante in questa fase di emergenza che anche il nostro territorio sta affrontando. 

Epta, rappresentata dalle famiglie Nocivelli e Triglio Godino, è un gruppo che opera a livello internazionale nel mondo della refrigerazione commerciale per la grande distribuzione organizzata, per il canale Food & Bev ed Ho.re.ca, noto sul territorio locale per il suo stabilimento, storica sede del marchio Misa.

Il contributo versato sarà utilizzato per le spese legate all'emergenza, quali pacchi alimentari, contributi a chi è in difficoltà, sostegno alle associazioni di volontariato, alla Protezione Civile e a tutto il personale impegnato in prima linea per gestire l’emergenza.

“Si allunga la lista delle aziende e dei privati che scendono in campo per supportarci in questa fase emergenziale – ha commentato il Sindaco Adriano Zuccalà –. È importante fare squadra per uscire quanto prima da questa terribile pandemia e far ripartire Pomezia e l’Italia intera. Voglio ringraziare il gruppo Epta e il suo Presidente Marco Nocivelli per il gesto di forte altruismo con cui potremo aiutare centinaia di famiglie. Questa crisi ha fatto emergere la centralità delle reti di solidarietà per supportare chi ha più bisogno e per contrastarne l’isolamento”.

10-04-20
Emergenza Coronavirus, a Pomezia martedì 14 aprile primo Consiglio comunale in videoconferenza
Il Consiglio comunale di Pomezia si farà in videoconferenza. La decisione della Presidente del Consiglio Stefania Padula, vista l’emergenza legata al Coronavirus, riguarda in via straordinaria le prossime sedute del Consiglio comunale e tutte le sue articolazioni operative e funzionali (Conferenza Statuto, Conferenza Capigruppo, Commissioni Consiliari), unicamente fino alla cessazione dello stato emergenziale. La piattaforma on line per la videoconferenza è messa a disposizione dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani, quindi senza aggravio economico per le casse dell'Ente, e garantirà in simultanea l'accesso audio-video a tutti i Consiglieri, al Segretario comunale, al Sindaco e ai componenti della Giunta e a ogni altro soggetto invitato.

“In seguito all’emergenza epidemiologica – spiega la Presidente Padula - i recenti DPCM  hanno consentito ai Comuni di svolgere le sedute in videoconferenza, anche laddove manchi una espressa previsione nello Statuto e nel Regolamento del singolo Ente. È per questo motivo che ho ritenuto di cogliere questa opportunità, al fine di riprendere l’attività amministrativa e procedere con i lavori. In questo modo possiamo portare avanti tutte le nostre attività in continuità e porre il nostro Comune al passo con i tempi. Altra importante novità è la decisione di far trasformare la capigruppo in una cabina di regia, allargata alla partecipazione di soggetti facenti parte della Giunta, a seconda degli argomenti, cosicchè i Consiglieri comunali, sia di maggioranza che di minoranza, potranno condividere le informazioni. La pandemia che stiamo subendo, ma che affrontiamo ogni giorno con coraggio, imporrà a tutti noi nuove modalità di svolgimento delle attività, ma potrà essere di spunto per migliorarle anche in  fase di post emergenza”.

Il Consiglio comunale si svolgerà martedì 14 aprile alle ore 16.30 e sarà trasmesso, come sempre, in streaming. Il link a cui la cittadinanza potrà accedere per seguire i lavori dell’assise sarà reso pubblico nella stessa giornata di martedì. I punti all'ordine del giorno: www.comune.pomezia.rm.it/consiglio_comunale


10-04-20 Emergenza Coronavirus. Dispositivi di Sicurezza, Pomeziadistribuisce mascherine a medici di base e pediatri


Il Comune di Pomezia ha avviato la distribuzione di circa2.500 mascherine a medici di base e pediatri per fronteggiare l’emergenzaCoronavirus. I dispositivi di sicurezza, potranno essere utilizzati daglistessi medici o distribuiti ai pazienti che ne hanno bisogno.

