1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

24-12-14 Il Comune nega il permesso di costruire un distributore di carburanti accanto al cimitero tedesco, il TAR del Lazio respinge il ricorso di V.A.I.POM. 

E' una prima vittoria del Comune di Pomezia il dispositivo del 17 dicembre scorso del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio. Il Giudice ha infatti respinto la richiesta di sospensiva cautelare della società V.A.I.POM. contro la determinazione dirigenziale dell'Ente che negava il permesso di costruire un distributore di carburanti con opere annesse accanto al cimitero tedesco di Pomezia, in via Pontina.

"Una parte di zona destinata ai parcheggi - si legge nella determina firmata dal Dirigente all'Urbanistica Ing. Curci - ricade all'interno della fascia di rispetto cimiteriale e, pertanto [...] non possono essere realizzati e risultano in contrasto con le disposizioni del vigente P.R.G. e del R.D. n. 1265/1937. Inoltre dall'elaborato grafico si evince che viene effettuato uno scavo che non interessa l'area oggetto di intervento. Tale opera di scavo anch'essa è in contrasto con le previsioni di P.R.G. sempre per le motivazioni sopra citate. Inoltre, si fa presente che agli atti non risulta acquisito il relativo parere dell'ASTRAL, gestore della S.R. n. 148 - Pontina".

"Il TAR ci ha dato ragione - dichiara il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci - Rimane il diniego a costruire per la società V.A.I.POM. in attesa che il TAR si esprima sul merito della vicenda. L'obiettivo dell'Amministrazione è tutelare il nostro territorio e impedire che si continuino a costruire opere di dubbia utilità che danneggiano le aree di rilevanza storico-culturale e deturpano l'immagine della Città".
 

 




Ultimo Aggiornamento: 01 Marzo 2017

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it