1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

EMERGENZA CORONAVIRUS. COMUNICATI STAMPA

 
 
 

OTTOBRE

28-10-20 Emergenza Coronavirus, approvato il DL Ristori

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per la tutela della salute e per il sostegno ai lavoratori e ai settori produttivi, nonché in materia di giustizia e sicurezza connesse all'epidemia da COVID-19.

Di seguito le principali misure introdotte:

1. Contributi a fondo perduto
Le imprese dei settori oggetto delle nuove restrizioni riceveranno contributi a fondo perduto con  la stessa procedura già utilizzata dall’Agenzia delle entrate in relazione ai contributi previsti dal decreto “Rilancio” (decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34).

La platea dei beneficiari includerà anche le imprese con fatturato maggiore di 5 milioni di euro (con un ristoro pari al 10 per cento del calo del fatturato). Potranno presentare la domanda anche le attività che non hanno usufruito dei precedenti contributi, mentre è prevista l’erogazione automatica sul conto corrente, entro il 15 novembre, per chi aveva già fatto domanda in precedenza.
L’importo del beneficio varierà dal 100 per cento al 400 per cento di quanto previsto in precedenza, in funzione del settore di attività dell’esercizio.

2. Proroga della cassa integrazione
Con un intervento da 1,6 miliardi complessivi, vengono disposte ulteriori 6 settimane di Cassa integrazione ordinaria, in deroga e di assegno ordinario legate all’emergenza COVID-19, da usufruire tra il 16 novembre 2019 e il 31 gennaio 2021 da parte delle imprese che hanno esaurito le precedenti settimane di Cassa integrazione e da parte di quelle soggette a chiusura o limitazione delle attività economiche.

È prevista un’aliquota contributiva addizionale differenziata sulla base della riduzione di fatturato. La Cassa è gratuita per i datori di lavoro che hanno subito una riduzione di fatturato pari o superiore al 20%, per chi ha avviato l’attività dopo il 1° gennaio 2019 e per le imprese interessate dalle restrizioni.

3. Esonero dal versamento dei contributi previdenziali
Viene riconosciuto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali ai datori di lavoro (con esclusione del settore agricolo) che hanno sospeso o ridotto l’attività a causa dell’emergenza COVID, per un periodo massimo di 4 mesi, fruibili entro il 31 maggio 2021.

L’esonero è determinato in base alla perdita di fatturato ed è pari:

al 50% dei contributi previdenziali per i datori di lavoro che hanno subito una riduzione del fatturato inferiore al 20%;
al 100% dei contributi previdenziali per i datori che hanno subito una riduzione del fatturato pari o superiore al 20%.

4. Credito d’imposta sugli affitti
Il credito d’imposta sugli affitti viene esteso ai mesi di ottobre, novembre e dicembre ed allargato alle imprese con ricavi superiori ai 5 milioni di euro che abbiano subito un calo del fatturato del 50%. Il relativo credito è cedibile al proprietario dell’immobile locato.

5. Cancellazione della seconda rata IMU
La seconda rata dell’IMU 2020 relativa agli immobili e alle pertinenze in cui si svolgono le loro attività è cancellata per le categorie interessate dalle restrizioni.

6. Misure per i lavoratori dello spettacolo e del turismo
Sono previste:

una indennità di 1.000 euro per tutti i lavoratori autonomi e intermittenti dello spettacolo;
la proroga della cassa integrazione e indennità speciali per il settore del turismo.

7. Fondi di sostegno per alcuni dei settori più colpiti
È stanziato complessivamente 1 miliardo per il sostegno nei confronti di alcuni settori colpiti:

- 400 milioni per agenzie di viaggio e tour operator;
- 100 milioni per editoria, fiere e congressi;
- 100 milioni di euro per il sostegno al settore alberghiero e termale;
- 400 milioni di euro per il sostegno all’export e alle fiere internazionali.

8. Reddito di emergenza
A tutti coloro che ne avevano già diritto e a chi nel mese di settembre ha avuto un valore del reddito familiare inferiore all’importo del beneficio verranno erogate due mensilità del Reddito di emergenza.

9. Indennità da 800 euro per i lavoratori del settore sportivo
È riconosciuta un’ulteriore indennità destinata a tutti i lavoratori del settore sportivo che avevano già ricevuto le indennità previste dai decreti “Cura Italia” (decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18) e “Rilancio” (decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34). L’importo è aumentato da 600 a 800 euro.

10. Sostegno allo sport dilettantistico
Per far fronte alle difficoltà delle associazioni e società sportive dilettantistiche viene istituito un apposito Fondo le cui risorse verranno assegnate al Dipartimento per lo sport.

Il Fondo viene finanziato per 50 milioni di euro per il 2020 per l’adozione di misure di sostegno e ripresa delle associazioni e società sportive dilettantistiche che hanno cessato o ridotto la propria attività, tenendo conto del servizio di interesse generale che queste associazioni svolgono, soprattutto per le comunità locali e i giovani.

11. Contributo a fondo perduto per le filiere di agricoltura e pesca
Viene istituito un fondo da 100 milioni di euro per sostenere le imprese delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura interessate dalle misure restrittive.

Il sostegno viene effettuato attraverso la concessione di contributi a fondo perduto a chi ha avviato l’attività dopo il 1° gennaio 2019 e a chi ha subito un calo del fatturato superiore al 25% nel novembre 2020 rispetto al novembre 2019.

12. Salute e sicurezza
È previsto un insieme di interventi per rafforzare ulteriormente la risposta sanitaria del nostro Paese nei confronti dell’emergenza Coronavirus. Tra questi:

- lo stanziamento dei fondi necessari per la somministrazione di 2 milioni di tamponi rapidi presso i medici di famiglia;
- l’istituzione presso il Ministero della salute del Servizio nazionale di risposta telefonica per la sorveglianza sanitaria e le attività di contact tracing.

13. Giustizia
Il decreto prevede anche specifiche misure per il settore giustizia. Tra l’altro, si introducono disposizioni:

- per l’utilizzo di collegamenti da remoto per l’espletamento di specifiche attività legate alle indagini preliminari e, in ambito sia civile che penale, alle udienze;
- per la semplificazione del deposito di atti, documenti e istanze.


27-10-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, 227 cittadini positivi al Covid-19, 157 i guariti

Salgono a 227 i cittadini positivi al Covid-19 nel Comune di Pomezia, di cui 5 ricoverati presso strutture ospedaliere e 222 in isolamento domiciliare. Salgono anche i guariti che raggiungono quota 157. Sono 33 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Si informa altresì la cittadinanza che da domani riapriranno regolarmente al pubblico – con accesso contingentato e su appuntamento – gli uffici Anagrafe, Servizi sociali, Cultura e Istruzione.

Info: http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_ufficicomunali


26-10-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, domani martedì 27 ottobre uffici Anagrafe, Servizi sociali, Cultura e Istruzione ancora chiusi al pubblico

Si informa la cittadinanza che gli Uffici Anagrafe, Servizi sociali, Cultura e Istruzione del Comune di Pomezia rimarranno chiusi al pubblico anche nella giornata di domani martedì 27 ottobre.

La riapertura è subordinata all'esito dei tamponi per Covid-19 sul personale entrato in contatto con i casi di positività, esito non ancora pervenuto. Le operazioni di sanificazione dei locali, invece, sono state completate.

Si ricorda che tutti i servizi sono attivi on line e gestiti dal personale in smart working. Tutte le informazioni per accedere ai servizi: http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_ufficicomunali


26-10-20 Emergenza Coronavirus, indicazioni di Poste Italiane per il pagamento delle pensioni di novembre

Si informa la cittadinanza che, anche per il mese di novembre, Poste Italiane procederà all'erogazione anticipata delle pensioni dal 27 ottobre e fino al 2 novembre.

Il calendario relativo alle pensioni di novembre sarà il seguente:

Per gli Uffici postali aperti 6 giorni, i cognomi:

- dalla A alla B: martedì 27 ottobre
- dalla C alla D mercoledì 28 ottobre
- dalla E alla K giovedì 29 ottobre
- dalla L alla O venerdì 30 ottobre
- dalla P alla R sabato mattina 31 ottobre
- dalla S alla Z lunedì 2 novembre

Per gli Uffici postali aperti 5 giorni, i cognomi:

- dalla A alla C: martedì 27 ottobre
- dalla D alla G mercoledì 28 ottobre
- dalla H alla M giovedì 29 ottobre
- dalla N alla R venerdì 30 ottobre
- dalla S alla Z lunedì 2 novembre

La lista degli Uffici Postali abilitati al pagamento delle pensioni e relative informazioni sulle giornate di apertura saranno disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e al numero verde 800.00.33.22.
E’ ancora in vigore, inoltre, la convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, in base alla quale i pensionati di tutto il Paese di età pari o superiore a 75 anni – che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti – possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza sanitaria, evitando così di doversi recare presso gli Uffici Postali.



25-10-20 Emergenza Coronavirus, domani chiusa la scuola dell’infanzia Sant’Andrea Uberto per sanificazione


Si informa la cittadinanza che, su richiesta della Asl Roma 6, il Sindaco Adriano Zuccalà sta predisponendo l’ordinanza di chiusura del plesso Sant’Andrea Uberto della Scuola dell’Infanzia comunale per domani, lunedì 26 ottobre, per il completamento degli interventi di pulizia e sanificazione.

All'interno del plesso scolastico si è sviluppato un caso di infezione da Covid-19 con conseguente isolamento di due sezioni del plesso.

La scuola riaprirà regolarmente da martedì 27.


25-10-20 Emergenza Coronavirus, nuovo DPCM in vigore da domani 26 ottobre

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il nuovo DPCM in vigore da domani 26 ottobre 2020. Queste le novità più rilevanti:

- È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi

- È fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo

- sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento;

- sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato

- restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, nei settori professionistici e dilettantistici 

- restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico

- sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; 

- sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò

- sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto 

- restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso

- Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose. 

- Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza

- sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza

- le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari al 75 per cento delle attività , modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l'eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l'ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00. 

- a decorrere dal 26 ottobre 2020, le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00;  

‍- il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi

- dopo le ore 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico 

- resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 24.00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze

- Le pubbliche amministrazione dispongono una differenziazione dell’orario di ingresso del personale. È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale anche da parte dei datori di lavoro privati.

- È fortemente raccomandato l’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati

Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 26 ottobre 2020 e sono efficaci fino al 24 novembre 2020.

 

22-10-20 Emergenza Coronavirus, nuova ordinanza nella Regione Lazio: da domani vietati gli spostamenti dalle 24.00 alle 5.00

Nuova ordinanza del Ministero della Salute e della Regione Lazio con provvedimenti per contrastare il contagio da Coronavirus:

1.Incremento dei posti lettodedicati all’assistenza di pazienti affetti da COVID-19;

2.Dal 23 ottobre e per 30 giorni, sul territorio della Regione, dalle ore 24:00 alle ore 5:00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative (a titolo esemplificativo il tragitto domicilio, dimora e residenza verso il luogo di lavoro e viceversa), gli spostamenti motivati da situazioni di necessità o d’urgenza, ovvero per motivi di salute. Per questi ultimi è necessaria l'autocertificazione (vedi allegato);

3. Dal 26 ottobre e per 30 giorni, le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado incrementano il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari al cinquanta per cento degli studenti, con esclusione degli iscritti al primo anno. Le Università incrementano il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari al settantacinque per cento degli studenti iscritti, con esclusione delle attività formative che necessitano della presenza fisica o l’utilizzo di strumentazioni (quali, ad esempio, le attività nei laboratori scientifici, leattività formative da esercitare necessariamente presso servizi clinici secondo piani definiti dalle strutture preso le quali vengono svolti, le attività di tirocinio dei corsi di laurea di area sanitaria non procrastinabili).

