1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Torre Maggiore

Situata all'altezza del km. 21 della via Ardeatina (l'antica via Satricana), Torre Maggiore garantiva, insieme ad altri posti di guardia e al vicino complesso turrito del Cerqueto, il completo controllo della viabilità per Ardea.

Sorta probabilmente sui resti della domusculta S. Edisti, fu proprietà dei Savelli, degli Altieri, dei Capodiferro , dei Serlupi e dei Maddaleni.

La torre, a pianta quadrata, è alta 34 m. e si sviluppa su 5 piani. Al pianterreno è posta l'entrata e al primo piano, in asse con questa, una porta di emergenza. I piani superiori presentano, sui quattro lati, delle finestre. Nell'ultimo piano vi sono resti di una caditoia e del ballatoio. La torre è dotata di un antemurale merlato che racchiude uno spazio ampio (reddimen) di forma irregolare. La porta, a tutto sesto, è sul lato nord. Ad ovest si nota una seconda cinta muraria in scaglie di selce. Nell'angolo  a nord-est si trovano pareti di un edificio identificabile con una chiesa.

(info: www.latiumvetus.it/territorio/tormaggiore)

Torre Maggiore
 
Torre Maggiore
 
Torre Maggiore
 


COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it