1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Promozione dell’imprenditorialità e rivitalizzazione del tessuto economico-produttivo - Contributi alle PMI (Piccole e Medie Imprese)

Il Comune di Pomezia, ha come obiettivo il sostegno al tessuto urbano attraverso la promozione di una rigenerazione economica dopo la crisi generata dall’emergenza sanitaria del Covid19, che ha colpito in particolar modo i pubblici esercizi, attraverso la concessione di contributi economici a fondo perduto agli operatori economici del settore, localizzati all’interno del territorio comunale. Il Comune di Pomezia, sulla linea delle disposizione contenute nel D.L. 22 aprile 2021, n. 52 – “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19”, intende sostenere gli operatori economici del settore della somministrazione di cui all’Art.5 della Legge 25 agosto 1991, n. 287 che intendono rilanciare la propria attività commerciale, allestendo Dehor sul suolo pubblico e su suolo privato ad uso pubblico, al fine di svolgere l’attività di somministrazione anche all’aperto, in conformità con quanto stabilito dal Regolamento Comunale approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 30/12/2020. Con il presente Avviso si disciplinano i criteri, le condizioni e le modalità di concessione di contributi per l’allestimento degli spazi esterni all’attività di pubblico esercizio, mediante dehor. A tal fine il Comune di Pomezia invita i soggetti di cui al seguente Articolo 2 a presentare richieste di contributo sulla base di quanto specificato negli articoli seguenti:

 
  1. Sono ammissibili tutte le istanze presentate da imprese di pubblico esercizio secondo la definizione di cui all’Art. 5 della Legge 25 agosto 1991, n. 287
  2. Ogni operatore economico potrà presentare una sola domanda per unità locale;
  3. Gli operatori economici beneficiari del contributo di cui al presente bando devono possedere i seguenti requisiti:
 
  1. Essere Piccole e Medie Imprese1 ai sensi dell’allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014 della ristorazioneEssere iscritti al Registro delle Imprese e aver presentato all’ufficio SUAP del Comune di Pomezia Segnalazione Certificata di Inizio attività e risultare attivi
  2. Essere in regola con i versamenti relativi ai tributi locali
  3. Disporre di una unità locale per l’esercizio dell’attività collocata all’interno del Comune di Pomezia
  4. Non trovarsi in condizioni di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata
  5. Non trovarsi in condizioni tali da risultare un'impresa in difficoltà così come definita dagli Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea C244 del 1.10.2004
  6. Operare nel rispetto delle vigenti normative in materia di edilizia ed urbanistica, in materia di tutela ambientale, sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro, delle normative per le pari opportunità tra uomo e donna e delle disposizioni in materia di contrattazione collettiva nazionale e territoriale del lavoro con particolare riferimento agli obblighi contributivi e a quanto disposto dagli artt. 4 e 7 della LR 18 settembre 2007, n. 16 “Disposizioni dirette alla tutela del lavoro, al contrasto e all’emersione del lavoro non regolare”
  7. I soci o coloro che ricoprono un incarico all’interno dell’impresa, non siano destinatari di provvedimenti di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all’art. 67 del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e non sono stati condannati con sentenza definitiva o, ancorché non definitiva,confermata in grado di appello, per uno dei delitti di cui all'articolo 51, comma 3-bis, del codice di procedura penale, né sono destinatari di tentativi di infiltrazione mafiosa
  8. Aver restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stata disposta la restituzione
  9. Essere in regola con la disciplina antiriciclaggio e antiterrorismo di cui al Dlgs. 21 novembre 2007, n. 231
  10. Non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea (clausola Deggendorf)
  11. Non trovarsi nelle condizioni che non consentono la concessione delle agevolazioni ai sensi della normativa antimafia (articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 e dell’art. 4 del decreto legislativo 8 agosto 1994, n. 490)
  12. Non avere contenziosi pendenti con il Comune di Pomezia

Presentazione domande

Le domande redatte secondo gli schemi allegati al presente Avviso e la documentazione a corredo dovranno essere trasmesse esclusivamente via PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo.aacc@pec.comune.pomezia.rm.it. entro il 10 luglio 2021.Non sono considerate ammissibili le domande prive della firma del legale rappresentante e della copia del documento di identità in corso di validità o parzialmente compilate.

 


Ultimo Aggiornamento: 11 Giugno 2021

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it