 
 

21-10-20 Emergenza Coronavirus, uffici Cultura e Istruzione chiusi al pubblico per sanificazione fino a lunedì 26 ottobre
Si informa la cittadinanza che gli uffici Cultura e Istruzione, ubicati in via Pier Crescenzi, resteranno chiusi al pubblico fino al 26 ottobre per effettuare una sanificazione generale a scopo precauzionale.

I suddetti uffici riapriranno al pubblico, come di consueto, con accesso contingentato e su appuntamento.

Info: http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_ufficicomunali


21-10-20 Emergenza Coronavirus, disposta la chiusura della scuola primaria Trilussa in via precauzionale

Si informa la cittadinanza che, su richiesta della Asl Roma 6, il Sindaco Adriano Zuccalà sta predisponendo l’ordinanza di chiusura in via precauzionale fino al 4 novembre compreso, salvo diverse disposizioni, della scuola primaria Trilussa.

La chiusura non interesserà la scuola dell’infanzia, attualmente non direttamente coinvolta da casi di infezione e sita in un edificio distinto e indipendente rispetto alla primaria.

All'interno del plesso scolastico e tra la rete di contatti e familiari, si è sviluppato un cluster di circa 45 persone che presentano sintomi riconducibili al Covid-19.

Nei prossimi giorni seguiranno nuovi aggiornamenti.


20-10-20 Emergenza Coronavirus, uffici Anagrafe e Servizi sociali chiusi per sanificazione fino a lunedì 26 ottobre

Si informa la cittadinanza che gli uffici Anagrafe e Servizi sociali, ubicati a piazza San Benedetto da Norcia, resteranno chiusi fino al 26 ottobre per effettuare una sanificazione generale a scopo precauzionale.

I suddetti uffici riapriranno al pubblico, come di consueto, con accesso contingentato e su appuntamento. 

Info: http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_ufficicomunali


20-10-20Emergenza Coronavirus a Pomezia, 58 cittadini positivi al Covid 19, 144 i guariti

Salgono a 58 i cittadini positivi al Covid 19 nel Comune di Pomezia, di cui 3 ricoverati presso strutture ospedaliere e 55 in isolamento domiciliare. Salgono anche i guariti che raggiungono quota 144. Sono 24 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Sul fronte delle scuole, nell’ultima settimana due classi della scuola primaria Trilussa sono state messe in isolamento.



19-10-20 Emergenza Coronavirus, nuovo DPCM in vigore da oggi 19 ottobre

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il nuovo DPCM in vigore da oggi 19 ottobre 2020. Queste le novità più rilevanti:

- I sindaci possono disporre la chiusura al pubblico, dopo le ore 21,00, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

- Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5:00 sino alle ore 24:00 con consumo al tavolo,e con un massimo di sei persone per tavolo; in assenza di consumo al tavolo l’orario di chiusura dovrà essere anticipato alle ore18.00. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 24, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. È fatto obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo.

- Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 8:00 alle ore 21:00.

- Fermo restando che l’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a svolgersi in presenza, per contrastare la diffusione del contagio, le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica, incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, che rimane complementare alla didattica in presenza, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9:00.

-Le Università predispongono piani di organizzazione della didatticae delle attività curriculari in presenza e a distanza in funzione delle esigenze formative.

- Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale.

- Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza

- L’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo informa individuale e non sono consentite gare e competizioni. Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale.

- Nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

 
 

13-10-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, 48 cittadini positivi alCovid 19, 123 i guariti

Salgono a 123 i cittadini guariti nel Comune di Pomezia.Attualmente sono 48 le persone positive al Covid 19, di cui 44 in isolamentodomiciliare e 4 ricoverate presso strutture ospedaliere. Sono 40 i cittadiniposti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Sul fronte dellescuole, nell’ultima settimana due classi - una dell’Istituto Copernico e unadel liceo Picasso - sono state messe in isolamento.



13-10-20 Emergenza Coronavirus, firmato il nuovoDPCM


IlPresidente del Consiglio dei Ministri ha firmato questa mattina il nuovo DPCM recante ulteriori misure urgenti perfronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Di seguito le principali novità invigore da oggi e per i prossimi 30 giorni:

- Obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositividi protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioniprivate e in tutti i luoghi all’apertoa eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per lecircostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamentorispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli edelle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche,produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumodi cibi e bevande, e con esclusionedei predetti obblighi:    
a) per i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;    
b) per i bambini di età inferiore ai sei anni;    
c) per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dellamascherina, nonchè per coloro che per interagire con i predetti versinonella stessa incompatibilità.
E’ fortemente raccomandato l’uso deidispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’interno delleabitazioni private in presenza di persone non conviventi.

- L'attività sportiva di base e l'attività motoria ingenere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici eprivati, ovvero presso altrestrutture ove si svolgono attività dirette al benessere dell'individuo attraverso l'esercizio fisico, sono consentite nel rispetto dellenorme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le lineeguida emanate dall'Ufficio per lo sport

- Lo  svolgimento degli sport di contatto (chesaranno individuati con successivo provvedimento del Ministro dello Sport), èconsentito, da parte delle società professionistiche e ‒ a livello siaagonistico che di base ‒ dalle associazioni e società dilettantistichericonosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitatoitaliano paralimpico (CIP), nel rispetto dei protocolli emanati dallerispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate edenti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio dicontagio nel settore di riferimento o in settori analoghi; sono invece vietate tutte le gare, le competizioni etutte le attività connesse agli sport di contatto, come sopra individuati, aventi carattere amatoriale

- Restano sospese le attività che abbiano luogo in saleda ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso. Sono vietate le feste in tutti i luoghi alchiuso e all’aperto. Le festeconseguenti alle cerimonie civili o religiose possono svolgersi con lapartecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e dellelinee guida vigenti. Nelle abitazioniprivate è fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone nonconviventi di numero superiore a 6.

- Sono sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziativedi scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmatedalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado

Le attività dei servizi di ristorazione (fracui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sonoconsentite sino alle ore 24.00 con servizio al tavolo e sino alle ore21.00 in assenza di servizio al tavolo;resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio e laristorazione con asporto, con divieto diconsumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21.00

 
 
 

12-10-20 Emergenza Coronavirus, nuove regole in materia di isolamento e quarantena

Il Ministerodella Salute ha emanato nuove regole in materia di isolamento e quarantena: 

Casi positivi asintomatici
Le persone asintomaticherisultate positive alla ricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunitàdopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dellapositività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare conrisultato negativo (10 giorni + test).  

Casi positivi sintomatici
Le persone sintomatiche risultate positive allaricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo diisolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi (non considerandoanosmia e ageusia/disgeusia che possono avere prolungata persistenza nel tempo)accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno3 giorni senza sintomi (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi +test). 

Casi positivi a lungotermine
Le persone che, pur nonpresentando più sintomi, continuano a risultare positive al test molecolare perSARS-CoV-2, in caso di assenza di sintomatologia (fatta eccezione perageusia/disgeusia e anosmia che possono perdurare per diverso tempo dopo laguarigione) da almeno una settimana, potranno interrompere l’isolamento dopo 21giorni dalla comparsa dei sintomi. Questo criterio potrà essere modulato dalleautorità sanitarie d’intesa con esperti clinici e microbiologi/virologi,tenendo conto dello stato immunitario delle persone interessate (nei pazientiimmunodepressi il periodo di contagiosità può essere prolungato).  

Contatti strettiasintomatici
I contatti stretti di casi coninfezione da SARS-CoV-2 confermati e identificati dalle autorità sanitarie,devono osservare:
- un periodo diquarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso;
oppure
- un periodo diquarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico omolecolare negativo effettuato il decimo giorno.

 
 
 

08-10-20 Emergenza Coronavirus, l'elenco delle strutture private autorizzate dalla Regione Lazio alla somministrazione dei tamponi rapidi per covid19

Si informa la cittadinanza che è disponibile l'elenco delle prime 65 strutture private autorizzate dalla Regione Lazio alla somministrazione dei tamponi rapidi per covid19 al prezzo concordato di 22 euro, che verra’ aggiornato periodicamente sul sito salutelazio.it 

Ad oggi le strutture di Pomezia sono:
S. Anna - Policlinico Città di Pomezia - Via del Mare 69 - Pomezia
- AL.MA Control srl - Via Maroncelli 21 - Pomezia
Tutte le info su: https://www.salutelazio.it/strutture-private-autorizzate-test-antigenici-rapidi?fbclid=IwAR3bZjX8oB0... 


07-10-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, attivata una postazione drive-in per fare i tamponi

Da oggi è operativa a Pomezia una postazione drive-in per effettuare tamponi Covid-19 presso il presidio Asl località Macchiozza (via del Mare Km 19).

“Siamo contenti che la Asl abbia accolto la nostra richiesta di attivare un drive-in a Pomezia – commenta l’Assessore Miriam Delvecchio – La cittadinanza ha risposto bene, nel pomeriggio di oggi sono arrivati i primi cittadini per l’effettuazione dell’esame e tutto sta procedendo per il meglio. Massima attenzione va dedicata anche al mondo della scuola: dobbiamo lavorare tutti insieme per ottimizzare al meglio la gestione dei casi sospetti”.

“Nelle ultime settimane abbiamo registrato un incremento dei casi positivi – evidenzia il Sindaco Adriano Zuccalà – L’emergenza sanitaria non è ancora finita ed è fondamentale continuare a rispettare le regole indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento sociale. Attivare una postazione drive-in a Pomezia ci consente di rendere più rapide ed efficienti le operazioni di controllo per i nostri cittadini rispondendo con efficienza alle esigenze del territorio, centro nevralgico dell’area sud di Roma”.
Il drive-in sarà a disposizione dei cittadini dal lunedì al venerdì, inizialmente con orario 15.00-18.00. Si accede con ricetta dematerializzata e codice fiscale. La Asl Rm6 specifica che, per evitare inutili attese, gli orari di chiusura si riferiscono alle ultime accettazioni da parte degli operatori sanitari.


06-10-20 Emergenza Coronavirus, domani 7 ottobre apre Drive In pertamponi Covid a Pomezia

Si informa la cittadinanza che da domani 7 ottobre 2020 saràoperativo a Pomezia un Drive In per effettuare tamponi Covid 19 presso ilpresidio Asl località Macchiozza (via del Mare Km 19).

“Un presidio importante per la nostra Città, centronevralgico dell’area sud di Roma – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà –  Una misura necessaria per tenere sottocontrollo il propagarsi del contagio in maniera efficiente e soprattutto piùefficace per la cittadinanza di Pomezia. Ringrazio il Direttore della Asl Roma6 per aver accolto la nostra richiesta e per la collaborazione dimostrata: unsegno di forte attenzione per il nostro territorio”.

Il Drive In sarà a disposizione dei cittadini dal lunedì alvenerdì, inizialmente con orario 15.00/18.00. L’azienda sanitaria specificache, per evitare inutili attese, gli orari di chiusura si riferiscono alleultime accettazioni da parte degli operatori sanitari.


06-10-2020
 Emergenza Coronavirus a Pomezia, aggiornamentodei casi nelle scuole: altre due classi in isolamento, una al liceo Picasso euna alla scuola media Orazio. Salgono a 43 i cittadini positivi e a 113 iguariti in Città

Si aggiornano i dati sui primi casi di Covid 19 a Pomezia nellescuole dopo quelli già segnalati ieri (Pascal e Trilussa). Sono altre due leclassi in isolamento, una del liceo Picasso e una della scuola media Orazio. LaAsl Roma 6 ha immediatamente disposto la sanificazione degli spazi ed è incostante contatto con i dirigenti scolastici competenti e con le famiglie pertutte le procedure previste dal protocollo.

In Città intanto salgono a43 i cittadini positivi al virus, di cui 41 in isolamento domiciliare e 2ricoverati presso strutture ospedaliere. In aumento anche i cittadini guaritiche risultano ad oggi 113. Sono 44 i cittadini posti in isolamento domiciliarepreventivo (non positivi).



