1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Elezioni europee 2019

 
 
 
  • In occasione delle prossime elezioni del Parlamento europeo, che in Italia si svolgeranno domenica 26 maggio 2019, i cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia, che volessero esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, devono presentare al Sindaco del comune di residenza, ove non lo abbiano già fatto in occasione di precedenti elezioni europee, domanda di iscrizione nell'apposita lista aggiuntaistituita presso lo stesso comune per il voto alle elezioni europee.
  • Tale domanda deve essere presentata, ai sensi dell’art. 2, comma 1, del citato Decreto Legge n. 408/94, convertito dalla legge n. 483/94, “non oltre il novantesimo giorno anteriore alla data fissata per la consultazione” e cioèentro il 25 febbraio 2019 (considerando che la data della votazione è domenica 26 maggio 2019).
  • Per quanto attiene al contenuto della domanda di iscrizione nella lista aggiunta, si precisa che il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine è dichiarato dal richiedente e non deve essere comprovato da alcuna attestazione rilasciata dall’autorità nazionale competente; inoltre, la dichiarazione di assenza di provvedimenti giudiziari che possano comportare la perdita dell’elettorato attivo va fatta dal cittadino dell’Unione con esclusivo riferimento alle cause che limitano la capacità elettorale nello Stato di origine.
  • Si rammenta che gli iscritti nella lista aggiunta in occasione delle precedenti elezioni europee possono esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia senza dover presentare una nuova istanza.
  • A questo proposito, si ricorda che l’eventuale trasferimento di residenza in altri comuni italiani di iscritti nella suddetta lista aggiunta determina l’iscrizione d’ufficio dei medesimi nelle liste aggiunte del comune di nuova residenza, una volta espletata positivamente l’istruttoria di rito.
  • L'esito positivo della richiesta comporterà l'iscrizione del cittadino comunitario in un'apposita lista aggiunta; conseguentemente, allo stesso verrà consegnata una tessera elettorale personale, che gli consentirà di votare presso il seggio indicato nella tessera stessa.
  • Con l'iscrizione nella suddetta lista aggiunta, il cittadino potrà esercitare il voto esclusivamente per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia e non anche per i membri del Parlamento europeo spettanti al Paesedi origine, vi è infatti, il divieto del doppio voto.
  • Il Ministero dell'interno ha predisposto, per agevolare gli interessati, un modello per l'eventuale compilazione della domanda.
  • La modello da utilizzare per la domanda, è disponibile su questa pagina o sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019, lo stesso dovrà essere presentato agli uffici comunali (protocollo generale) o spedita mediante raccomandata entro il 25 febbraio 2019.
  • Il modello di domanda,dovrà essere compilato seguendo le istruzioni riportate nella comunicazione ALLEGATO C, comunque, si ricorda che una volta compilato, dovrà essere completato con la firma autografa e dovrà essere inviato con raccomandata (vedi l’indirizzo dell’Ufficio Protocollo, al punto : INFORMAZIONI), corredato di copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, oppure consegnato a mano, al protocollo del comune di residenza entro il 25 febbraio 2019.
  • I cittadini dell'Unione, provenienti da Austria, Belgio,Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo,Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, e Ungheria, i cui Stati di appartenenza hanno reso disponibile la traduzione della domanda, potranno utilizzare un modello bilingue (italiano e lingua di origine); tutti gli altri avranno comunque a disposizione un modello bilingue (italiano e inglese).
 
 
 

 


COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it