1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Analisi di campionamento delle acque di balneazione

 

Per promuovere una strategia generale di tutela delle acque di balneazione, l'Unione Europea ha emanato la Direttiva 2006/7/CE, recepita dall'Italia con Decreto legislativo 30 maggio 2008 n. 116.

Le finalità di tutela della normativa attualmente vigente sono:

■ una sistematica e accurata individuazione, da parte degli Stati/Regioni, dei tratti di costa destinati alla balneazione;
■ un programma di sorveglianza comune da applicare durante la stagione balneare e indirizzata alla conoscenza, sia sotto il profilo microbiologico, sia sotto quello chimico-fisico, dello stato delle acque del mare, dei laghi e dei fiumi e, quindi, all'identificazione delle situazioni di potenziale degrado ambientale.

Il ruolo della REGIONE LAZIO: programmazione, coordinamento e informazione

Prima di ogni stagione balneare (1 maggio - 30 settembre), la Regione individua le aree e i punti nei quali effettuare il monitoraggio. Inoltre istituisce e aggiorna il profilo delle acque di balneazione e ne informa i cittadini dando alle informazioni carattere di pubblicità.

Il ruolo dell'ARPA Lazio - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio: monitoraggio delle aree

Seguendo un preciso calendario del monitoraggio, i tecnici dell'ARPA prelevano, con cadenza mensile, campioni di acqua 30 cm sotto la superficie del mare in acque profonde poco più di un metro, al fine di effettuare analisi microbiologiche e di valutare lo stato del mare. Eventuali episodi di inquinamento sono segnalati al Sindaco.

Il ruolo dei COMUNI: gestione delle aree e informazione

All'inizio di ciascuna stagione balneare i Sindaci emettono le ordinanze di divieto di balneazione per le zone indicate dalla Regione. Inoltre, se durante la stagione balneare i risultati delle analisi effettuate superano i valori soglia, i laboratori preposti al controllo informano il Sindaco, che emette un'ordinanza con la quale rende una zona vietata alla balneazione. E' compito dei Comuni provvedere all'installazione dell'appropriata segnaletica per informare i cittadini in merito alla balneabilità e classificazione delle acquee. 

In questa sezione sono pubblicati i bollettini periodici della Regione Lazio e Arpa Lazio sulla balneabilità delle acque del mare di Torvaianica:
 

 
 
 


 
 


COMUNE DI POMEZIA
Piazza Indipendenza, 8 - 00071 Pomezia RM
P.I. 01040151001 - C.F. 02298490588
Tel. 06 911461 - Fax 06 91146529 - protocollo@pec.comune.pomezia.rm.it