05-10-20 Emergenza Coronavirus a Pomezia, primi casi di Covid 19nelle scuole. In isolamento una classe del liceo Pascal e una classe dellascuola primaria Trilussa


Primi casi di Covid 19 a Pomezia dopo la riapertura delle scuole.Due studenti, uno del liceo Pascal e uno della scuola primaria Trilussa, sonorisultati positivi. La Asl Roma 6 ha immediatamente posto in isolamentodomiciliare le classi coinvolte, disposto la sanificazione degli spazi ed è incostante contatto con i dirigenti scolastici competenti e con le famiglie pertutte le procedure previste dal protocollo.

“Eravamo preparati a situazioni di questo tipo – dichiara ilSindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – Sappiamo che è possibile limitare ilcontagio, rispettando tutte le prescrizioni previste, ma non è possibileeliminarlo. Sono in costante contatto con la Asl per ricevere aggiornamentisugli studenti positivi e quelli in isolamento. Rinnovo l’invito a tutti iconcittadini a rispettare le regole, a indossare sempre la mascherina anche all’apertoe a evitare assembramenti”.



02-10-20 Emergenza Coronavirus, mascherine obbligatorie anche all'aperto nella Regione Lazio

Si informa la cittadinanza che il presidente della Regione Lazio ha firmato un'ordinanza che dispone l'obbligo, da domani 3 ottobre 2020 su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina nei luoghi all’aperto, durante l’intera giornata.
Esclusi dall'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e le persone durante l’esercizio di attività motoria e/o sportiva.


SETTEMBRE

 

29-09-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 101 i cittadini guariti, scendono a 35 i casi positivi

Salgono a 101 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 35 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 32 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati presso struttura ospedaliera.

Sono 32 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


23-09-20 Emergenza Coronavirus, le disposizioni di Poste Italiane per il ritiro della pensione di ottobre

Si informa la cittadinanza che, come già avvenuto gli scorsi mesi, l’erogazione delle pensioni sarà anticipata a partire dal giorno 25 settembre fino al 1 ottobre. In particolare, il calendario relativo alle pensioni del mese di ottobre sarà il seguente:

Per gli Uffici Postali aperti 6 giorni:

I cognomi: dalla A alla B venerdì 25 settembre
dalla C alla D sabato 26 settembre
dalla E alla K lunedì 28 settembre
dalla L alla O martedì 29 settembre
dalla P alla R mercoledì 30 settembre
dalla S alla Z giovedì 1 ottobre

La lista degli Uffici Postali abilitati al pagamento delle pensioni e relative informazioni sulle giornate di apertura saranno disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e al numero verde 800.00.33.22.

Si ricorda inoltre la convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, in base alla quale i pensionati di tutto il paese di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, potranno richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della stessa pensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli Uffici postali.


22-09-20Aggiornamento Coronavirus a Pomezia,salgono a 87 i cittadini guariti, scendono a 40 i casi positivi

Salgono a 87 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 40 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 37 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati presso struttura ospedaliera.

Sono 42 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


15-09-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 82 i cittadini guariti. 41 i casi positivi

Salgono a 82 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 41 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 38 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati presso struttura ospedaliera.

Sono 33 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


08-09-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 75 i cittadini guariti. 39 i casi positivi

Salgono a 75 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 39 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 37 in isolamento domiciliare e 2 ricoverati presso struttura ospedaliera. I nuovi casi registrati sono di rientro da un viaggio o fanno parte della rete di contatti delle persone già positive.

Sono 17 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


04-09-20Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. In completamento i lavori di adeguamento dell'Istituto Comprensivo “Enea” e della scuola primaria “Trilussa”

Si avviano alla conclusione gli interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica, in modo da rendere le scuole più sicure per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Presso la scuola elementare di Via Torralba e la materna di Via Vinci sono in corso i lavori di manutenzione straordinaria sui moduli abitativi prefabbricati già stabilmente presenti nel cortile individuati come spazi idonei ad ospitare gli studenti in esubero:

Via Torralba:
• rifacimento pavimentazione con tipologia adatta ad una agevole sanificazione;
• installazione di nuovi climatizzatori;
• adeguamento dell’impianto di illuminazione;
• adeguamento dell’impianto idrico-sanitario;
• ripristino sigillature tetto e sostituzione gronde danneggiate e realizzazione di contro-copertura coibente aggiuntiva.

Via Vinci:

• rifacimento pavimentazione con tipologia adatta ad una agevole sanificazione;
• realizzazione di due aule mediante la suddivisione degli spazi interni;
• installazione di n. 5 climatizzatori;
• adeguamento dell’impianto idrico-sanitario;
• adeguamento dell’impianto elettrico;
• ripristino sigillature tetto e sostituzione gronde danneggiate.

“Per garantire il distanziamento previsto tra gli studenti, 193 della materna e 420 della primaria, - spiega l'Assessora Federica Castagnacci – è stato necessario ristrutturare i moduli abitativi prefabbricati già utilizzati in passato per sopperire alla carenza di aule. Si tratta di una soluzione temporanea volta a rispondere all'emergenza sanitaria in corso e ad evitare il trasferimento di studenti in altre strutture troppo lontane dalla scuola”.


In via di completamento gli interventi di adeguamento degli spazi della scuola primaria “Trilussa” e recupero spazi didattici per la scuola materna di via Turati – Circolo didattico “Trilussa” Via Matteotti:

• messi in sicurezza tutti gli accessi all’Istituto scolastico disponibili e i relativi percorsi (2 accessi su via Matteotti e 1 accesso su via Turati);
• in arrivo le pensiline sui percorsi di accesso all’edificio scolastico, utili a consentire l’accoglienza individuale degli studenti all’interno del cortile di pertinenza dell’Istituto, mantenendo il distanziamento sociale;
• sistemate due aule dove saranno allocate sezioni in esubero della vicina scuola materna di via Turati;
• sistemate le aree esterne recuperabili per consentire attività didattiche all’aria aperta, in particolare per quanto riguarda gli alunni della scuola materna.



03-09-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori conclusi presso i plessi Pestalozzi e Marone

Si avviano alla conclusione gli interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica, in modo da rendere le scuole più sicure per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Conclusi gli interventi di adeguamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado di via Gran Bretagna e delle vie di esodo e recupero spazi didattici interni dell’IC Pestalozzi:

• nuovi cancelli di ingresso alla struttura scolastica (in attesa di montaggio);
• sistemato e messo in sicurezza il muro di recinzione;
• realizzata una rampa in luogo della scala per l’accesso diretto da via C. A. Dalla Chiesa;
• sistemate le superfici intonacate ammalorate e ritinteggiata totalmente la palestra e gli annessi spogliatoi, compresa la sostituzione delle porte interne.


Conclusi gli interventi di adeguamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado “Marone” – Istituto Comprensivo via della Tecnica:

• nuovi accessi all’istituto scolastico con relativi percorsi, mediante il rifacimento dei marciapiedi e viali esterni, il ripristino dei cancelli, porte vetrate e impianti citofonici ove necessario;
• sistemate le aree esterne recuperabili per consentirne l’uso per attività didattiche che si possono svolgere all’aria aperta;
• realizzate due aule al piano terra suddividendo l’esistente locale biblioteca di circa 40 mq;
• realizzato uno spazio filtro tra l’ambiente del teatrino e il resto degli ambienti dedicati alle attività scolastiche mediate l’installazione di porte tagliafuoco tra l’ambiente teatro e la palestra in modo da rendere i due ambienti fruibili in contemporanea.

“L'avvio dell'anno scolastico si avvicina – commenta l'Assessora Federica Castagnacci – e le scuole di Pomezia sono pronte per accogliere in sicurezza studenti,docenti e personale scolastico. Come annunciato abbiamo utilizzato l'estate, in collaborazione con i dirigenti scolastici, per realizzare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria necessari a strutturare i plessi scolatici in modo da garantire distanziamento e impedire assembramenti”.


01-09-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a
32i casi positivi. 72i cittadini guariti

Salgono a 32 i cittadini positivi al Covid-19 a Pomezia, di cui 30 in isolamento domiciliare e 2 ricoverati presso struttura ospedaliera. I nuovi casi registrati sono di rientro da un viaggio o fanno parte della rete di contatti delle persone già positive. Ad oggi sono 72 le persone guarite nel nostro Comune. 28 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


AGOSTO

 

28-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 28 i casi positivi. 71 i cittadini guariti. Il Sindaco Zuccalà: “La Regione attivi a Pomezia una postazione drive-in per fare i tamponi”
 
Salgono a 28 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 26 in isolamento domiciliare e 2 ricoverati presso struttura ospedaliera. I nuovi casi registrati sono di rientro da un viaggio  o fanno parte della rete di contatti delle persone già positive.

Ad oggi sono 71 le persone guarite nel nostro Comune. 32 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

Si ricorda che chi rientra da Grecia, Croazia, Spagna e Malta deve comunicarlo al numero verde 800 118800 o attraverso la app ‘Lazio Doctor Covid’ e recarsi al drive-in per eseguire i test con tessera sanitaria e documento di viaggio. Se si va con ricetta del medico si velocizzano le operazioni di tracciamento. I drive-in della Regione Lazio sono aperti tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 18.00; la domenica è attivo soltanto il drive del San Giovanni.

Si fa presente che in attesa dell’esito degli esami è necessario rimanere in isolamento domiciliare preventivo.

“Abbiamo registrato un incremento dei casi positivi negli ultimi giorni – evidenzia il Sindaco Adriano Zuccalà – tornando ai livelli di aprile. L’emergenza sanitaria non è ancora finita ed è fondamentale continuare a rispettare le regole soprattutto utilizzando la mascherina nei luoghi chiusi e/o a rischio assembramento. L’impegno della Regione Lazio per intercettare i casi di rientro deve essere più capillare possibile – conclude il Primo Cittadino – Da parte nostra, siamo pronti ad ospitare una postazione drive-in a Pomezia, in modo da rendere più rapide ed efficienti le operazioni di controllo per i nostri cittadini. In questi mesi abbiamo dato il massimo per contenere il virus, non vanifichiamo gli sforzi fatti”.

Si ricorda che è assolutamente vietato l'abbandono dei dispositivi di protezione individuale, quali guanti e/o mascherine, sul suolo pubblico, pena una sanzione amministrativa fino a un massimo di 450 euro. Guanti e mascherine vanno smaltiti nei rifiuti indifferenziati.


26-08-20 Emergenza Coronavirus, attivo numero telefonico dedicato per prenotazioni test di sieroprevalenza per alunni con disabilità

Al via nella ASL Roma 6 l'indagine di sieroprevalenza per gli operatori scolastici, docenti e non ed alunni con disabilità di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio. Il test è gratuito e su base volontaria.

Al fine di agevolare il servizio l’Azienda ha messo a disposizione dei genitori degli alunni portatori di disabilità un numero telefonico dedicato. Per prenotare i genitori devono chiamare lo  06.9327.3832.
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 13.00 alle ore 17.00.

I prelievi saranno eseguiti presso la Casa della Salute di Rocca Priora, la Casa della Salute di Anzio "Villa Albani" e al presidio ex Ospedale di Genzano.


25-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 71 i cittadini guariti. 15 i casi positivi

Salgono a 71 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 15 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 13 in isolamento domiciliare e 2 ricoverati presso struttura ospedaliera. Dei nuovi casi registrati, 8 sono di rientro da un viaggio; mentre i restanti fanno parte della rete di contatti delle persone positive.

Sono 32 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


21-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento alla scuola dell’infanzia “Collefiorito” e alla scuola dell’infanzia e primaria “Castagnetta”

Deliberati in Giunta una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica per adeguare le strutture alle nuove normative anti-Covid, in modo da garantire il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita degli studenti.

