1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Piano per l'Eliminazione delle Barriere Architettoniche P.E.B.A.

 

28-09-2018 Questa sezione del sito comunale dedicata al Piano per l'Eliminazione delle Barriere Architettoniche nasce dalla volontà di redigere il primo P.E.B.A. del Comune di Pomezia, un impegno che l'attuale Amministrazione ha preso con l'Associazione Luca Coscioni e che porterà avanti, aggiornando regolarmente la cittadinanza, con tutte le iniziative necessarie alla sua realizzazione. 

Obiettivo primario sarà realizzare e pubblicare una planimetria del Comune di Pomezia in cui saranno riportate le criticità rilevate in tema di barriere architettoniche e gli interventi previsti per eliminarle.



 

Il P.E.B.A. (Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche) è uno strumento finalizzato a pianificare gli interventi necessari a garantire l’accessibilità e quindi la fruibilità, a tutti, di tutte le aree pubbliche presenti sul territorio comunale.

I Piani sono stati introdotti nel 1986 con la Legge n.41/86; l'art. 32 riguardava la verifica della situazione esistente ed il progetto per l’adeguamento degli edifici pubblici di proprietà comunale. Con la Legge n.104 del 1992, i piani vengono estesi anche agli spazi urbani e ai percorsi di connessione tra gli stessi.

Nella realizzazione del piano:

 
  • devono essere considerate sia le barriere fisiche che quelle senso-percettive;
  • si opera creando continuità tra monitoraggio, programmazione e realizzazione degli interventi, per i quali vengono indicati i costi delle opere per una più corretta programmazione finanziaria;
  • si supera un approccio episodico e frammentario dei progetti.
 

I P.E.B.A. quindi devono contenere la rilevazione e la classificazione delle diverse "barriere architettoniche e non" presenti negli spazi pubblici aperti (strade, piazze, parchi, etc.) oltre che negli spazi racchiusi (edifici) di proprietà degli Enti pubblici. Devono inoltre essere individuate le relative proposte tecnico-progettuali per la loro eliminazione nonché la stima dei costi per i dovuti e diversi interventi di superamento degli ostacoli.

E' per questo motivo che il P.E.B.A. è un piano che non può essere definito "definitivo", ma è un piano in continua evoluzione e aggiornamento.

Nella redazione del Piano, gli interventi da effettuarsi per l’adeguamento e l'integrazione dei "servizi esterni" (strade, piazze, aree verdi, parcheggi, ecc.) devono anche tener conto e raccordarsi con altri determinanti aspetti quali:

 
  • sistema dei trasporti pubblici;
  • parcheggi riservati alle persone con disabilità;
  • piani di “massima occupabilità” del suolo pubblico per  locali aperti al pubblico (ristoranti, bar, ecc.);
  • sistemi informativi e di orientamento per le persone con problemi visivi;
  • dissuasori, accessi a percorsi pedonali, accessi veicolari per emergenze (Polizia, Vigili del Fuoco, ambulanze, ecc.).
 

L'obiettivo prioritario è quindi quello di sviluppare una nuova cultura dell’accessibilità che tenga conto dei bisogni veri e dei desideri di una “utenza ampliata” (bambini piccoli, anziani, incidentati, persone con difficoltà motorie o sensoriali ecc.).



COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it