1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina
 
 
 

Avviso Pubblico per l’affidamento in concessione del bene confiscato alla Mafia Villino di via Cincinnato

 

AVVISO PUBBLICO PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE D'USO A TITOLO GRATUITO DI UNITA' IMMOBILIARE, CONFISCATA ALLA MAFIA E ASSEGNATA AL COMUNE DI POMEZIA, A FAVORE DI SOGGETTI PRIVATI

In conformità a quanto previsto dall'articolo 48, comma 3, lettera c), Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche e integrazioni) nonché in attuazione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 29 del 6 marzo 2014 "Delibera di indirizzo – Destinazione del villino sito in Via Cincinnato n. 4 int. 11, per lo svolgimento di attività sociali da parte di Associazioni del tipo Culturale" e n. 213 del 29 ottobre 2014 "Integrazione deliberazione di Giunta Comunale n. 29/014 – Destinazione del villino sito in Via Cincinnato n. 4 int. 11 per lo svolgimento di attività Socio-Culturali", è indetto Avviso Pubblico per la concessione d'uso a titolo gratuito, del bene immobile Località: Comune di Pomezia (RM), Via Cincinnato n. 4.
Dati catastali: unità immobiliare, facente parte di un condominio, distinta al catasto al foglio 30, p.lla 136 sub 2, 175-176.Bene confiscato alla criminalità organizzata e assegnato al patrimonio indisponibile del Comune di Pomezia con Decreto di Destinazione n. 32243 dell'11 giugno 2009.

 
 

Soggetti ammessi alla procedura

Sono ammesse al presente Avviso Pubblico le Associazioni, senza scopo di lucro, iscritte all'Albo delle Associazioni del Comune di Pomezia che svolgono attività socio-culturali. Il bene è concesso a titolo gratuito con atto di cessione amministrativa ed esclusivamente per finalità socio-culturali. Al fine dei realizzare le finalità di cui all'art. 2 del presente avviso, le Associazioni di cui sopra dovranno presentare al Comune di Pomezia apposita richiesta scritta, compilata in carta semplice e firmata dal legale rappresentante, in qualità di soggetto singolo o costituito in rete con altre associazioni che perseguono le stesse finalità. Ai sensi dell'art. 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, non è richiesta autenticazione della sottoscrizione, ma il legale rappresentante-sottoscrittore deve allegare, pena l'esclusione, semplice copia fotostatica di un proprio documento di identità in corso di validità.
La richiesta dovrà essere corredata da un progetto di attività culturali, ricreative e di formazione a titolo gratuito o a costi contenuti (per la copertura delle spese relative all'acquisto di materiale ed eventuali rimborsi al personale esperto utilizzato per la formazione e per la proposta delle attività culturali e ricreative), rivolte alla cittadinanza, per fasce di età e campi d'interesse.

 

Sopralluogo

Il Comune di Pomezia concede in uso il bene immobile nello stato di fatto e di diritto in cui si trova. L'Amministrazione Comunale offre la possibilità, ai soggetti interessati, di prendere visione degli spazi e della disposizione dei locali dell'immobile. Il sopralluogo è effettuato da un legale rappresentante o da persona da lui incaricata, munita di delega scritta, unitamente al personale incaricato dall'Ente previo appuntamento, almeno tre giorni prima. I soggetti interessati a partecipare al presente sopralluogo possono inviare la richiesta all'indirizzo di posta elettronica ufficio.patrimonio@comune.pomezia.rm.it 

 

Termini e Modalità di presentazione dell'istanza di partecipazione

Le istanze, corredate dalla documentazione richiesta, devono pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del 05/02/2020, pena l'esclusione, con le seguenti modalità di invio:

a)mediante posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: ufficio.protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it. In tal caso, la validità della trasmissione e della ricezione del messaggio inoltrato via pec è attestata dalla ricevuta di avvenuta consegna. La domanda e gli allegati inviati con tale modalità dovranno essere prodotti in formato PDF non modificabile;
b)a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito al seguente indirizzo: Ufficio Protocollo – Comune di Pomezia – P.zza Indipendenza;
c)mediante consegna a mano del plico, all'Ufficio Porotocollo del Comune di Pomezia, ubicato in Pomezia, P.zza Indipendenza – durante gli orari di apertura al pubblico: lunedì, mercoledi e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00; martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 17:30. Per le istanze presentate a mano o spedite con raccomandata con ricevuta di ritorno farà fede esclusivamente il timbro di accettazione dell'Ufficio Protocollo del Comune di Pomezia.

 

Informazioni

Il Responsabile del procedimento è il Funzionario Responsabile dell'Ufficio Patrimonio e Politiche Abitative, Dott.ssa Patrizia Ferrara, tel. 06-91146624 – e-mail: ufficio.patrimonio@comune.pomezia.rm.it 
Chiarimenti potranno essere chiesti presso l'Ufficio Patrimonio e Politiche Abitative, sito in Via Pontina Km 31,400 - Pomezia - nei giorni di martedi e giovedì dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00 o telefonando ai seguenti recapiti telefonici: 06-91146624/347



Ultimo Aggiornamento: 17 Gennaio 2020

COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it