“Dall’inizio dell’emergenza – spiega il Sindaco AdrianoZuccalà - abbiamo messo a disposizione oltre 5.000 mascherine, tra cui quelleinviate dalla Regione Lazio, per le forze dell’ordine, la protezione civile,gli assistenti sociali, le associazioni di volontariato e tutte quelle personeche stanno lavorando quotidianamente in prima linea nella nostra Città. Orastiamo allargando la platea dei destinatari, grazie all’arrivo di circa 11.000nuovi dispositivi di sicurezza che abbiamo acquistato direttamente grazie aifondi del Piano di Zona”.

Dopo i medici e i pediatri, soggetti più a rischio, ilComune provvederà a distribuire, tramite la Protezione civile, le nuovemascherine alle persone con più di 65 anni, ai disabili e ai cittadini seguitidai servizi sociali.

“Stiamo cercando di reperire mascherine per più personepossibili – conclude il Primo Cittadino – in base alle disponibilità,provvederemo a distribuirle dando sempre la priorità ai cittadini che ne hannopiù bisogno, perché più fragili dal punto di vista della salute o con disagieconomici. Chiedo a tutta la cittadinanza collaborazione nell’impiego dellemascherine: è consigliabile utilizzarle in luoghi chiusi dove non si è certi dipoter mantenere la distanza di sicurezza”.


09-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia, salgono a 20 i cittadini guariti


Situazione stabile a Pomezia dove non si registrano ogginuovi casi. Sono 38 i casi positivi a Pomezia, di cui 11 in isolamento domiciliaree 5 presso strutture sanitarie, 20 guariti, 2 deceduti. Sono 47 le persone inisolamento domiciliare precauzionale (non positivi), di cui 35 in uscita neiprossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Ricordo alla cittadinanza che nei giorni di Pasqua ePasquetta tutti i supermercati e gli alimentari saranno chiusi – commenta il SindacoAdriano Zuccalà – Per chi ne avesse necessità, sono disponibili le consegne adomicilio. I controlli saranno ulteriormente intensificati, è importanterimanere a casa”.
 

09-04-20 Emergenza Coronavirus, chiuse le attività di vendita dei generi alimentari a Pasqua e Pasquetta

Come anticipato nella riunione di ieri tra la Regione Lazio e i Sindaci, arriva l’ordinanza che dispone la chiusura nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 aprile 2020 degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari, compresi gli esercizi interni ai centri commerciali, esclusi i centri agroalimentari all’ingrosso. Rimane consentita la vendita a domicilio ed è confermata l’apertura di farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio. 

L’ordinanza regionale dispone inoltre la possibilità di commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio, codice ATECO 47.62.20, all'interno di attività di vendita di generi alimentari o di altre attività commerciali non soggette a chiusura. Per le altre attività, è possibile il commercio dei suddetti articoli via internet, per televisione, corrispondenza, radio e telefono.   

“Sono lieto che la Regione Lazio abbia ascoltato le nostre richieste – commenta il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – La chiusura di supermercati e alimentari nei giorni di Pasqua e Pasquetta è necessaria per sostenere le misure di contenimento sociale e prevenire eventuali ulteriori occasioni di affollamento a tutela della salute pubblica”.   

Si informa inoltre la cittadinanza che nelle giornate del 12 e 13 aprile saranno chiuse al pubblico anche le isole ecologiche di Pomezia e Torvaianica.

 
 

08-04-20 Aggiornamento Coronavirus, 38 casi positivi a Pomezia

Ad oggi sono 38 i casi positivi a Pomezia, di cui 12 in isolamento domiciliare e 5 presso strutture sanitarie, 19 guariti, 2 deceduti. Il nuovo caso comunicato dalla Asl è attualmente ricoverato. Sono 46 le persone in isolamento domiciliare precauzionale (non positivi), di cui 22 in uscita dall’isolamento nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Oggi registriamo un nuovo caso positivo – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Continuo a ripetere che è importante rimanere a casa per cercare di arginare il più possibile il contagio. L’invito è a concentrare gli acquisti uscendo il meno possibile o a rivolgersi alle attività commerciali che effettuano la consegna a domicilio. Abbiamo creato un sezione ad hoc sul nostro sito istituzionale che conta già più di 70 esercenti. In vista delle festività pasquali abbiamo messo a punto un piano dettagliato di controllo dell’intero territorio comunale per verificare il rispetto delle prescrizioni”.