Intervento di adeguamento scuola dell’infanzia “Collefiorito” - CD Matteotti
•    rifacimento dell’impermeabilizzazione con nuovi discendenti e griglie di raccolta delle acque piovane

Intervento di adeguamento scuola dell’infanzia e scuola primaria “Castagnetta” - IC De Andrè
•    rifacimento della copertura all’area esterna

“Tecnici comunali e uffici del settore Scuola, di concerto con il personale scolastico – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – hanno analizzato la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative nei vari plessi scolastici stilando un programma di interventi, da realizzare nel mese di agosto, di adeguamento alle nuove normative anti-Covid”.


20-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento del Centro Provinciale di Istruzione per gli Adulti (CPIA)

Proseguono gli interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica, in modo da rendere le scuole più sicure per l’avvio del nuovo anno scolastico.
Intervento di adeguamento degli spazi del Centro Provinciale di Istruzione per gli Adulti (CPIA) – via Singen e conseguente recupero di aule didattiche presso la sede della scuola secondaria di primo grado “Marone” di via della Tecnica

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    tramezzatura come da planimetria di progetto dell’aula “ex mensa” del Plesso di via Singen. In questo modo verranno realizzati:
o    un ufficio con sportello esterno che sarà utilizzato dal collaboratore scolastico per fornire informazioni agli utenti senza che questi accedano all’interno dell’edificio e per procedere alla Triage dei frequentatori dei corsi prima che questi accedano all’edificio;
o    area da adibirsi a segreteria didattica;
o    ufficio di Presidenza.

“Il CPIA si occupa della formazione degli adulti – rileva l’Assessore Federica Castagnacci – ed è dislocato in due sedi: presso la scuola Marone a via della Tecnica e presso via Singen. Gli interventi, in corso di ultimazione, consentono con la trasformazione in segreteria di un’aula nel plesso di via Singen, il recupero di n. 3 aule presso la sede di via della Tecnica senza esecuzione di opere edili. Recuperiamo in questo modo aule che saranno utilizzate dalla media Marone rendendo la struttura adeguata alle nuove normative”.


19-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento della scuola primaria “Trilussa”

Garantire il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita degli studenti. Con questi obiettivi nel mese di agosto i plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica saranno oggetto di lavori di adeguamento, in linea con le normative anti-Covid.

Intervento di adeguamento degli spazi della scuola primaria “Trilussa” e recupero spazi didattici per la scuola materna di via Turati – Circolo didattico “Trilussa” Via Matteotti

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche per tutti gli accessi all’Istituto scolastico disponibili e dei relativi percorsi (2 accessi di via Matteotti e 1 accesso su via Turati);
•    posa in opera di pensiline sui percorsi di accesso all’edificio scolastico, utili a consentire l’accoglienza individuale degli studenti all’interno del cortile di pertinenza dell’Istituto, mantenendo il distanziamento sociale;
•    sistemazione di due aule, attualmente utilizzate a laboratori, dove saranno allocate sezioni in esubero della vicina scuola materna di via Turati;
•    sistemazione di aree esterne recuperabili per consentirne l’uso per attività didattiche che si possono svolgere all’aria aperta, in particolare per quanto riguarda gli alunni della scuola materna.

“Il plesso è frequentato da circa 800 studenti – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – Stiamo realizzando una serie di interventi per aumentare i percorsi di esodo dalla scuola e per recuperare spazi alla didattica in modo da collocare gli studenti in esubero presso la scuola materna “Comprensorio B” di via Turati, facente parte dello stesso circolo didattico”.


18-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Conclusi i lavori di adeguamento della scuola primaria “Santa Procula”

Proseguono gli interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica, in modo da rendere le scuole più sicure per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Intervento di adeguamento degli spazi della scuola primaria “Santa Procula” - IC De Andrè

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    demolizione di due tramezzi interni in modo da accorpare 4 aule formandone 2 di superficie maggiore da adibire alla didattica normale o alternativa aumentando il distanziamento sociale e senza creare assembramenti;
•    spostamento di un vano porta esistente;
•    adeguamento dell’impianto elettrico alla nuova configurazione.

“Stiamo realizzando una serie di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria – rileva l’Assessore Federica Castagnacci – per assicurare il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita, garantendo così una maggiore sicurezza a studenti, docenti e personale scolastico. Gli interventi effettuati alla primaria di Santa Procula mirano ad adeguare alcune aule la cui esigua superficie non consentiva il mantenimento in aula di un numero congruo di alunni”.


18-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, un nuovo caso positivo di rientro dall’estero

Sono 70 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 5 i cittadini positivi al Covid-19, di cui 4 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato presso struttura ospedaliera. Il nuovo caso registrato oggi è di un ragazzo appena rientrato da un viaggio all’estero.

Sono 21 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


17-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento della scuola primaria “Margherita Hack”

Nuova settimana di interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica. I lavori, che si svolgeranno per tutto il mese di agosto, mirano a garantire una maggiore sicurezza a studenti, docenti e personale scolastico in modo da assicurare il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita.

Intervento di adeguamento degli spazi esterni ed interni della scuola primaria “Margherita Hack” di Via Pietro Nenni – IC Orazio

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche per rendere utilizzabile la seconda uscita presente al piano terra dell’Istituto mediante l’eliminazione delle sconnessioni della pavimentazione e la realizzazione di un viale pavimentato per raggiungere via Pietro Nenni;
•    recupero, per utilizzo ad aule, di n. 2 locali deposito presenti al primo piano dell’edificio.

“Come anticipato – evidenzia il Sindaco Adriano Zuccalà – ogni giorno faremo il punto nel dettaglio su un intervento specifico che riguarda una delle scuole del nostro territorio. Il plesso “Margherita Hack”ospita oltre 300 studenti. Da un’analisi svolta dai nostri tecnici comunali, di concerto con la scuola, è emersa la necessità di adeguamento degli spazi esterni ed interni della scuola in modo da recuperare spazi alla didattica e aumentare i percorsi di esodo dall’istituto”.


17-08-20 Emergenza Coronavirus, nuova ordinanza Ministero Salute: da oggi discoteche chiuse. Mascherina obbligatoria dalle 18.00 alle 6.00

Si informa la cittadinanza che il Ministero della Salute ha emanato una nuova ordinanza che prevede da oggi, lunedì 17 agosto:

- dalle ore 18.00 alle ore 06.00 è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale;
- sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.


16-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, un nuovo caso positivo di rientro dalla Grecia

Sono 4 i cittadini attualmente positivi al Covid-19. Il nuovo caso registrato è di un ragazzo appena rientrato da un viaggio in Grecia, attualmente in isolamento domiciliare. 

Chi rientra da Grecia, Spagna, Croazia o Malta deve comunicare il proprio rientro al numero verde 800.118.800 o attraverso l'app ‘Lazio Doctor Covid’ e recarsi al drive-in con tessera sanitaria e documento di viaggio.Se ci si presenta con la ricetta del medico si possono velocizzare le operazioni di tracciamento.

In caso di febbre, tosse, dolori muscolari si invitano i cittadini a non andare al Pronto soccorso, ma rivolgersi al proprio medico di base o chiamare il numero dedicato: 1500.


14-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Conclusi i lavori di adeguamento della scuola dell’infanzia “Via Dante Alighieri”

Proseguono gli interventi di adeguamento alle nuove norme anti-Covid nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica, in modo da rendere le scuole più sicure per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Intervento di adeguamento degli spazi della scuola dell’infanzia “Via Dante Alighieri” - IC via della Tecnica

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    porzionamento dell’atrio di ingresso con pareti in cartongesso ricavando un’aula di circa 31 mq.

Le opere previste comprendono:
•    realizzazione di un aula con tramezzi in cartongesso e porta a due ante e luce minima di 120 cm;
•    adeguamento dell’impianto elettrico;
•    adeguamento dell’impianto di riscaldamento.

“La scuola dell’infanzia “Via Dante Alighieri” – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – è stata oggetto di un intervento, peraltro già concluso, di adeguamento degli spazi esterni ed interni dell’istituto al fine di recuperare spazi alla didattica in modo da garantire il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti. Un ringraziamento ai nostri uffici comunali e alla ditta preposta, che in questi giorni stanno lavorando senza sosta”.


13-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento della scuola secondaria di primo grado “via Gran Bretagna”

Garantire il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita degli studenti. Con questi obiettivi nel mese di agosto i plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica saranno oggetto di lavori di adeguamento, in linea con le normative anti-Covid.

Intervento di adeguamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado di via Gran Bretagna – adeguamento delle vie di esodo e recupero spazi didattici interni dell’IC Pestalozzi

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    rifacimento dei cancelli di ingresso alla struttura scolastica;
•    sistemazione e messa in sicurezza del muro di recinzione;
•    realizzazione di una rampa in luogo della scala per l’accesso diretto da via C. A. Dalla Chiesa;
•    sistemazioni delle superfici intonacate ammalorate e ritinteggiatura totale della palestra e degli annessi spogliatoi compresa la sostituzione delle porte interne.

Intervento di adeguamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado di via Gran Bretagna – recupero alla didattica palestra IC Pestalozzi

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    ripristino della copertura della palestra attualmente inagibile a causa delle copiose infiltrazioni di acqua dal tetto. L’intervento si realizzerà mediante l’installazione di una controcopertura del lastrico solare, il rifacimento dell’impermeabilizzazione dei locali spogliatoio ed il ripristino dei copriferri delle strutture.

“Vogliamo farci trovare pronti per l’avvio del nuovo anno scolastico – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – La scuola secondaria di primo grado via Gran Bretagna accoglie oltre 400 studenti. Da un’analisi della pianificazione della attività scolastiche, educative e formative è emersa la necessità di adeguare gli spazi esterni ed interni della scuola al fine di recuperare spazi alla didattica e aumentare i percorsi di esodo dall’istituto scolastico”.


13-08-20 Emergenza Coronavirus, divieto di falò e assembramenti sulle spiagge del litorale

Si informa la cittadinanza che - come previsto da ordinanza balneare del 28 maggio 2020 - sulle spiagge e sulle aree demaniali marittime, libere o in concessione, è fatto divieto di accendere fuochi di qualsiasi genere e/o natura e fare falò. Gli spettacoli pirotecnici possono svolgersi SOLTANTO previo ottenimento di apposita autorizzazione da parte degli Enti preposti (Capitaneria di Porto di Roma-Fiumicino, Polizia di Stato, Polizia Locale, Autorità Aeroportuale, Ufficio Demanio Marittimo).

Rimane il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico e l’obbligo della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Si ricorda che è assolutamente vietato l'abbandono dei dispositivi di protezione individuale, quali guanti e/o mascherine, sul suolo pubblico, pena una sanzione amministrativa fino a un massimo di 450 euro. Guanti e mascherine vanno smaltiti nei rifiuti indifferenziati.

In vista di una maggiore affluenza di persone sul litorale nel fine settimana di Ferragosto sarà intensificato il servizio di controllo da parte delle Forze dell'ordine preposte.


13-08-20 Emergenza Covid, rientro a #scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento della scuola secondaria di primo grado “Marone”

Deliberati in Giunta una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica per adeguare le strutture alle nuove normative anti-Covid, in modo da garantire il distanziamento sociale e limitare la possibilità che si formino assembramenti nell’orario di entrata e uscita degli studenti.

Adeguamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado “Marone” – Istituto Comprensivo via della Tecnica

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:
•    messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche per tutti gli accessi all’istituto scolastico disponibili e dei relativi percorsi, anche di quelli fino ad oggi non utilizzati dagli studenti mediante il rifacimento dei marciapiedi e viali esterni, il ripristino dei cancelli, porte vetrate e impianti citofonici ove necessario;
•    sistemazione di aree esterne recuperabili per consentirne l’uso per attività didattiche che si possono svolgere all’aria aperta;
•    realizzazione di due aule al piano terra suddividendo l’esistente locale biblioteca di circa 40 mq;
•    realizzazione di uno spazio filtro tra l’ambiente del teatrino e il resto degli ambienti dedicati alle attività scolastiche mediate l’installazione di porte tagliafuoco tra i l’ambiente teatro e la palestra in modo da rendere i due ambienti fruibili in contemporanea.

