1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Variazione

 

Quando

 

Si effettua una comunicazione di variazione in tutti i casi di:

 
  • Variazione dei componenti del nucleo familiare (per nascita/morte/trasferimento) come risulta dallo Stato di Famiglia;
  • Variazione della superficie dell’immobile;
  • Perdita del possesso dei requisiti in base ai quali è stata concessa agevolazione o riduzione del tributo.
 

La dichiarazione di variazione deve essere effettuata entro il 30 giugno dell’anno successivo alla data del verificarsi dell’evento che ha comportato la variazione dei dati sopra richiamati.

IMPORTANTE: il solo verificarsi di eventi suscettibili di modificare i dati rilevanti ai fini della determinazione del Tributo, NON COMPORTANO MODIFICHE AUTOMATICHE degli stessi che avvengono unicamente sulla base della dichiarazione resa ad iniziativa dell’interessato, come da obbligo di legge (art. 27 Capitolo IV Componente TARI - Modifiche al Regolamento IUC approvato con D.C.C. 12/2016). 

L’omessa, parziale o infedele denuncia comporta l’avvio delle relative procedure di accertamento e sanzionatorie.

Chi

 

La dichiarazione di variazione deve essere resa dall’intestatario del tributo.
La dichiarazione di variazione TARI può essere resa e presentata anche da persona delegata dall’ intestatario del tributo, munita di regolare delega corredata dalla copia del documento di identità del delegante e del delegato.

 

Come

 

Per comunicare la variazione dei dati rilevanti ai fini TARI è necessario compilare in ogni sua parte e firmare l’apposito modulo di dichiarazione barrando la casella “variazione” e  allegando allo stesso:

 
  • Copia del documento di identità in corso di validità del dichiarante;
  • Per la comunicazione di variazione dei componenti del nucleo familiare da parte di contribuenti non residenti: Stato di Famiglia oppure Autocertificazione (in questo caso è possibile utilizzare l’ apposito modulo);
  • Per la comunicazione di variazione della superficie dell’immobile: perizia tecnica asseverata;
  • Per la comunicazione di variazione dei requisiti e presupposti di agevolazioni eriduzioni: è sufficiente la copia del documento di identità.

ATTENZIONE: per chiedere la sola rettifica di dati anagrafici e/o catastali non è necessario effettuare una dichiarazione di variazione compilando il modulo, ma è sufficiente comunicare i dati personalmente o a mezzo email (in quest’ultimo caso allegando la copia del documento di identità).

 

Rettifica dati sostanziali errati in bolletta

 

Qualora sulla bolletta venga constatato un numero errato di componenti del nucleo familiare, bisogna effettuare la “dichiarazione di variazione” seguendo le modalità descritte in questa pagina, indicando la data precisa o, in mancanza, approssimativa a partire dalla quale il nucleo familiare risultava composto secondo quando dichiarato, CHIEDENDO CONTESTUALMENTE alla dichiarazione di variazione il ricalcolo del corretto dovuto che:

  • Nel caso in cui il nucleo familiare riportato in bolletta sia maggiore di quello effettivo: dà diritto ad un rimborso delle somme eventualmente versate in eccedenza previo accertamento della regolarità della posizione contributiva del soggetto, in difetto della quale si procede in via principale alla compensazione degli eventuali insoluti con il credito spettante. L’Ente quindi provvederà al rimborso unicamente nel caso di assenza di debiti tributari nei confronti del Comune di Pomezia. Qualora, a fronte dell’ istanza di rimborso , venga accertato il diritto alla restituzione, è possibile altresì scegliere di destinare l’importo a compensazione delle future bollette del medesimo o di altro tributo. Ulteriori indicazioni e adempimenti, qualora necessari, saranno comunicati al contribuente dall’operatore comunale al momento dell’istruttoria dell’istanza.
  • Nel caso in cui il nucleo familiare riportato in bolletta sia minore di quello effettivo: il contribuente è tenuto a regolarizzare la propria posizione dandone immediata comunicazione all’Ente.

Quanto sopra enunciato è ugualmente applicabile in relazione alla superficie utile dell’immobile oggetto del tributo riportata in bolletta.

 

Dove

 

La suddetta documentazione può essere consegnata personalmente presso lo Sportello Tributi, oppure trasmessa a mezzo Pec all’indirizzo tributi@pec.comune.pomezia.rm.it , oppure inviata a mezzo email ordinaria registrandosi al Portale Tributi per il cittadino.

Per le istanze inoltrate a mezzo posta elettronica, l’ufficio provvede a dare riscontro al contribuente entro 30 giorni dalla ricezione delle stesse.

NOTA BENE:
Sul Portale Tributi è possibile altresì accedere alla propria scheda anagrafica e immobiliare dove in autonomia si possono apportare modifiche ai dati presenti concorrendo in tal modo ad aggiornare la banca dati comunale, in linea con il progetto di fiscalità comunale partecipata. Le modifiche apportate in tale sezione fungono da segnalazione e non hanno in alcun modo valore di dichiarazione, né sostituiscono le procedure descritte in questa pagina.

 

FAQ

 
  • Ho ricevuto la bolletta ed ho riscontrato che il numero dei componenti della mia famiglia è errato. Cosa devo fare?Si rimanda a quanto sopra descritto in questa pagina al paragrafo “RETTIFICA DATI SOSTANZIALI ERRATI IN BOLLETTA”.
 

Per consultare il REGOLAMENTO COMUNALE TASSE E TRIBUTI, LE ALIQUOTE E LE TARIFFE, clicca QUI.



COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it