08-04-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, al via distribuzione buoni spesa e mascherine alle persone più in difficoltà

È iniziata questa mattina la distribuzione dei primi 110 buoni spesa per le famiglie in difficoltà economica a causa dell'emergenza epidemiologica legata alla diffusione del Covid-19. Ai beneficiari sono state inoltre consegnate le mascherine ricevute dalla Regione Lazio.

La consegna dei buoni spesa viene effettuata in ordine di arrivo della domanda e su appuntamento, proprio per evitare assembramenti. Nei prossimi giorni, tutti gli aventi diritto saranno contattati telefonicamente dai Servizi Sociali del Comune di Pomezia, che hanno acquisito fino ad ora circa 2.500 istanze, per il completamento dell’istruttoria.

I buoni spesa sono utilizzabili per l’acquisto di generi di prima necessità nei negozi che aderiscono al circuito (consultabile anche sulla pagina dedicata al Covid-19 del Comune di Pomezia - sezione buoni spesa).

“La distribuzione dei buoni spesa – ha commentato l’Assessore Miriam Delvecchio al termine della prima tranche di consegna – è una delle misure che abbiamo messo in campo per supportare le famiglie più in difficoltà. Abbiamo inoltre organizzato una consegna straordinaria di pacchi alimentari grazie alla preziosa collaborazione dei volontari della Croce Rossa. I cittadini che vogliono contribuire possono farlo donando direttamente all’interno dei supermercati che stanno allestendo zone riservate”.

“La collaborazione sinergica tra Istituzioni e associazioni del territorio – ha aggiunto il Sindaco Adriano Zuccalà – ci dimostra la straordinaria solidarietà dei nostra concittadini nei confronti di chi ha più bisogno. Alle associazioni, ai commercianti, ai volontari va il ringraziamento di tutta la comunità. Così come ai dipendenti comunali, che stanno svolgendo un ottimo lavoro di assistenza”.


07-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovocaso a Pomezia

Situazione stabilea Pomezia rispetto alla giornata di ieri. Sono 37 i cittadini positivi al COVID-19, di cui12 in isolamento domiciliare e 4 presso strutture sanitarie, 19 guariti, 2deceduti.
Sono 49 le persone in isolamento domiciliare precauzionale(non positivi), di cui 35 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuoviaggiornamenti).
           
“Ci avviciniamo alle festività pasquali – commenta il SindacoAdriano Zuccalà – Sarà importante rispettare le regole e rimanere a casa.Intensificheremo i controlli in quelle giornate per evitare comportamentiscorretti. Siamo tutti chiamati a fare ancora dei sacrifici per il bene dellacomunità tutta”.


07-04-20 Aggiornamento Coronavirus, approvati nuovi decretilegge con misure urgenti per le imprese e la scuola

Il Consiglio dei Ministri diieri 6 aprile 2020 ha adottato misure urgenti per le imprese e per la scuola.In particolare sono state emesse misure urgenti inmateria di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese, nonché dipoteri speciali nei settori di rilevanza strategica e di giustizia. Mentre, in materia dipubblica istruzione, è stato emanato un decreto con misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’annoscolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato.
In attesa della pubblicazione in Gazzetta ufficiale, qui tutte le informazioniutili: http://www.governo.it/node/14417