“Abbiamo messo a punto un fitto cronoprogramma di interventi – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – che verranno realizzati durante il mese di agosto per adeguare le strutture scolastiche comunali alle nuove normative anti-Covid. In questo modo studenti, docenti e personale scolastico potranno rientrare in classe a settembre in piena sicurezza”.


11-08-20 Emergenza Covid, rientro a scuola in piena sicurezza. Lavori di adeguamento della scuola dell’infanzia e della primaria di via C.A. Dalla Chiesa

Proseguono i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica per adeguare le strutture alle nuove normative anti-Covid.

IC Pestalozzi - Adeguamento degli spazi esterni della scuola dell’Infanzia di Via Carlo Alberto dalla Chiesa

Ecco gli interventi di manutenzione straordinaria:

•    messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche per tutti gli accessi all’istituto scolastico disponibili e dei relativi percorsi, anche di quelli fino ad oggi non utilizzati dagli studenti mediante il rifacimento dei marciapiedi, viali esterni nonché il ripristino dei cancelli ove necessario;

•    sistemazione di aree esterne recuperabili, presenti all’interno del perimetro dell’adiacente scuola elementare “Don Milani”, per consentirne l’uso per attività didattiche che si possono svolgere all’aria aperta e dei relativi percorsi di accesso.

“Stiamo realizzando una serie di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria nei plessi scolastici di Pomezia e Torvaianica per adeguare le strutture alle nuove normative anti-Covid – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà –. Ogni giorno faremo il punto su una delle scuole oggetto di intervento”.


11-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: salgono a 70 i cittadini guariti, 3 le persone positive

Salgono a 70 i cittadini guariti nel nostro Comune. Sono 3 le persone attualmente positive al Covid-19, di cui 2 in isolamento domiciliare e 1 ricoverata presso struttura ospedaliera.

Sono 25 i cittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


06-08-20Emergenza Covid, rientro a scuolain piena sicurezza. La Giunta delibera gli interventi nei plessi scolastici. IlSindaco: “Un risultato eccezionale: siamo riusciti a mantenere quasi tutti glialunni nelle loro scuole”

Il Sindaco e la Giunta hannodeliberato gli interventi di adeguamento e adattamento degli spazi e delle auledidattiche all’interno delle strutture scolastiche di Pomezia, in vista delrientro a scuola il 14 settembre prossimo. 520mila euro destinati al Comune diPomezia dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca che finanzierannointerventi di adeguamento strutturale degli spazi interni e esterni dellescuole, messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche pertutti gli accessi disponibili e dei relativi percorsi, sistemazione di areeesterne recuperabili per consentirne l’uso per attività didattiche che si possonosvolgere all’aria aperta, nonché il recupero di aule e palestre per garantirele misure di sicurezza dovute all’emergenza Coronavirus.

I lavori, che andrannoavanti per tutto il mese di agosto e si concluderanno entro l’avvio dell’annoscolastico, interesseranno diversi plessi del territorio: scuola dell’Infanziadi Via Carlo Alberto dalla Chiesa, scuola dell’infanzia “Via Dante Alighieri”, scuoladell’infanzia di Via Vinci, scuola dell’infanzia di via Turati, scuola primaria“Santa Procula”, scuola primaria di via Torralba, scuola primaria “MargheritaHack”, scuola primaria “Trilussa”, scuola media Marone, scuola media via GranBretagna, Centro Provinciale di Istruzione per gli Adulti (CPIA) di via Singen.

“Grazie al lavoro svolto inqueste settimane dagli uffici tecnici comunali, in stretta collaborazione con idirigenti scolastici – spiegano le Assessore Federica Castagnacci e MiriamDelvecchio - siamo riusciti a prevedere interventi di recupero di spazi e auleper mantenere quasi tutti gli alunni all’interno dei loro plessi scolastici,evitando così trasferimenti di bambini e ragazzi in altre strutture. Stiamoinoltre lavorando per la ripresa a regime dei servizi di mensa e trasportoscolastico, nel rispetto delle nuove normative”.

Sono infatti nove in totale le classi che dovranno trasferirsi: tre della scuola primaria Don Bosco che si sposteranno presso la scuola Marone; quattro dell’Istituto De Andrè (tre del plesso di Santa Procula e una di Santa Palomba) che si sposteranno a via Fiorucci; e due della scuola media Enea che si sposteranno nei plessi limitrofi. Inoltre l’Amministrazione comunale ha messo adisposizione di Città Metropolitana di Roma Capitale spazi comunali chedovessero eventualmente servire per dislocare gli studenti delle scuolesuperiori, la cui competenza non è dell’ente comunale.

“Un risultato eccezionale –commenta il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – che ci riempie di fiducia peril nuovo anno scolastico: vogliamo sia un nuovo inizio per i bambini e iragazzi che a marzo scorso non hanno solo lasciato i banchi di scuola, ma unacomunità e una quotidianità di fondamentale importanza per il loro sviluppoformativo e personale. Ringrazio tutti i dirigenti scolastici e gli ufficicomunali che hanno lavorato sodo per raggiungere questo obiettivo; ringrazioinoltre tutte le persone che lavoreranno ad agosto e settembre per consentire astudenti, docenti e personale scolastico di rientrare a scuola il 14 settembrein piena sicurezza, e un ringraziamento speciale alle Assessore Castagnacci eDelvecchio per aver affrontato questa situazione emergenziale con grandecapacità e in tempi rapidissimi”.


04-08-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: salgono a69 i cittadini guariti, 4 le persone positive


Salgono a 69 i cittadini guariti nel nostroComune e scendono a 4 le persone positive al Covid-19, tutte in isolamentodomiciliare. Nessun nuovo caso registrato negli ultimi giorni. Sono 64 icittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


LUGLIO

28-07-20AggiornamentoCoronavirus a Pomezia: salgono a 68 i cittadini guariti, 5 le persone positive.

Salgonoa 68 i cittadini guariti nel nostro Comune e scendono a 5 le persone positiveal Covid-19, di cui 4 in isolamento domiciliare e 1 ricoverata presso loSpallanzani di Roma. Due i nuovi casi registrati in questi giorni: un uomo di 64anni e uno di 54, quest’ultimo attualmente presso la struttura ospedaliera. Sono 25 iconcittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).



24-07-20 Emergenza Coronavirus, Amministrazione comunale e dirigenti scolastici al lavoro per rientro a scuola a settembre in piena sicurezza

Nuovo incontro tra Amministrazione comunale di Pomezia e Dirigenti delle scuole del territorio sulla riapertura degli istituti a settembre. Obiettivo del confronto, un’analisi condivisa delle necessità di ogni singolo plesso in relazione alle nuove regole anti-Covid previste dal Piano Scuola, per garantire un rientro sui banchi in piena sicurezza.

“Le riunioni si stanno svolgendo in un clima positivo – ha rilevato l’Assessore Miriam Delvecchio – a conferma della fattiva collaborazione che abbiamo costruito in questi anni con i Dirigenti scolastici. Stiamo valutando insieme tutti gli aspetti educativi e gli interventi tecnici necessari per l’avvio delle attività scolastiche. L’obiettivo, condiviso tra le parti, è arrivare pronti a settembre garantendo massima sicurezza nelle scuole e, dove necessario, nuovi spazi per le attività didattiche”.

“Siamo al lavoro per garantire un rientro a scuola a studenti, docenti e personale scolastico in piena sicurezza – ha aggiunto l’Assessore Federica Castagnacci – I nostri uffici, di concerto per il personale scolastico, stanno pianificando gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da avviare per rendere i plessi scolastici adeguati alle nuove norme, in tema di accessi contingentati, distanziamento sociale e divieto di assembramento”.


21-07-20Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: salgono a 63i cittadini guariti, 8 le persone positive.

Salgono a 63 i cittadini guariti nel nostro Comune erimangono 8 le persone positive al Covid-19, tutte in isolamento domiciliare.Il nuovo caso registrato è all’interno di un nucleo familiare già risultatopositivo. Sono 16 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo(non positivi).


20-07-20 Emergenza Coronavirus, proseguono i controlli a Pomezia. A luglio 193 verifiche e 38 verbali a negozi e stabilimenti. 11 i sequestri agli ambulanti

Proseguono i controlli nel territorio del Comune di Pomezia da parte della Polizia locale per verificare il rispetto delle prescrizioni anti contagio da Covid-19.

Nel mese di luglio sono 193 le verifiche effettuate tra esercizi commerciali e stabilimenti balneari, con 38 verbali emessi. 63 gli interventi in spiaggia con 24 verbali, 11 i sequestri ai venditori ambulanti.

Dal 10 luglio i controlli sono stati intensificati nella fascia oraria 18.00-24.00 per controllare lo svolgimento delle manifestazioni estive. Sono 3 i verbali emessi per mancato rispetto delle misure in vigore.

Controlli anche ai negozi di frutta per mancato uso della mascherina, con l’emissione di un’ordinanza di chiusura.

“Abbiamo intensificato i controlli del territorio in maniera capillare – ha spiegato il Sindaco Adriano Zuccalà – per verificare il rispetto del distanziamento sociale, il divieto di assembramento e il corretto uso della mascherina. L’emergenza sanitaria non è ancora conclusa ed è fondamentale continuare a rispettare le regole per evitare nuovi focolai. Confido nel senso di responsabilità dei nostri esercenti e dei nostri cittadini per la prosecuzione in piena sicurezza delle varie attività”.


14-07-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: 62cittadini guariti, salgono a 8 le persone positive.

Salgono a 62 i cittadini guariti nel nostro Comune, ma aumentano anchele persone positive al Covid: negli ultimi giorni si sono registrati infatti 3nuovi casi, tutti all’interno dello stesso nucleo familiare. Sono quindi 8 lepersone attualmente positive, tutte in isolamento domiciliare. 19 iconcittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).


07-07-20 Aggiornamento Coronavirus aPomezia: salgono a 61 i cittadini guariti, rimangono 5 le persone attualmentepositive

Salgono a 61 i cittadiniguariti nel nostro Comune. Rimangono 5 le persone attualmente positive al Covid19, tutte in isolamento domiciliare. 11 i concittadini posti in isolamentodomiciliare preventivo (non positivi).

“Abbiamo raggiunto uno storico di 71 casi totali dall’iniziodell’emergenza – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Attualmente i positivirimangono 5, di cui nessuno ricoverato. Continuiamo a mantenere altal’attenzione e a monitorare, in collaborazione con l’autorità sanitaria, lasituazione in Città”.  


06-07-20 Emergenza Coronavirus, rientro a scuolaa settembre. Comune e Presidi al lavoro per riaprire in piena sicurezza


Si è svolto questa mattina un incontro tra l'Amministrazione comunale e tutti i Dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado di Pomezia per confrontarsi sulla riaperturadegli istituti a settembre. Presente il Sindaco Adriano Zuccalà e tutta la Giunta insieme ai Dirigenti comunali e agli Uffici tecnici dell'Ente.

Obiettivo dell'incontro valutare le necessità di ogni plesso in relazione alle nuove regole anti Covid previste dal Piano Scuola, per garantire a studenti, docenti e personale un rientro a settembre in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di distanziamento, accesso contingentato e divieto di assembramento.

“Abbiamo avviato una stretta collaborazione con tutti i dirigenti scolastici di Pomezia – spiega l'Assessore Miriam Delvecchio – per partire da subito con gli interventi necessari a recuperare spazi adeguati alle esigenze delle scuole, sia in termini di capienza delle aule che di trasporto scolastico, mensa, personale ausiliario e arredi. L'Amministrazione è pronta a mettere a disposizione spazi comunali, qualora dovessero servire all'avvio delle attività scolastiche, e a intervenire con lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria per rendere i plessi scolastici adeguati alle nuove norme”.