07-04-20 SOSPENSIONE CONFERIMENTO ABITIUSATI 

Lasocietà Humana People To People Italia, che da anni collabora con la nostraAmministrazione per la raccolta abiti usati, ha comunicato la sospensione del servizioin quanto le attività di filiera sono in questo momento bloccate, per via dellechiusure imposte a seguito del diffondersi del contagio da Covid-19. Si chiedequindi a tutti i cittadini, che da tempo hanno sposato con entusiasmo ilprogetto, di rimandare di qualche settimana la loro donazione. È importante nonriempire i contenitori gialli di Humana e soprattutto non abbandonare a terraeventuali sacchetti. Non appena il servizio potrà di nuovo essere disponibile,sarà nostra cura informarVi immediatamente.Ringraziamoper la Vostra comprensione e per gli sforzi quotidiani nel capire tutte leproblematiche legate a questo stato di forte emergenza.​   


06-04-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 19 i cittadini guariti

Ad oggi sono 37 i casi positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 12 in isolamento domiciliare, 4 ricoverati presso strutture sanitarie, 2 deceduti. Rispetto a ieri si registrano 1 nuovo caso e 5 nuovi guariti. Salgono pertanto a 19 i cittadini guariti.

Sono 49 le persone sottoposte a isolamento in via precauzionale (non positivi), di cui 34 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“Per la prima volta il numero delle persone guarite supera quello dei casi positivi – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà –. Un’inversione di tendenza importante che rappresenta un segnale di speranza, ma soprattutto testimonia che, tutti insieme, stiamo facendo un ottimo lavoro di contenimento dell’emergenza. Verranno intensificati i controlli nei prossimi giorni per evitare assembramenti e uscite non giustificate – conclude il Sindaco –. È un sacrificio che dobbiamo fare per il benessere dell’intera comunità, soprattutto per tutelare le categorie più a rischio e per rispetto a tutti coloro che stanno seguendo le regole in maniera puntuale”.




06-04-20 Emergenza Coronavirus: attivato il conto corrente per le donazioni

Il Comune di Pomezia ha aperto un conto corrente bancario dedicato all'emergenza Coronavirus.

Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall'Italia sia dall'Estero utilizzando le seguenti coordinate bancarie:
IT28 E 05034 22000 000000004160

I contributi verranno utilizzati per le spese legate all'emergenza, quali pacchi alimentari, contributi a chi è in difficoltà, sostegno alle associazioni di volontariato, alla Protezione Civile e a tutto il personale impegnato in prima linea per gestire l’emergenza.

Si ricorda che, come disciplinato dall'articolo 66 del DPCM 17 marzo 2020, per le donazioni spetta una detrazione dall’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro.


05-04-20Aggiornamento Coronavirus, 36 casi positivi aPomezia.

 Ad oggi sono 36 i casi positivi a Pomezia, di cui 15 inisolamento domiciliare e 5 ricoverati presso strutture sanitarie. Il nuovo casocomunicato dalla Asl è di una concittadina, attualmente ricoverata. Sono 14 icittadini guariti e 59 le persone sottoposte a isolamento in via precauzionale(non positivi), di cui 37 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuoviaggiornamenti).

“Purtroppo registriamo dopo diversi giorni un nuovo caso – commenta ilSindaco Adriano Zuccalà – Continuo a ripetere che è importante rimanere a casa,soprattutto in questo momento che, come più volte detto, è decisivo pervalutare l’effetto delle misure di contenimento”.


04-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso a Pomezia. Salgono a 14 i cittadini guariti

Situazione stabile in Città, dove non si registrano nuovi casi di positivi al Covid-19.

Ad oggi sono 35 i casi positivi, di cui 15 in isolamento domiciliare, 4 ricoverati presso strutture sanitarie, 2 deceduti. Salgono a 14 i cittadini guariti. Sono 59 le persone sottoposte a isolamento in via precauzionale (non positivi), di cui 42 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

Proseguono i controlli in maniera capillare del territorio da parte delle Forze dell’ordine per verificare il divieto di assembramenti e, anche attraverso l’utilizzo del termoscanner nei posti di blocco, monitorare possibili sintomi riconducibili al Coronavirus.