“Sarà un lavoro di grande sinergia tra il Comune e le scuole – ha detto il Sindaco Zuccalà – Siamo chiamati a rispondere al meglio a una sfida che ci coinvolge tutti in prima persona perché riguarda il diritto allo studio di bambini e ragazzi, a cui già tanto è stato tolto in questi mesi. Vogliamo farlo nel migliore dei modi, garantendo massima sicurezza nelle scuole e, dove necessario, nuovi spazi per le attività didattiche, così come previsto dalle indicazioni governative. Voglio ringraziare i presidi per la loro collaborazione e tutto il personale comunale coinvolto”.



02-07-20 Aggiornamento Coronavirus, nuovo orario di apertura del cimitero comunale

Si informa la cittadinanza che il Sindaco Adriano Zuccalà ha appena firmato l'ordinanza che disciplina i nuovi orari di accesso al cimitero comunale. Da lunedì 6 luglio prossimo il cimitero comunale sarà aperto nei seguenti orari:

Lunedì: 9-15
Martedì: 9-15
Mercoledì: CHIUSO
Giovedì: 9-15
Venerdì: 9-15
Sabato: 9-13/14-18
Domenica: 9-13/14-18

L'ingresso rimane subordinato al rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.


02-07-20
Coronavirus dal lockdown alla ripresa, l’Amministrazione comunale incontra i centri anziani

Si è svolto questa mattina l’incontro tra il Sindaco Adriano Zuccalà, l’Assessore Miriam Delvecchio e i Presidenti dei quattro centri anziani di Pomezia. Al centro del confronto la riapertura dei centri ricreativi per anziani, ancora chiusi, come da ordinanza, fino al 12 luglio prossimo.

“Abbiamo illustrato ai responsabili dei centri anziani tutte le misure previste dalle linee guida regionali – spiega l’Assessore Delvecchio – Stiamo verificando se sussistono le condizioni per riaprire in assoluta sicurezza, garantendo gli accessi contingentati e le distanze per ogni singola attività prevista. Con la collaborazione dei Presidenti e dei Consigli direttivi, i tecnici comunali procederanno ai sopralluoghi e, al momento della riapertura, saranno messe a disposizione dei centri postazioni per l’igienizzazione delle mani, misuratori della temperatura e materiale per la sanificazione dei bagni e delle attrezzature”.

“Dobbiamo ripartire in piena sicurezza, soprattutto perché parliamo di una fascia d’età a rischio – ha detto il Sindaco Zuccalà – Vogliamo che anche i più anziani ricomincino a vivere i loro spazi e a tornare alle loro attività, ma è importante che ogni centro adotti le misure previste e informi gli iscritti sulle nuove regole da seguire. Gli anziani hanno pagato un prezzo altissimo in questi mesi: a nome dell’Amministrazione comunale e della Città tutta voglio esprimere loro il mio affetto e ringraziarli per il senso di responsabilità che dimostreranno per tutelare la loro salute e quella pubblica”.


02-07-20 Test sierologici al Comune di Pomezia, i chiarimenti dell’Amministrazione

In merito all’articolo di stampa pubblicato su Il Corriere della Città – luglio 2020, p. 22, che titola “Covid, boom di positivi ai test sierologici. Risultati sorprendenti al Comune di Pomezia, 70 dipendenti su 150 positivi al test sierologico”, l’Amministrazione comunale chiarisce:

Il Comune di Pomezia ha adottato tutte le misure di prevenzione indicate dai protocolli di sicurezza per i dipendenti della Pubblica Amministrazione e dalle linee guida per l’accesso agli Uffici Pubblici. In relazione ai dipendenti, a partire dal 10 marzo scorso, la maggior parte dei dipendenti comunali sono stati abilitati allo smart working, tuttora in vigore in maniera alternata alla presenza in sede per i servizi indifferibili. Tutte le sedi comunali sono state sanificate, sono state messe a disposizione postazioni per l’igienizzazione delle mani e consegnate mascherine a tutti i dipendenti in sede. Inoltre, è stata data la possibilità ai dipendenti comunali, su base volontaria, di sottoporsi a test sierologico per valutare la presenza nel sangue di anticorpi IgG (infezione passata) e IgM (infezione presente). I test sono tuttora in corso. La procedura prevede, nel pieno rispetto della privacy, che esclusivamente il dipendente interessato riceva, direttamente dal laboratorio di analisi convenzionato, il risultato del test e che, in caso di positività a uno dei valori, lo trasmetta al proprio medico curante che valuta la necessità di sottoporlo al tampone. In caso di tampone positivo, così come previsto dal protocollo sanitario, la Asl attiva tutte le misure necessarie per l’isolamento domiciliare e l’indagine sui contatti avuti.

“Non possiamo sapere, proprio perché esiste la legge sulla privacy, se e quanti dipendenti comunali abbiano ricevuto un risultato positivo ai test sierologoci – dichiara il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà - Non posso quindi in alcun modo confermare il dato riportato nell’articolo di stampa. Quello che posso dire con certezza è che ad oggi non risultano dipendenti attualmente positivi al Covid-19. Nel caso in cui la Asl dovesse comunicarci un caso, attiveremo tutte le procedure previste, inclusa l’ulteriore sanificazione degli uffici. Voglio quindi rassicurare la cittadinanza: il Comune di Pomezia ha adottato e sta adottando tutte le misure di prevenzione e contenimento del contagio previste come fatto in questi mesi”.


01-07-20 Emergenza Coronavirus, obbligatoria dal 6 luglio la prenotazione per le analisi presso la Asl


La Asl comunica che a partire da lunedì 6 luglio è abolito l'accesso diretto per i prelievi/analisi da effettuare presso i presidi di via dei castelli Romani a Pomezia e di via dei Tassi a Tor San Lorenzo, con l'eccezione delle urgenze.  L'accesso avverrà esclusivamente tramite servizio di prenotazione telefonica in orario 8.30-12.30 al numero 06.93275216, allo scopo di evitare assembramenti e lunghe attese.

Le curve glicemiche (3 per giornata) saranno prenotate esclusivamente a Pomezia con orario fisso alle ore 7.30. Tutte le altre prenotazioni seguiranno la fascia oraria dedicata secondo una progressione di 2 o 3 prenotazioni ogni 10 minuti. Ai cittadini prenotati non sarà consentito l'accesso in struttura con un anticipo superiore ai 15 minuti rispetto all'orario stabilito.

Saranno ad accettazione dirette solo le urgenze riconosciute come tali dal personale sanitario. Per ridurre i tempi di attesa è consigliabile che le persone con urgenze non si presentino prima delle ore 10.00 a Pomezia e prima delle ore 9.00 a Tor San Lorenzo.

 

GIUGNO

30-06-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia: 57cittadini guariti, 6 attualmente positivi

Salgono a 57 icittadini guariti nel nostro Comune. Rimangono 6 le persone attualmentepositive al Covid 19, di cui 5 in isolamento domiciliare e 1 ricoverata presso unastruttura sanitaria. Il nuovo caso registrato è di una donna di 68 anni. Solo 2i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Continuiamo a mantenere alta l’attenzione rispettando tuttele misure previste dai protocolli - commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – LaCittà è ripartita e stanno per iniziare anche gli eventi estivi che, dal 9luglio prossimo, animeranno piazza Indipendenza a Pomezia e piazzale Kennedy aTorvaianica. Saranno adottati tutti i dispositivi di sicurezza per garantire un’estatedi cultura e divertimento nel pieno rispetto delle misure di contenimento delcontagio e delle linee guida regionali e governative”.  


29-06-20 Emergenza Coronavirus, Asl RM 6: dal 1* luglio nuovi orari per scelta e revoca medico

La Asl RM 6 avvisa i cittadini che al fine di evitare assembramenti per la concomitanza con il servizio prelievi della mattina, da mercoledì 1* luglio gli uffici di scelta e revoca del medico, ubicati in via dei Castelli Romani, saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 14.00 alle 18.00.


29-06-20 Giardini pubblici 0-3 anni, l'area verde dell'asilo nido Piccole Orme aperta solo il sabato e la domenica

Si informa la cittadinanza che, visto l'avvio dei centri estivi comunali, a partire da oggi 29 giugno il giardino dell'asilo Piccole Orme dedicato alla fascia d'età 0-3 anni sarà chiuso al pubblico dal lunedì al venerdì e aperto il sabato e la domenica dalle ore 9.00 alle ore12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Rimane aperto tutti i giorni con gli stessi orari il giardino 0-3 anni della scuola dell'infanzia Gianni Rodari. Si ricorda che è obbligatorio l'accompagnamento da parte di un genitore o di altro adulto.


23-06-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 56 i cittadini guariti

Salgono a 56 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi sono 6 le persone positive, di cui 2 ricoverate presso strutture sanitarie e 4 in isolamento domiciliare. Sono 9 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Stiamo ripartendo in piena sicurezza – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà –. Vogliamo dare un segnale forte di vicinanza alle famiglie offrendo loro la possibilità di ricorrere ai centri estivi comunali in modo da poter continuare o riprendere la propria attività lavorativa. È stato appena pubblicato l’Avviso pubblico per l’attivazione dei centri estivi, da domani sarà possibile presentare la domanda. Abbiamo attivato i voucher famiglie per supportare anche economicamente le rette dei centri estivi”.


23-06-20 Centri estivi, Regione Lazio: è online il Bando pubblico per l'erogazione di voucher alle famiglie

La Regione Lazio informa che a partire da oggi, martedì 23 giugno, fino alle ore 18.00 di mercoledì 8 luglio è possibile presentare domanda per l'erogazione di voucher alle famiglie per la frequenza di bambini/e e ragazzi/e ai centri estivi.

Per richiedere il contributo basta registrarsi su https://www.regione.lazio.it/pianofamiglia/ e inviare la domanda attraverso il portale telematico.

Per tutte le informazioni è disponibile il Numero Unico Regionale 06 99500, attivo dalle ore 8.00 alle ore 19.00, dal lunedì al venerdì.


23-06-20 Pomezia, al via da domani le iscrizioni per i centri estivi comunali

Da domani, mercoledì 24 giugno, partiranno le iscrizioni per i centri estivi comunali. Un servizio sperimentale che quest’anno il nostro Comune mette a disposizione delle famiglie.

Rivolti ai bambini della fascia d’età 3-6 anni, saranno due i centri estivi comunali attivati, nelle sedi della scuola dell’Infanzia comunale Maria Immacolata e della scuola dell’Infanzia Via Vinci dell’Istituto comprensivo Enea, in modo da poter offrire il servizio ludico-ricreativo ai residenti di Pomezia e di Torvaianica.

Non solo, la Giunta comunale ha deliberato la riprogrammazione del servizio Nidi comunali, attualmente sospeso causa Covid-19, mediante l’attivazione dei centri estivi per i bambini 0-3 anni già frequentanti i nidi stessi durante l’anno educativo 2019-2020 e che pertanto non necessitano di una nuova fase di inserimento.

“I centri estivi saranno organizzati in sicurezza secondo regole anti contagio da Covid-19 – ha spiegato l’Assessore Miriam Delvecchio – nelle sedi delle scuole Maria Immacolata a Pomezia e Via Vinci a Torvaianica, in modo da poter servire adeguatamente entrambe le aree del nostro territorio. Un sollievo per i più piccoli, rimasti lontano dai loro giochi e dai loro amichetti per mesi, che ora riavranno la libertà di muoversi e socializzare spensierati. Abbiamo inoltre pensato di offrire ai bimbi già frequentanti i nidi comunali un centro estivo ad hoc dedicato proprio a loro”.

“Per la prima volta quest’anno abbiamo attivato il servizio sperimentale di centri estivi comunali – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà –. In questo modo vogliamo offrire alle famiglie un servizio attento, qualificato e in totale sicurezza per i propri figli, in modo da poter pensare di continuare o ricominciare l’attività lavorativa in serenità. Domani pubblicheremo l’avviso pubblico per poter effettuare le iscrizioni; la frequenza ai centri estivi è settimanale e le attività dureranno fino al 7 agosto”.