“La situazione locale registra un trend positivo – ha evidenziato il Sindaco Adriano Zuccalà – che però non deve farci abbassare la guardia. Mi appello al buon senso dei nostri concittadini: non approfittate delle belle giornate per riprendere ad uscire, dobbiamo continuare a restare in casa e rispettare fedelmente le prescrizioni del Governo. È un sacrificio che dobbiamo fare per il benessere dell’intera comunità, soprattutto per tutelare i nostri cari più deboli”.




03-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessunnuovo caso a Pomezia.

Situazione stabile a Pomezia, dove anche oggi non siregistrano nuovi casi di positivi al Covid-19. I casi accertati, ad oggi,rimangono 35, di cui 15 in isolamento domiciliare e 5 presso strutturesanitarie, 13 guariti, 2 deceduti.Sono 62 le persone poste in via precauzionale in isolamentodomiciliare (non positive) di cui 44 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvonuovi aggiornamenti).

“Continuiamo a registrare una situazione stabile nella nostra Città –commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Questo ci rende positivi per il futuro,pur consapevoli che l’emergenza non è ancora finita. A tutti i mieiconcittadini continuo a raccomandare di stare a casa e seguire le regole: tuttiinsieme ce la faremo”.


02-04-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. 13 cittadini guariti


Situazione stabile a Pomezia, dove anche oggi non siregistrano nuovi casi di positivi al Covid-19. I casi accertati, ad oggi, rimangono35. Salgono a 13 i cittadini guariti. Sono 84 le persone poste in viaprecauzionale in isolamento domiciliare (non positive) di cui 69 in uscita neiprossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“I segnali sono buoni – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà –ma è ancora il tempo di rimanere a casa. Visto il nuovo Decreto delPresidente del Consiglio dei Ministri, ho firmato un’ordinanza che proroga al13 aprile tutte le misure vigenti, tra cui la chiusura del cimitero comunale,dei parchi pubblici e aree cani e delle spiagge del litorale”.


01-04-20
 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso a Pomezia

Situazione stabile a Pomezia, dove non si registrano nuovi casi di positivi al Covid-19. I casi accertati, ad oggi, sono 35. Sono 80 le persone poste in via precauzionale in isolamento domiciliare (non positive) di cui 65 in uscita nei prossimi 7 giorni (salvo nuovi aggiornamenti).

“In questo momento così difficile per molti concittadini – osserva il Sindaco Adriano Zuccalà – stiamo lavorando senza sosta per cercare di supportare il più possibile chi è in difficoltà. Continuare a restare in casa è l’unico modo che abbiamo per arginare quanto prima l’emergenza e tornare alla normalità. Il Comune c’è e non lascia nessuno da solo. Potete contattare il Numero di Unico di Emergenza, 06 60300, che si occuperà di smistare tutte le richieste e le necessità della cittadinanza, fornendo le informazioni utili a chi ne ha bisogno. Vi ricordo che per richiedere i buoni spesa è necessario compilare il modulo online al link www.comune.pomezia.rm.it/buonispesa”.


01-04-20Aggiornamento Coronavirus, arriva il Numero di Unico di Emergenza: 06 60300

Attivato il Numero di Unico di Emergenza, che si occuperà di smistare tutte le richieste e le necessità della cittadinanza, fornendo le informazioni utili a chi ne ha bisogno.

Il numero unico, 06 60300, potrà essere utilizzato anche per richiedere i buoni spesa da chi non ha accesso al web.

"Abbiamo messo a disposizione dei cittadini un numero telefonico dedicato – ha spiegato il Sindaco Adriano Zuccalà – in modo da poter rispondere in maniera ancora più efficiente e tempestiva alle richieste che perverranno dalla cittadinanza. In questa fase emergenziale stiamo mettendo in campo una serie di strumenti per agevolare la vita dei cittadini e far sentire loro la vicinanza e il sostegno delle istituzioni. La richiesta di buoni spesa è partita questa mattina e abbiamo già ricevuto oltre 400 domande; ringrazio gli uffici comunali per la fattiva collaborazione nella gestione dell'emergenza Covid-19".

 
 
 


Ultimo Aggiornamento: 03 Giugno 2020

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it