19-06-20 Centri estivi, da oggi al via le domande per i voucher famiglie. Pubblicato l’Avviso pubblico per la concessione dei contributi integrativi per le rette dei centri estivi

A partire da oggi è possibile presentare la domanda per i voucher famiglie. Pubblicato l’Avviso pubblico per la concessione di contributi economici integrativi per le rette dei centri estivi ricreativi per minori di età compresa tra 0 e 17 anni.

Il contributo viene erogato direttamente al destinatario a rimborso delle spese effettivamente sostenute dietro presentazione della documentazione comprovante l’effettivo pagamento delle prestazioni a seguito della fruizione del servizio. Le istanze finalizzate all’ottenimento del cosiddetto “voucher di servizio” devono essere compilate attraverso il Portale telematico servizi scolastici (http://pomezia.simeal.it/sicare/esimeal_login.php). Le istanze dovranno essere presentate entro e non oltre il giorno 10 luglio 2020.

“I centri estivi rappresentano un punto di riferimento importante per bambini e adolescenti – spiega l’Assessore Miriam Delvecchio – finalizzato alla socializzazione, alla promozione dell’integrazione tra culture diverse, alla prevenzione del disagio giovanile e all’esplorazione del territorio. Con i voucher vogliamo dare un sostegno concreto alle famiglie che, complice la chiusura prolungata delle scuole, dovranno fare i conti con spese aggiuntive per l’assistenza dei propri figli”.

“Abbiamo stanziato 60mila euro – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – per questa misura, confermando il nostro impegno a sostegno dei genitori lavoratori che si trovano a conciliare con più difficoltà i tempi lavorativi con quelli di vita. Il voucher viene erogato per il periodo dal 15 giugno al mese di agosto fino a un massimo di quattro settimane. Per offrire alle famiglie un aiuto immediato è prevista l’erogazione di un anticipo del 50% dell’importo versato a fronte dell’effettivo pagamento dell’acconto al gestore”.


17-06-20 Coronavirus dal lockdown alla ripresa. A Pomezia un incontro sul turismo

Si è svolto in aula consiliare un primo tavolo di confronto dedicato alla programmazione turistica. All’incontro sono intervenuti alcuni dei principali attori del settore: Federalberghi, Associazione Pomezia Albergatori, i parchi divertimento Cinecittà World e Zoomarine, Castel Romano Outlet. Presenti il professor Alberto Pastore e la professoressa Fabiola Sfodera dell'Università degli Studi La Sapienza di Roma, impegnati nella redazione di un piano di marketing strategico turistico e territoriale del Comune di Pomezia.

L’incontro è stato l’occasione per una prima analisi dei punti di forza del territorio e per l’impostazione strategica di azioni e progetti da portare avanti per dare nuovo impulso all’economia locale e al settore turistico in particolare, fortemente colpito dalle ripercussioni economiche legate al Covid-19.

“È nostra intenzione – ha spiegato il vice Sindaco Simona Morcellini – mettere in campo una serie di strumenti volti alla valorizzazione e allo sviluppo territoriale, turistico, culturale e produttivo di Pomezia e di Torvaianica. La stagione estiva è alle porte e vogliamo valorizzare le unicità del nostro territorio che può considerarsi un distretto turistico di primo livello. Questa riunione vuole essere un punto di partenza, un canovaccio su cui lavorare insieme, in un clima di piena condivisione degli obiettivi, con tutti gli attori turistici. Oggi più che mai le parole imperative sono “tutti insieme” e “qui ed ora””.

“Investire nel turismo – ha aggiunto il Sindaco Adriano Zuccalà – rappresenta un punto cruciale per lo sviluppo dell’intera comunità. Dobbiamo lavorare in un’ottica condivisa, superando i confini comunali e ragionando in termini di distretto con un unico obiettivo: costruire un turismo consolidato sul territorio che possa attrarre turisti. Dalle offerte integrate alla mobilità, verranno affrontati i diversi temi su un tavolo di confronto permanente che porterà sicuramente a risultati concreti per tutto l'indotto”.


16-06-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso aPomezia. Salgono a 53 i cittadini guariti

Situazione stabile a Pomezia negli ultimi giorni, dove non siregistra nessun nuovo caso positivo al Covid-19.

Salgono a 53 i concittadini guariti e rimangono solo 6 lepersone positive, tutte in isolamento domiciliare. 3 i concittadini posti inisolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Dati confortanti che confermano che le misure di prevenzionee distanziamento sociale stanno funzionando – commenta il Sindaco AdrianoZuccalà – Da ieri sono aperti i centri estivi per minori, mentre per i centrianziani stiamo lavorando per garantire tutte le misure di prevenzione come daprotocolli di sicurezza nazionali e regionali”.

Si informa la cittadinanza che a partire da questa settimanal’aggiornamento sui casi Covid verrà fornito settimanalmente, ogni martedì.



15-06-20 Emergenza Coronavirus, DPCM 11 giugno e nuova Ordinanza Regione Lazio: tutte le misure in vigore da oggi

Il Presidente del Consiglio ha firmato il Dpcm 11 giugno che autorizza la ripresa di ulteriori attività. Unitamente il Presidente della Regione Lazio ha emanato una nuova ordinanza che introduce ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 e contiene l’aggiornamento delle linee guida inerenti la riapertura delle attività economiche, produttive e sociali.


Di seguito alcune delle misure in vigore da oggi:

- l'accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
- consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative nel rispetto delle linee guida;
- consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto nel rispetto della distanza di sicurezza;
- consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, l’attività sportiva di base e l’attività motoria presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati;
- consentito lo svolgimento anche degli sport di contatto dal 25 giugno 2020 nel rispetto delle linee guida;
- a decorrere da oggi sono consentite le fiere, i congressi, le cerimonie, nonché attività che hanno luogo in discoteche e locali assimilati, con eccezione delle attività di ballo.
- a decorrere dal 1° luglio 2020 sono consentite anche le attività di ballo all’aperto, nonché le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo assicurando il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per i partecipanti che non siano abitualmente conviventi, con il numero massimo di 1000 partecipanti all'aperto e di 200 in luoghi chiusi, per ogni singola sala.
- gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all'aperto e di 200 spettatori per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala, nel rispetto delle linee guida;
- l'accesso ai luoghi di culto avviene con misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, le funzioni religiose con la partecipazione di persone si svolgono nel rispetto dei protocolli con le rispettive confessioni;
- il servizio di apertura al pubblico dei musei è assicurato a condizione che garantiscano fruizione contingentata tale da evitare assembramenti e da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;
- a Pomezia rimangono chiusi al pubblico i centri anziani per tutto il mese di giugno;
- è fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso;
- l'accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) è limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura;

Le attività sociali, economiche e istituzionali operano adottando tutte le generali misure di sicurezza relative all’igiene personale e degli ambienti e del distanziamento fisico, nonché le seguenti specifiche misure di protezione e contenimento del contagio:
a. misure definite, per singola tipologia di attività, nelle Linee guida per la riapertura allegate alla presente ordinanza;
b. misure contenute nel "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro" sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali, successivamente integrati in data 24 aprile 2020.
c. linee guida nazionali in materia di sanificazione.


15-06-20Aggiornamento Coronavirus, nuovi punti di ritiro per le mascherine destinate agli over 65 di Pomezia e Torvaianica

Prosegue la consegna delle mascherine ai cittadini over 65. Per i residenti di Pomezia centro e Torvaianica centro che non l'avessero già ritirate, è possibile recarsi:

- lunedì 15, martedì 16 e mercoledì 17 giugno a Torvaianica in piazza Ungheria presso la sala parrocchiale dalle ore 16:00 alle ore 20:00;
- giovedi 18, venerdi 19 e sabato 20 giugno a Pomezia in piazza Indipendenza presso la Torre civica dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

“In questi mesi sono state consegnate oltre 10.000 mascherine ai concittadini con più di 65 anni – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Voglio ringraziare il personale della Protezione civile e gli agenti della Polizia Locale che sono quotidianamente al lavoro al fianco del Comune per supportare la cittadinanza in questo periodo di difficoltà”.


13-06-20 Pomezia, da lunedì 15 giugno via libera ai centri estivi

Il Sindaco Zuccalà: "Sul nostro sito web pubblicheremo l'elenco delle strutture autorizzate": www.comune.pomezia.rm.it/centri_estivi


I centri estivi sono pronti a partire. Da lunedì prossimo, 15 giugno, a Pomezia sarà consentito lo svolgimento delle attività ludico-ricreative per bambini e adolescenti all'interno dei centri estivi.

Chi proporrà il progetto al Comune dovrà garantirne l'organizzazione nel pieno rispetto delle norme di contenimento del Covid-19.

"Siamo pronti per avviare i centri estivi in piena sicurezza - afferma l'Assessore Miriam Delvecchio -. Gli incontri che abbiamo svolto nelle ultime settimane con le associazioni del territorio sono stati propedeutici a questo traguardo. Un risultato di squadra che ci consente di rispondere in maniera efficiente alle richieste delle famiglie. Attendiamo le linee guida regionali per la fascia d'età 0-3 anni per partire anche con la programmazione dedicata ai più piccoli".

"Puntiamo a offrire un servizio qualificato - aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà -, uno spazio dove i bambini possono esprimersi, giocare e relazionarsi con gli altri. Da lunedì sarà disponibile sul nostro sito istituzionale l'elenco delle strutture autorizzate. Sarà un elenco in continuo aggiornamento, che ci consente di tracciare una mappatura dettagliata delle attività sul nostro territorio, tutelando i nostri cittadini da possibili truffe".


12-06-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso a Pomezia. 52 i cittadini guariti

Situazione stabile a Pomezia negli ultimi giorni, dove non si registra nessun nuovo caso positivo al Covid-19.

Sono 52 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi rimangono 7 le persone positive di cui 2 ricoverate presso strutture sanitarie e 5 in isolamento domiciliare. 3 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Dalla fine del lockdown, quindi in poco più di un mese, la situazione in Città è stata in costante miglioramento – osserva il Sindaco Adriano Zuccalà –. Ora siamo entrati in pieno nella fase 3: da domani riparte regolarmente il mercato settimanale del sabato in piazza San Benedetto da Norcia e con il nuovo DPCM approvato ieri già dalla prossima settimana ripartiranno ulteriori attività. Abbiamo creato una sezione dedicata sul nostro sito istituzionale dove troverete le nuove modalità di accesso agli uffici comunali che stiamo riaprendo al pubblico con tutte le dovute cautele. Possiamo ripartire in piena sicurezza solo se ognuno nel proprio piccolo fa la sua parte”.

Per le info sugli uffici: http://www.comune.pomezia.rm.it/coronavirus_ufficicomunali


12-06-20 Aggiornamento Coronavirus, Poste italiane: da lunedì 15 giugno l’ufficio di via C.A. dalla Chiesa riapre di pomeriggio

Poste italiane comunica che a partire da lunedì 15 giugno sarà ripristinata l’operatività dell’ufficio postale di via C.A. dalla Chiesa n. 26 anche nella fascia pomeridiana, per un totale di 6 giorni settimanali.


12-06-20 Mercato del sabato, arriva l’ordinanza che ne disciplina lo svolgimento

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà ha firmato l'ordinanza che disciplina lo svolgimento del mercato settimanale del sabato in piazza San Benedetto da Norcia.

Da sabato 13 giugno, le attività mercatali riprenderanno regolarmente nel pieno rispetto delle prescrizioni in vigore in tema di contenimento del Covid-19.

Sono 5 i punti di accesso e di uscita (con doppio senso di percorrenza) individuati:
 1. Via S. D'Acquisto intersezione con Via F.lli Bandiera (varco 1)
2. Via Copernico intersezione con Via S.D'Acquisto (varco 2)
3. P.za S.Benedetto da Norcia intersezione con Via Orazio (varco 3)
4. L.go Columella intersezione con Via Cavour (varco 4)
5. Via Orazio intersezione con Via Pier Crescenzi (varco 5)

Prevista la presenza di steward, personale incaricato di informare e gestire le presenze all’interno dell’area. Si ricorda che operatori e clienti devono essere muniti dei dispositivi di protezione individuale ed avere a disposizione sistemi di disinfezione. Permangono il divieto di creare assembramenti e il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro.

“Abbiamo messo a punto un sistema funzionale che permette di fruire il mercato in sicurezza – ha spiegato il Sindaco Adriano Zuccalà – fino alla cessata emergenza, le regole saranno semplici e di facile controllo e applicazione. Continueremo a monitorarne l’andamento, ma confido nel senso di responsabilità dei nostri cittadini per la prosecuzione in piena sicurezza anche di questa attività”.


10-06-20 Pomezia, al via misure di sostegno per il settore sportivo: ristoro del canone per tre mesi e proroga concessioni negli impianti comunali

Tutto pronto per la ripartenza delle attività sportive. Con due delibere la Giunta di Pomezia ha approvato un pacchetto di misure a sostegno del mondo dello sport, per supportare le realtà del territorio agevolando il riavvio delle attività.

Il primo provvedimento stanzia un plafond di risorse destinate a contribuire al pagamento dei canoni dovuti dai concessionari di impianti e palestre comunali nella misura del 70% per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2020. Per i concessionari di impianti sportivi comunali in scadenza entro il 31 luglio 2023, per le mensilità di marzo, aprile e maggio il contributo sale al 100%.

Con una seconda delibera sono stati approvati gli indirizzi per la ripresa delle attività sportive presso le palestre annesse agli istituti scolastici nel pieno rispetto delle indicazioni nazionali e regionali in tema di contenimento del Covid-19. Al fine di agevolare il graduale riavvio delle attività sportive si potrà concordare la proroga della durata del rapporto fino al 30 giugno del 2021.

“Vogliamo dare un segnale importante di vicinanza – spiega l’Assessore Giuseppe Raspa – alle associazioni sportive del territorio. Abbiamo deciso di intervenire con un pacchetto di misure straordinarie di sostegno ai concessionari di impianti sportivi comunali e palestre per assicurare il superamento della difficile situazione contingente e al tempo stesso agevolare per quanto possibile il graduale riavvio delle attività sportive”.

“Durante l’avvio della fase due – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – abbiamo accolto le istanze delle realtà del territorio per avere un quadro più chiaro delle criticità incontrate e delle misure più efficaci da mettere in campo per supportare il nostro territorio nella ripresa. Abbiamo deciso quindi di intervenire mediante il sostegno al pagamento dei canoni da parte dei concessionari di impianti e palestre comunali, necessità fortemente espressa da molti organismi sportivi. Questa misura va a completare il pacchetto di interventi messi a punto da Governo nazionale e Regione Lazio per affrontare questa difficile situazione”.


09-06-20 Aggiornamento Coronavirus, Fase 3: revocata la chiusura entro le 21.30 per le attività commerciali

Si informa la cittadinanza che con ordinanza è stata revocata la chiusura non oltre le ore 21:30 per le attività commerciali, artigianali e produttive in Città.

Rimane il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico e l’obbligo della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Si ricorda che è assolutamente vietato l'abbandono dei dispositivi di protezione individuale, quali guanti e/o mascherine, sul suolo pubblico, pena una sanzione amministrativa fino a un massimo di 450 euro. Guanti e mascherine vanno smaltiti nei rifiuti indifferenziati.


09-06-20 Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, salgono a 52 i cittadini guariti

Salgono a 52 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi non si registra nessun nuovo caso positivo al Covid-19; rimangono 7 le persone positive di cui 2 ricoverate presso strutture sanitarie e 5 in isolamento domiciliare. Sono 5 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“La Città sta ripartendo – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – e la situazione stabile dei contagi ci fa ben sperare. Con l’avvio della fase 3 si conferma il nostro impegno per supportare al meglio imprese e famiglie in questo periodo così delicato: dalla riduzione della Tari per le attività commerciali ai voucher famiglie per le rette dei centri estivi. Ricordo però a tutti che è necessario rimanere vigili e rispettare le regole per garantire una ripartenza in piena sicurezza”.


05-06-20 Aggiornamento Coronavirus, nessun nuovo caso a Pomezia. 47 i cittadini guariti

Situazione stabile a Pomezia negli ultimi giorni, dove non si registra nessun nuovo caso positivo al Covid-19.

Sono 47 i cittadini guariti nel nostro Comune. Ad oggi rimangono 12 le persone positive al Coronavirus di cui 2 ricoverate presso strutture sanitarie e 10 in isolamento domiciliare. Sono 6 i concittadini posti in isolamento domiciliare preventivo (non positivi).

“Continuiamo a monitorare la situazione in Città – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – e a dialogare con gli Enti sovra-comunali per mettere in campo le più efficaci misure di sostegno e rilancio. Confido nel senso di responsabilità dei nostri concittadini per una ripartenza in piena sicurezza: ognuno deve essere il controllore di se stesso. Tornare indietro e vanificare quanto fatto finora rischia di compromettere non solo la salute della nostra collettività con nuovi possibili focolai, ma anche la ripresa economica delle nostre attività produttive e commerciali”.


05-06-20 Aggiornamento Coronavirus, dall'8 giugno riaprono gli Uffici Attività Produttive e Suap. Accesso esclusivamente su appuntamento

Si comunica che da lunedì 8 giugno riaprono gli Uffici Attività Produttive e Suap ubicati presso il complesso Selva dei Pini Km 31.400.

Il personale effettuerà ricevimento, esclusivamente previo appuntamento telefonico, nelle giornate del martedì e del giovedì dalle ore 9.00 alle ore12.00.

Per concordare la data e l’orario di ricevimento è possibile contattare i referenti di ciascun sevizio secondo quanto riportato di seguito:

-    Commercio al dettaglio: 06 91146519  - Sig.ra Iuria Carbone;
-    Somministrazione, commercio on line, Taxi e noleggio con conducente, Polizia Amministrativa:  06.91146531- Sig.ra Lucia D’ Alessio;
-    Mercati, Occupazione suolo pubblico permanente e impianti pubblicitari: 06.91146542  Sig. Fabrizio Nobili;
-    Commercio ambulante, Pubblico spettacolo: 06.91146555- Sig.ra Deborah  Sabatino;
-    Occupazione suolo pubblico temporaneo: 06.9114620 Sig.ra Mara Iorio;
-    Servizi alla persona e Autorizzazione Unica ambientale, Notifica ai fini della registrazione: 06.91146538- Sig.ra Gallucci Daniela;
-    Insegne d’ esercizio e Sportello microcredito: 06.91146545 Sig.ra Cavallero Alessandra;
-    Artigiani alimentari e non alimentari, Medie strutture di vendita, commercio all’ingrosso, strutture sanitarie, Industrie, Strutture ricettive: 06.91146539- Sig.ra Morelli Federica.


03-06-20 Aggiornamento Coronavirus, dal 3 giugno riapre l'Ufficio Tributi. Accesso esclusivamente su appuntamento

Si comunica che da oggi 3 giugno 2020 riapre l'Ufficio Tributi del Comune di Pomezia. Nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid-19 si può accedere presso gli uffici ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE prenotazione online al seguente link: http://www.comune.pomezia.rm.it/prenotazione

I giorni e gli orari disponibili per la prenotazione sono visualizzabili una volta effettuato l'accesso al portale.

Per ulteriori informazioni si può telefonare al numero 06.911461 il martedi e il giovedi dalle ore 8.45 alle ore 11.45 e dalle ore 15.15 alle ore 17.15.

Per INVIARE ISTANZE e chiedere ulteriori informazioni è possibile inviare una mail registrandosi al Portale Tributi per il Cittadino, oppure inviare una pec all'indirizzo tributi@pec.comune.pomezia.rm.it

Si ricorda inoltre che è possibile rivolgersi presso i CAF convenzionati: http://www.comune.pomezia.rm.it/caf_convenzionati


03-06-20 Aggiornamento Coronavirus, nuova ordinanza della Regione Lazio sugli ingressi dal 3 giugno

La Regione Lazio ha emesso l'ordinanza che dà disposizioni sugli spostamenti a partire da oggi 3 giugno 2020. Non sono consentiti spostamenti in ingresso e sul territorio della Regione nei seguenti casi:

a. soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) che, ai sensi dell’art. 1, comma 1, lett. c) del decreto del Presidente del Consiglio 26 aprile 2020, devono rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante;
b.soggetti già sottoposti a sorveglianza sanitaria attraverso isolamento fiduciario.

Misurazione della temperatura obbligatoria per i passeggeri del trasporto interregionale di linea aereo, marittimo e ferroviario. Il passeggero residente in regioni diverse dal Lazio che, allo sbarco, presenta temperatura maggioredi 37,5°C, deve contattare il numero unico regionale dedicato 800.118.800

 
 

02-06-20 Aggiornamento Coronavirus, 2 nuovi casi aPomezia negli ultimi giorni

Sono 12 i cittadini di Pomezia attualmentepositivi al Covid 19. I 2 nuovi casi registrati negli ultimi giorni sono dipersone appartenenti a un nucleo familiare già posto in isolamento. 47 iconcittadini guariti e 15 quelli in isolamento preventivo (non positivi).

“Il 29 maggio scorso è partita la stagionebalneare e da domani sarà consentito spostarsi tra le diverse Regioni italiane –commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – Il nostro litorale è pronto ad accoglierecittadini e turisti per l’estate. A Pomezia tutte le attività che sono rimastechiuse durante l’emergenza avranno una riduzione del 100% sulla quota variabiledella Tari relativa al periodo di chiusura”.


01-06-20 Emergenza Coronavirus, al via dal 3 giugno due punti di consegna mascherine per gli over 65


Attivati due punti per la consegna gratuita di mascherine ai cittadini over 65. Il servizio è rivolto ai residenti di Torvaianica centro e di Pomezia che non sono stati interessati dalla consegna a domicilio.

“Durante la fase di lockdown in cui era consentito uscire di casa solo per ragioni strettamente necessarie – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – abbiamo avviato la distribuzione di mascherine a domicilio alle persone considerate più a rischio, gli over 65 anni. La consegna ha interessato in maniera capillare i quartieri periferici della Città. Con l’avvio della fase due abbiamo individuato due punti di consegna, uno su Pomezia e uno su Torvaianica centro, in modo da completare la distribuzione, ridurre i tempi di consegna ed evitare che possibili truffatori possano approfittare dell’iniziativa per entrare nelle case degli anziani”.

Di seguito il calendario della distribuzione.

Per i residenti di Torvaianica che non hanno già ricevuto le mascherine, la consegna avverrà in piazza Ungheria presso la sala parrocchiale dalle ore 16.00 alle ore 19.00, per garantire un flusso contenuto, la consegna sarà suddivisa per lettere dell’alfabeto (iniziale del cognome):
•    mercoledì 3 giugno dalla lettera A alla F;
•    giovedì 4 giugno dalla lettera G alla O;
•    venerdì 5 giugno dalla lettere P alla Z.

Per i residenti di Pomezia centro che non hanno già ricevuto le mascherine, la consegna avverrà in piazza Indipendenza presso la Torre Civica dalle ore 16.00 alle ore 19.00, per garantire un flusso contenuto, la consegna sarà suddivisa per lettere dell’alfabeto (iniziale del cognome):
•    sabato 6 giugno dalla lettera A alla F;
•    domenica 7 giugno dalla lettera G alla O;
•    lunedì 8 giugno dalla lettere P alla Z.

Le mascherine possono essere ritirate anche su delega semplice a famigliari o amici. Si ricorda che è vietato l'abbandono dei dispositivi di protezione individuale, quali guanti e/o mascherine, sul suolo pubblico, pena una sanzione amministrativa fino a un massimo di 450 euro. Guanti e mascherine vanno smaltiti nei rifiuti indifferenziati.

 
 


COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it